Argentina: comunità e organizzazioni sociali contro la miniera di Uranio

Tilcara, provincia di Jujuy, Argentina - Gli abitanti mobilitati (Vecinos Autoconvocados) di Tilcara si appeleranno al Supremo Tribunale di Giustizia contro la miniera di uranio.  La decisione è stata presa la scorsa settimana in un’assemblea a cui hanno preso parte organizzazioni, istituzioni e cittadini di Tilcara e Juella dopo aver appreso che il Tribunale ha rifiutato, nel quadro del contenzioso amministrativo di Jujuy, la richiesta di protezione presentata nel luglio 2008 contro le contaminazioni della miniera a cielo aperto di Quebrada de Humahuaca.
LEGGI TUTTO

Delta del Niger: continuano gli scontri, 250 i morti

La JTF attacca i militanti nel Delta State. Il Mend: da oggi “guerra totale”. I morti potrebbero essere 250 - Nel Delta State l’esercito ha attaccato pochi giorni fa un campo del Mend e sarebbero almeno 200 i militanti uccisi, tra loro potrebbe esserci Government Ekpemukpolo alias Tompolo. Ucciso da un “colpo vacante sparato dall’esercito” uno degli ostaggi filippini nelle mani del Mend.


LEGGI TUTTO

Nigeria: l’esercito nigeriano attacca i campi del MEND

L’esercito nigeriano ha attaccato ieri mattina due dei più grandi campi del Movimento di emancipazione del Delta del Niger, la battaglia sarebbe ancora in corso. A darne notizia è il portavoce del Mend, Jomo Gbomo, in un comunicato giunto alla agenzie internazionali, mentre nessun commento o comunicato ufficiale è giunto dai portavoce delle forze di sicurezza nigeriane.

LEGGI TUTTO

Per una dichiarazione universale sui beni comuni dell’umanità

di François Houtart - Sono emerse varie reazioni di fronte all'emergenza sociale e umanitaria causata sia dal disastro finanziario che colpisce  l’economia mondiale che dalle crisi ad esso completari quali quella alimentare, energetica e climatica. Alcuni propongono di sanzionare e sostituire i responsabili (i ladri di polli come li chiama l'ex direttore del FMI, Michel Camdessus), per poi continuare tutto come prima. Altri, come Gorge Soros, sottolineano la necessità di regolamentare il sistema senza però cambiarne i parametri. Infine ci sono quelli che pensano che vada rivista la logica stessa che è alla base del sistema economico moderno per trovare delle valide alternative.
LEGGI TUTTO

Colombia: assassinata dirigente sindacale dell’ANTHOC

La Coalizione di Movimenti e Organizzazioni Sociali della Colombia COMOSOC, rende noto a tutte le organizzazioni sociali, dei diritti umani e dell'opinione pubblica, nazionale e internazionale, l'assassinio della sindacalista VILMA CARCAMO BLANCO, membro della Commissione di Protesta di ANTHOC Maganguè (sindacato dei lavoratori sanitari) commesso sabato 9 maggio nella zona urbana di Magangué-Bolívar. VILMA CARCAMO BLANCO, di professione odontoiatra, lavorava nella ESE del Municipio di Magangué, e “insieme agli altri membri della Giunta Direttiva , stava guidando le giornate di protesta per reclamare il pagamento dei salari arretrati e la trattativa sul Pliego de Solicitudes Respetuosas, la cui discussione è stata bocciata numerose volte", ha informato il presidente della Sezione Bolivar di ANTHOC, Héctor Alvis Gaviria.
LEGGI TUTTO

Bolivia: campagna Amazzonia senza Petrolio

LETTERA APERTA a Juan Evo Morales Ayma - Presidente Costituzionale dello Stato Plurinazionale di Bolivia - Campagna Amazzonia senza Petrolio - Il Foro Boliviano sull'Ambiente e lo Sviluppo (FOMOBADE) è un'organizzazione nazionale impegnata nel settore dei diritti umani ed ambientali dei boliviani e delle boliviane, da ormai più di 15 anni. Si compone di organizzazioni sociali, di produzione, accademiche, gruppi giovanili, parlamentari, ecologisti, di consumatori e di persone che lavorano nelle loro comunità per la protezione dell'ambiente e delle risorse naturali. L'agenda di intervento pubblico include l'elaborazione e l'assistenza nell'applicazione di politiche socio-ambientali, l'appoggio alle comunità per la gestione dei conflitti ambientali, l'esercizio di diritti ambientali e l'ingresso di tematiche quali la sostenibilità e la sovranità alimentare all'interno del dibattito politico nazionale, attraverso la promozione di attività che prevedono un uso sostenibile delle risorse da parte degli attori locali.

LEGGI TUTTO

Messico: Oaxaca – Azione Urgente contro la repressione governativa

I governi di Felipe Calderon e Ulises Ruiz reprimono violentemente la popolazione di Oaxaca che difende territori, ambiente e risorse naturali - Il 6 maggio 2009, alle 8:30 di mattina circa la polizia ha attaccato duramente la popolazione civile  che stava pacificamente bloccando l'accesso alla miniera Cuzcatlan, a San José del Progreso - Ocotlàn utilizzando gas lacrimogeni, diverse armi da fuoco, cani della polizia colpendo selvaggiamente la popolazione, violando i loro domicili. Piùdi 2.500 effettivi della polizia FEDERALE, AFI, GIUDIZIALE, DEL CORPO DEI POMPIERI; sono stati colpiti anche giornalisti e mezzi di comunicazione lì presenti, bloccandone l'accesso alla zona  mentre un elicottero volava basso a 15-20 metri di altezza, terrorizzando la popolazione.
LEGGI TUTTO

Perù: sciopero della fame dei popoli indigeni contro il TLC con gli USA

Perù: i Popoli Indigeni andini e dell'Amazzonia annunciano al Congresso peruviano uno sciopero della fame. Chiedono l'approvazione da parte dell'Assemblea Plenaria della deroga ai decreti legislativi del TLC (Trattato di Libero Commercio) con gli Stati Uniti. Quarantadue dirigenti indigeni delle organizzazioni andine e amazzoniche si sono recati nella Sala Bolognesi del Congresso della Repubblica per annunciare che inizieranno immediatamente uno sciopero della fame se l'Assemblea non includerà nell'agenda delle discussioni la deroga ai decreti legislativi riguardanti il Trattato di Libero Commercio con gli Stati Uniti e che minacciano i diritti territoriali delle comunità indigene.
LEGGI TUTTO

Messico: “dall’allerta epidemiologica all’allerta proletaria”

Comunicato stampa dell' UNIONE MESSICANA dei GIURISTI. Primo Maggio 2009: Dall'allerta epidemiologica all'allerta proletaria - In occasione del 119° anniversario della commemorazione del Primo Maggio come Giornata Internazionale dei Lavoratori (1890-2009), l’emergenza sanitaria che sta vivendo il paese con l’allerta epidemiologica, il decesso di diverse persone e la paranoia collettiva che il contagio e la diffusione del nuovo virus dell’influenza ha provocato nella società, complica la crisi generale dell’economia messicana, peggiorando ulteriormente la già precaria condizione dei lavoratori, dei disoccupati e dei settori più poveri sia urbani che rurali.
 
LEGGI TUTTO

Fuochi di rivolta in Perù: comunità contro governo e multinazionali

Dal 9 aprile nelle zone rurali ed amazzoniche peruviana, dilaga l’insurrezione di ben 1350 comunità di diversa etnia, fra le quali: Awajun, Wampis, Shawi, Cocama, Cocamilla, Machiguengas, Kichuas, Arabelas, Achuar, Yaneshas, Matsés, Yines. La rivolta copre aree della foresta a nord, al centro e al sud dell’amazzonia peruviana, che è la regione più estesa e meno popolata, ed è sostenuta dalla popolazione meticcia della zona, rurale, urbana e persino da alcune autorità locali. Ad essa si stanno unendo popolazioni indigene provenienti dalle montagne del centro e del sud.
LEGGI TUTTO