Il fiume Niger e i petrolieri

nigeria petrolio[M. Di Pierri e L. Greyl su l’Unità del 24 marzo] Una storica sentenza condanna la Shell per inquinamento.

Da Port Harcourt, Nigeria – Erik Barisa Dooh è il consigliere tradizionale di Goi, villaggio Ogoni fantasma situato sul delta del fiume Niger, in Nigeria. “Prima che arrivassero le trivelle questo era un villaggio felice. C’era un mercato vivo e frequentato che risuonava di voci e anche il panorama era meraviglioso” – racconta.

LEGGI TUTTO

Nigeria: tornano i sequestri sul Delta del Niger

Rapiti tre britannici e un colombiano che lavorano per la Shell. - Tornano i sequestri nel Delta del Niger. Nell’attacco, nello Stato del Rivers, è morto uno dei poliziotti della scorta. Secondo quanto riferito da alcune fonti della sicurezza alla Reuters, alcuni uomini armati nella mattina di ieri intorno alle 7.30 hanno rapito tre lavoratori britannici e un colombiano nel corso di un attacco al loro convoglio nei pressi della zona petrolifera di Port Harcourt, capitale dello Stato del Rivers.

LEGGI TUTTO

USA: giudizio contro la Shell per violazione dei diritti umani in Nigeria

La giustizia statunitense da il via ad un processo penale contro la multinazionale petrolifera Shell, per violazione dei diritti umani in Nigeria. - Secondo gli analisti, la valanga di denunce presentata, di recente, alla giustizia statunitense contro imprese accusate di complicità nella violazione dei diritti umani suona come un avvertimento alle grandi compagnie che operano nei paesi dove si commettono abusi. Le vittime del regime di apartheid in Sudafrica sono state appena autorizzate a presentare denunce negli Stati Uniti contro varie multinazionali come la General Motors o l’IBM. Una giudice federale di New York ha dato il via, pochi giorni fa, a queste denunce di forma collettiva, in virtù della legislazione statunitense che autorizza querelanti stranieri a presentare una denuncia ad un tribunale nord-americano in caso di violazione dei diritti umani.
LEGGI TUTTO