“Protagonismo popolare, costruendo sovranità”

Dichiarazione del Vertice dei Popoli del Sud - Organizzazioni sociali e politiche di differenti paesi e continenti, Popoli Originari, cittadini e cittadine, ci siamo riuniti nella città di Asuncion, nei giorni 23 e 24 luglio, in occasione del Vertice dei Popoli del Sud "Protagonismo popolare, costruendo sovranità", per discutere dell'attuale crisi del sistema capitalista e di possibili vie d'uscita dalla presente congiuntura internazionale. Le istituzioni governative, i poteri statali, i centri della finanza e i monopoli mediatici ci dicono che la crisi che stiamo attraversando è una crisi di natura squisitamente finanziaria e che l'unico modo per uscirne è quello di aumentare i fondi a disposizione del FMI e della Banca Mondiale. Mai nella storia del capitalismo è stato impiegato tanto denaro per salvare istituzioni finanziarie private. In questo modo non si fa altro che favorire quei pochi responsabili delle speculazioni finanziarie all'origine della crisi attuale.  

LEGGI TUTTO

Unasur: verso il vertice di Quito

 

 

L’Unasur, il blocco geopolitico delle nazioni sudamericane si appresta a celebrare a Quito un vertice di particolare delicatezza. La convocazione del prossimo 10 di agosto servirà formalmente a sancire il passaggio di consegne della presidenza di turno dal Cile all’Ecuador. E, nella sostanza, sarà teatro di discussione dei due temi portanti dell’attualità politica regionale: la crisi honduregna e le tensioni tra la Colombia e l’asse bolivariano.

LEGGI TUTTO

Perù: oltre un mese dopo i fatti di Bagua

Ad oltre un mese dagli scontri tra poliziotti ed indigeni dell'Amazzonia -
 
Si teme per la vita di circa 300 indigeni amazzonici che non hanno ancora fatto ritorno alle loro comunità di origine. L'informazione è stata data da Daysi Zapata Fasabi, presidentessa in carica dell'Associazione Interetnica di Sviluppo della Foresta Peruviana (AIDESEP), organizzazione che raggruppa i popoli indigeni dell'Amazzonia peruviana. 
Daysi Zapata Fasabi ha dichiarato che "il numero esatto di fratelli scomparsi si saprà con esattezza quando la Commissione della Verità del tavolo di dialogo amazzonico finirà il suo lavoro”.

LEGGI TUTTO

Cile: Stato realizza udienza contro autogoverno Mapuche

Il 28 Luglio si è tenuta a Temuco un'udienza contro sette persone detenute il 17 dicembre 2008 per aver manifestato la volontà di creare un Autogoverno Mapuche. Secondo il comunicato dell'organizazzione Mapuche "Consiglio di Tutte le Terre" i partecipanti dell'udienza hanno chiesto l'assoluzione degli imputati, confermando la volontà di portare avanti il processo per il diritto all'autodeterminazione ad all'autogoverno.
LEGGI TUTTO

Donne indigene nella costruzione del potere e della democrazia

La realizzazione del primo Incontro Continentale di Donne Indigene, nella Città di Puno in Perù, il 27 e il 28 maggio del 2009, ha rappresentato un traguardo importante nel processo organizzativo delle organizzazioni dei popoli indigeni del Continente dell'Abya Yala, non solo per la presenza massiccia di delegazioni ma anche per i risultati e le conseguenze che questo Incontro ha avuto.

LEGGI TUTTO

Il vertice del Mercosur condanna il golpe in Honduras

Giuseppe De Marzo A Sud [uscito su Carta.org il 28 Luglio 2009] - Oltre alla discussioni delle questioni tra i paesi membri, il trentasettesimo vertice del Mercosur chiede il ripristino dell'ordine costituzionale in Honduras. Si è tenuto ad Asunción, capitale del Paraguay, il trentasettesimo vertice del Mercosur, l’organizzazione sovranazionale che riunisce Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay. All’incontro hanno partecipato, come di consueto, anche i membri associati Bolivia e Cile, oltre al Venezuela, che da più di due anni attende di essere inserito all’interno della membership ufficiale dell’organizzazione.

LEGGI TUTTO

Il governo peruviano contro indigeni e contadini

Un nuovo decreto approvato pochi giorni fa dal governo peruviano guidato dal presidente Alan Garcia facilita l’espropriazione dei territori indigeni e contadini favorendone lo sfruttamento commerciale. Un clima di tensione più aspro del solito vivono da alcune settimane le comunità rurali ed indigene del Perù. Dopo la legge forestale, l’imposizione dei megaprogetti di estrazione mineraria, le grandi infrastrutture e la pesante repressione perpetrata contro i movimenti sociali, nel paese andino un nuovo provvedimento governativo fa tremare contadini ed indigeni, che già annunciano mobilitazioni in difesa dei propri diritti.

LEGGI TUTTO

Giornata mondiale in difesa della Mangrovia: per la sovranità alimentare e l’ecosistema

Sono iniziate il 24 Luglio a Muisne, Ecuador, le attività nazionali in occasione del Giorno Internazionale della Difesa dell'Ecosistema della Mangrovia, che dal 2000 si celebra ogni 26 Luglio. Il 25 Luglio ed il 26 è la volta di Cearà, in Brasile. In Ecuador, i popoli delle mangrovie hanno realizzato una vigilia di celebrazione presso l'estuario del Fiume Muisne ed un atto simbolico di re-forestazione dell'ecosistema. La campagna prevista per quest'anno si conclude il 26 ed ha come tema: “Mangrovia: vita, amore e lavoro dei popoli”. A Cearà, enti a difesa delle Mangrovie hanno fatto una visita tecnica alla comunità di Curral Velho, nella città di Acaraù.

LEGGI TUTTO

Facendo storia: l’ALBA

Sono già nove i paesi che fanno parte dell'Alternativa Bolivariana per i popoli dell'America Latina e del Caribe (ALBA). Come sempre accade per i grandi processi che fanno la storia dei popoli, quando Hugo Chavez lanciò la proposta dell'Alternativa Bolivariana per le Americhe, otto anni fa, tutti accolsero l'idea con numerose riserve.

LEGGI TUTTO