30 aprile 1977-2009: le madri di Plaza de Mayo compiono 32 anni

30 APRILE 1977- 30 APRILE 2009. 32 ANNI DI LOTTA E RESISTENZA - Buenos Aires, Argentina. L’associazione delle Madri di Plaza de Mayo ha compiuto lo scorso 30 aprile i suoi 32 anni di lotta, da quella primavera storica in cui un gruppo di madri marciò a Plaza de Mayo per reclamare la “aparicion con vida” dei propri figli scomparsi. Era il giorno 30 aprile del 1977. Adesso la Madri di Plaza de Mayo compiono 32 anni: un nuovo anno di sogni condivisi, di amore, resistenza e lotta.

LEGGI TUTTO

La ‘Revolución Ciudadana’ in Ecuador. La sinistra di fronte alle elezioni

di Samuele Mazzolini - La comparsa di un nuovo fronte progressista in Ecuador a partire dal 2007 ha tracciato una linea divisoria in America Latina, consolidando internazionalmente il nuovo asse di sinistra e dando fiato al tanto desiderato cambio che nel paese, particolarmente tra i settori medi e bassi, si era manifestato in varie forme negli ultimi 20 anni, ma senza che quest’ultimo avesse avuto soluzioni elettoralmente praticabili e teoricamente coerenti.
LEGGI TUTTO

Uribe a Roma: protestano i movimenti e le organizzazioni sociali

E' oggi in visita ufficiale a Roma il presidente colombiano Alvaro Uribe, che sarà ricevuto dal Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. In occasione del prossimo summit del G8, a cui Uribe è stato invitato a partecipare come ospite dell'America Latina, Silvio Berlusconi presenterà un libro dal titolo Lo stato del mondo, dove saranno raccolti tutti gli interventi dei presidenti riuniti all'incontro. Uribe è stato invitato da Berlusconi a scrivere un contributo sul tema della governabilità sotto la minaccia del terrorismo. Il presidente colombiano sarà anche accolto in Vaticano da papa Benedetto XVI e dal Segretario di Stato Tarcizio Bertone, per discutere sulle relazioni tra la Chiesa e il governo di Bogotà. Si porranno anche le basi per la stipula di accordi commerciali tra Italia e Colombia, preceduti dalla visita di numerosi imprenditori italiani a Bogotà.

 

LEGGI TUTTO

Messico: iniziati i processi contro la riforma della previdenza

Dalla seconda metà di aprile sono iniziati in Messico i processi costituzionali dei ricorso di protezione contro la riforma dell'istruzione e della previdenza che ha messo in rischio centinaia di migliaia di lavoratori dell'educazione e pensionati in tutto il Paese.  In questi giorni si succedono dunque nelle aule di giustizia celebrazione delle udienze, presentazione e ammissione delle prove relative alle migliaia di denunce presentate dai lavoratori, per lo più dipendenti dello Stato, con l’obiettivo di reclamare la protezione della giustizia federale per preservare i loro contributi pensionistici dalla speculazione e dalla volatilità che colpisce i mercati finanziari, attualmente aggravate dalla crisi e dal costo eccessivo delle commissioni per la gestione dei conti.
LEGGI TUTTO

Treviso: concluso il G8 agricoltura. La posizione dei movimenti

Dal 18-20 aprile si sono svolte a Cison di Valmarino (Treviso), in concomitanza con i lavori del G8 agricoltura, le Giornate di Reistenza contro le Biotecnologie e l'Agricoltura Industrale.  Il vertice del g8 Agricoltura è stato proposto dal Ministro dell'Agricoltura Zaia, presso Castelbrando una roccaforte abbarbicata sulle Prealpi. Tutto il comune di Cison ed i paesi limitrofi sono stati dichiarati zona interdetta e militarizzata.
LEGGI TUTTO

Messico: le comunità di Oaxaca contro le attività minerarie

Ad Oaxaca si contano 29 progetti minerari ad opera di industrie multinazionali, per la maggior parte canadesi e statunitensi, che hanno dato il via a progetti esplorativi, con la scusa di contribuire allo sviluppo dei popoli nativi. Nei prossimi anni, Oaxaca si trasformerà in una zona catastrofica per l’inquinamento ambientale, una situazione pericolosa per tutti gli abitanti che vivono in ogni parte dello Stato. Una delle fonti di maggiore inquinamento è il progetto minerario di San José del Progreso.

LEGGI TUTTO