Perù: Indigeni detenuti illegalmente

¡SOS INDIGENI DETENUTI NELL'AMAZZONIA PERUVIANA!
 
Iquitos, 28 marzo 2008, Deborah Numpa.
 
LISTA DEGLI INDIGENI KICHWA E ACHUAR DETENUTI ILLEGALMENTE NEI COMMISSARIATI DELLA POLIZIA NAZIONALE DI IQUITOS E NAUTA, NELL'AMAZZONIA PERUVIANA, a seguito delle dimostrazioni di protesta contro l'impresa petrolifera PLUSPETROL il 20 marzo 2008, nelle comunità dei fiumi Corrientes, Tigre e Pastaza. (SONO EVIDENZIATI I MINORI DI ETÀ).
LEGGI TUTTO

Bolivia: Popoli Indigeni e Cambiamento Climatico

Tra il 17 e il 19 marzo si è realizzato a La Paz, Bolivia, l'evento internazionale "La Custodia dei Popoli Indigeni della Diversità Bioculturale: Gli effetti della deforestazione e dell'emissione dei gas nel Cambiamento Climatico", organizzato dai popoli Indigeni di Abya Yala (America), con l'obbiettivo di definire la situazione della regione rispetto agli effetti negativi che il Cambiamento Climatico sta producendo nei Popoli Indigeni. I Popoli Indigeni di Abya Yala (America) hanno organizzato l'evento internazionale "La Custodia dei Popoli Indigeni della Diversità Bioculturale: Gli effetti della deforestazione e dell'emissione dei gas nel Cambiamento Climatico", realizzato a La Paz, Bolivia, dal 17 al 19 marzo.

LEGGI TUTTO

Honduras: Gli indigeni vittime della legislazione


I popoli indigeni e afrodiscendenti dell'Honduras sono diventati le cavie degli organismi finanziari internazionali, i quali pretendono d'imporre la loro idea di sviluppo, attraverso il programma d'investimento e la redazione di legge ambigue destinate a distruggere gli usi e costumi indigeni.  Nel 2003 la Banca Mondiale ha imposto la Legge di Sviluppo Predial, conosciuta come Legge sulla Proprietà, approvata nel 2004 durante il Congresso Nazionale, senza aver provveduto a compiere una consultazione preventiva, così come determinato nella Convenzione 169 della OIT. Nonostante la nostra organizzazione abbia effettuato una consultazione, dove si è dichiarato il nostro netto rifiuto alla norma relazionata ai popoli indigeni, lo Stato dell'Honduras ha rifiutato di prendere in considerazione la nostra opinione.    
LEGGI TUTTO

Uribe e la repressione contro le popolazioni originarie

Sono stai accolti a fuoco dalle forze pubbliche e dal personale civile, le proteste degli indigeni che portano avanti il processo di Liberazione della Madre Terra nel municipio di Silva. Le informazioni che arrivano da questo municipio di Silva sono preoccupanti e fanno prevedere una tragedia per il Cauca indigeno.Come risaputo dall'opinione pubblica e dalla comunità internazionale, gli indigeni Nasa di Tierradentro, dopo la tragedia causata dallo straripamento dei fiumi Páez y Moras nel 1994, hanno sperato che lo stato colombiano mantenesse la promessa di comprare terre per ristabilire la vita culturale delle comunità stravolte nelle loro forme di produzione e nel loro lavoro quotidiano.

LEGGI TUTTO

Panama: I primi cento giorni del presidente Martinelli

di Marco A. Gandasegui, h. - Allo scadere dei primi 100 giorni alla Presidenza della Repubblica, Ricardo Martinelli ha deciso di intraprendere azioni repressive nei confronti degli indigeni Naso, le cui proteste in Plaza Catedral nella città di Panama proseguono dallo scorso marzo. Le comunità naso nella provincia di Bocas del Toro sono state sgomberate e distrutte dalla Polizia Nazionale agli inizi dell’anno (per mano del governo di Martin Torrijos), lasciando intere famiglie e bambini abbandonati, per fare spazio al bestiame di un imprenditore residente nella capitale.

LEGGI TUTTO

Giornata mondiale in Difesa della Madre Terra

Il 12 ottobre - in corrispondenza del 517° anniversario dell'inizio della colonizzazione europea nelle Americhe - si celebra in tutto in mondo - ed in particolare in America Latina, la Giornata Mondiale di Azione in Difesa della Madre Terra e contro la Mercificazione della Vita, lanciata dal movimento indigeno a Belem, durante il FSM 2009 e fatta propria da tutte le realtà sociali presenti al Forum. Dal 12 al 16 di ottobre i movimenti indigeni latinoamericani si sono dichiarati in MInga per la Madre Terra, mentre dal 12 al 18 ottobre si celebra anche la settimana di azione contro il debito estero - di Marica Di Pierri A Sud [uscito su Carta il 6 Ottobre 2009]

LEGGI TUTTO

Ecuador: accordo in sei punti tra CONAIE e governo

CONAIE raggiunge accordo con il governo ecuadoriano - Istituzionalizzazione del dialogo, rafforzamento dell'educazione bilingue, commissione mista per discutere della Legge sull'Acqua, condanna dei responsabili della morte del cittadino shuar Bosco Wisum, analisi della riforma della Ley de Minería sono solo alcuni dei punti più importanti dell'accordo raggiunto il 5 ottobre scorso tra il presidente ecuadoriano Rafael Correa e la CONAIE (Confederazione di Nazionalità Indigene dell'Ecuador).
LEGGI TUTTO

CAOI: stop alla repressione del movimento indigeno in Ecuador

Mobilitazione Globale per la Madre Terra: 12 - 16 ottobre. COORDINAMENTO ANDINO DI ORGANIZZAZIONI INDIGENE - CAOI Bolivia, Ecuador, Perù, Colombia, Cile, Argentina - Stop alla repressione in Ecuador! Di fronte all'uccisione di tre indigeni amazzonici ad opera delle forze armate ecuadoriane, le organizzazioni sociali ed indigene dell'Ecuador e di tutto l'asse andino chiedono l'intervento della comunità internazionale.

LEGGI TUTTO