Perù: continua l’invasione delle imprese petrolifere

E' sempre più critico lo scenario che si sta configurando in Perù a causa delle pratiche utilizzate dalle Imprese Petrolifere. Alle gravi denunce per danni, impatti e contaminazione e agli alti livelli di corruzione di imprese e Governo si aggiungono i continui tentativi di cooptazione di leader delle comunità ed attivisti sociali da parte delle multinazionali.
LEGGI TUTTO

Nigeria: l’Italia offre due unità navali. Si ferma il processo contro Okah

L’ Italia offre due unita’ navali per pattugliare il Delta del Niger. Il Ministro Frattini in viaggio dal 9 al 13 febbraio in Angola, Nigeria, Sierra Leone e Senegal fa immediatamente capire cosa intende il nostro Governo quando parla di “cooperazione allo sviluppo”. A gennaio erano arrivati alla JTF del Delta anche due elicotteri Augusta.

LEGGI TUTTO

Nel parco di Yasunì, un anno dopo

E’ passato un anno dal lancio della proposta del governo ecuadoriano di non estrarre petrolio nel Parco dello Yasunì, una delle zone a più alto grado di biodiversità del pianeta, dichiarata dall’Unesco Riserva mondiale della biosfera. Invocando un principio di responsabilità ambientale condivisa, il governo ecuadoriano ha scelto la via della non estrazione in cambio dell’acquisto – da parte dei paesi industrializzati – dei bond sul greggio non estratto per compensare l’Ecuador di una parte del mancato guadagno. La proposta originaria era molto semplice: si comprava petrolio che non poteva essere estratto mentre il compito di gestire il processo era affidato al governo ecuadoriano.

LEGGI TUTTO

Il governo messicano svende la Pemex

In un palazzo blindato e protetto dai militari, il senato messicano ha approvato la «riforma» dell'industria petrolifera che apre la strada alla privatizzazione dell'impresa pubblica Pemex, nazionalizzata settant'anni fa con una raccolta di fondi  popolare. Il 24 ottobre scorso il senato messicano, asserragliato in una torre blindata e protetta da 1200 poliziotti federali in tenuta antisommossa, ha approvato con soli 10 voti contrari il pacchetto di sette leggi che consentirà l’ingresso di capitali privati nella Petroleos Mexicanos – Pemex, la storica impresa petrolifera pubblica del paese.

LEGGI TUTTO