Argentina: comunità e organizzazioni sociali contro la miniera di Uranio

Tilcara, provincia di Jujuy, Argentina - Gli abitanti mobilitati (Vecinos Autoconvocados) di Tilcara si appeleranno al Supremo Tribunale di Giustizia contro la miniera di uranio.  La decisione è stata presa la scorsa settimana in un’assemblea a cui hanno preso parte organizzazioni, istituzioni e cittadini di Tilcara e Juella dopo aver appreso che il Tribunale ha rifiutato, nel quadro del contenzioso amministrativo di Jujuy, la richiesta di protezione presentata nel luglio 2008 contro le contaminazioni della miniera a cielo aperto di Quebrada de Humahuaca.
LEGGI TUTTO

Delta del Niger: continuano gli scontri, 250 i morti

La JTF attacca i militanti nel Delta State. Il Mend: da oggi “guerra totale”. I morti potrebbero essere 250 - Nel Delta State l’esercito ha attaccato pochi giorni fa un campo del Mend e sarebbero almeno 200 i militanti uccisi, tra loro potrebbe esserci Government Ekpemukpolo alias Tompolo. Ucciso da un “colpo vacante sparato dall’esercito” uno degli ostaggi filippini nelle mani del Mend.


LEGGI TUTTO

Honduras: in difesa del popolo Garífuna

Il 30 aprile scorso la Fondazione Cayos Cochinos e la Nature Conservacy hanno annunciato il "Piano di Gestione del Monumento Marino dell’Arcipelago delle Cayos Cochinos", che è stato segnalato dai membri della comunità di Chachauate come un nuovo strumento  di espulsione dei Garífuna dalle Cayos Cochinos. Secondo la Fondazione Cayos Cochinos "il piano di gestione è stato esaminato e approvato, con il consenso degli abitanti “ affermazione che contrasta con la posizione che la comunità ha espresso in un comunicato stampa lo scorso 8 aprile.

LEGGI TUTTO

Nigeria: l’esercito nigeriano attacca i campi del MEND

L’esercito nigeriano ha attaccato ieri mattina due dei più grandi campi del Movimento di emancipazione del Delta del Niger, la battaglia sarebbe ancora in corso. A darne notizia è il portavoce del Mend, Jomo Gbomo, in un comunicato giunto alla agenzie internazionali, mentre nessun commento o comunicato ufficiale è giunto dai portavoce delle forze di sicurezza nigeriane.

LEGGI TUTTO

Bolivia: campagna Amazzonia senza Petrolio

LETTERA APERTA a Juan Evo Morales Ayma - Presidente Costituzionale dello Stato Plurinazionale di Bolivia - Campagna Amazzonia senza Petrolio - Il Foro Boliviano sull'Ambiente e lo Sviluppo (FOMOBADE) è un'organizzazione nazionale impegnata nel settore dei diritti umani ed ambientali dei boliviani e delle boliviane, da ormai più di 15 anni. Si compone di organizzazioni sociali, di produzione, accademiche, gruppi giovanili, parlamentari, ecologisti, di consumatori e di persone che lavorano nelle loro comunità per la protezione dell'ambiente e delle risorse naturali. L'agenda di intervento pubblico include l'elaborazione e l'assistenza nell'applicazione di politiche socio-ambientali, l'appoggio alle comunità per la gestione dei conflitti ambientali, l'esercizio di diritti ambientali e l'ingresso di tematiche quali la sostenibilità e la sovranità alimentare all'interno del dibattito politico nazionale, attraverso la promozione di attività che prevedono un uso sostenibile delle risorse da parte degli attori locali.

LEGGI TUTTO

Fuochi di rivolta in Perù: comunità contro governo e multinazionali

Dal 9 aprile nelle zone rurali ed amazzoniche peruviana, dilaga l’insurrezione di ben 1350 comunità di diversa etnia, fra le quali: Awajun, Wampis, Shawi, Cocama, Cocamilla, Machiguengas, Kichuas, Arabelas, Achuar, Yaneshas, Matsés, Yines. La rivolta copre aree della foresta a nord, al centro e al sud dell’amazzonia peruviana, che è la regione più estesa e meno popolata, ed è sostenuta dalla popolazione meticcia della zona, rurale, urbana e persino da alcune autorità locali. Ad essa si stanno unendo popolazioni indigene provenienti dalle montagne del centro e del sud.
LEGGI TUTTO

Sicilia chiama, Porto Alegre risponde

di Giuseppe De Marzo - da SIRACUSA, uscito su Il Manifesto, edizione del 24 aprile. (Sezione: Territori) - Le proposte del controvertice a casa Prestigiacomo. Nel «triangolo della morte» Priolo-Augusta-Melilli Giustizia ambientale, debito ecologico, riconversione industriale. Le parole d'ordine anti-G8 - Famiglie sterminate dal cancro, popolazioni espropriate del loro futuro, comunità aggredite dai veleni, questo accade in nome della crescita e della sicurezza energetica dell'occidente nell'area siracusana, dove va in onda il G8 ambiente. La scelta di Siracusa voluta da Berlusconi e dalla sua ministra dell’ambiente suona agli occhi dei cittadini di queste terre come l’ennesima prova di arroganza del governo e di crisi della democrazia del nostro paese.
LEGGI TUTTO

Messico: le comunità di Oaxaca contro le attività minerarie

Ad Oaxaca si contano 29 progetti minerari ad opera di industrie multinazionali, per la maggior parte canadesi e statunitensi, che hanno dato il via a progetti esplorativi, con la scusa di contribuire allo sviluppo dei popoli nativi. Nei prossimi anni, Oaxaca si trasformerà in una zona catastrofica per l’inquinamento ambientale, una situazione pericolosa per tutti gli abitanti che vivono in ogni parte dello Stato. Una delle fonti di maggiore inquinamento è il progetto minerario di San José del Progreso.

LEGGI TUTTO