Colombia: continua il genocidio del popolo indigeno Awà

Ancora una volta il popolo indigeno Awà è vittima della violenza: due indigeni sono stati assassinati la notte del 10 maggio da un gruppo armato non ancora identificato. La ONIC condanna l'omicidio di Ademelio Servio Bisbicus Garcìa e di Marco Antonio Taicuz, massacrati nella loro casa. In un comunicao congiunto diffuso dalla ONIC e dalla UNIPA, l'Organizzazione del Popolo Awa, si chiede la cessazione immediata del genocidio del popolo indigeno Awà.
LEGGI TUTTO

Colombia: attentato contro la figlia di Aida Quilcuè, del CRIC

Il Consiglio Direttivo del CRIC denuncia alla comunità nazionale ed internazionale l'attentato di cui è stata vittima Mayerli Alejandra Legarda Quilcue, di 12 anni, figlia di Aída Quilcue, portavoce della Minga di Resistenza Sociale e Comunitaria e ex Consigliera Maggiore del CRIC e di Edwin Legarda, assassinato il 16 dicembre scorso dalle Forze Pubbliche di sicurezza nel Municipio di Totoró, dipartimento del Cauca.
LEGGI TUTTO

Colombia: assassinata dirigente sindacale dell’ANTHOC

La Coalizione di Movimenti e Organizzazioni Sociali della Colombia COMOSOC, rende noto a tutte le organizzazioni sociali, dei diritti umani e dell'opinione pubblica, nazionale e internazionale, l'assassinio della sindacalista VILMA CARCAMO BLANCO, membro della Commissione di Protesta di ANTHOC Maganguè (sindacato dei lavoratori sanitari) commesso sabato 9 maggio nella zona urbana di Magangué-Bolívar. VILMA CARCAMO BLANCO, di professione odontoiatra, lavorava nella ESE del Municipio di Magangué, e “insieme agli altri membri della Giunta Direttiva , stava guidando le giornate di protesta per reclamare il pagamento dei salari arretrati e la trattativa sul Pliego de Solicitudes Respetuosas, la cui discussione è stata bocciata numerose volte", ha informato il presidente della Sezione Bolivar di ANTHOC, Héctor Alvis Gaviria.
LEGGI TUTTO

Colombia: l’ex leader dei paramilitari Murillo: “Noi finanziammo Uribe”

L'ex capo para-militare e narco-trafficante Diego Murillo, alias 'Don Berna', ha dichiarato davanti a un tribunale Usa di aver sostenuto e finanziato la prima campagna elettorale del presidente colombiano, Alvaro Uribe, nel 2002.
Il coordinatore delle due campagne presidenziali di Uribe ha negato ogni accusa. Don Berna è stato condannato mercoledì a 31 anni di carcere e una multa di 4 milioni di dollari per aver importato cocaina verso gli Stati Uniti.

LEGGI TUTTO

Uribe a Roma: protestano i movimenti e le organizzazioni sociali

E' oggi in visita ufficiale a Roma il presidente colombiano Alvaro Uribe, che sarà ricevuto dal Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. In occasione del prossimo summit del G8, a cui Uribe è stato invitato a partecipare come ospite dell'America Latina, Silvio Berlusconi presenterà un libro dal titolo Lo stato del mondo, dove saranno raccolti tutti gli interventi dei presidenti riuniti all'incontro. Uribe è stato invitato da Berlusconi a scrivere un contributo sul tema della governabilità sotto la minaccia del terrorismo. Il presidente colombiano sarà anche accolto in Vaticano da papa Benedetto XVI e dal Segretario di Stato Tarcizio Bertone, per discutere sulle relazioni tra la Chiesa e il governo di Bogotà. Si porranno anche le basi per la stipula di accordi commerciali tra Italia e Colombia, preceduti dalla visita di numerosi imprenditori italiani a Bogotà.

 

LEGGI TUTTO

Uribe calpesta la costituzione e Berlusconi lo accoglie

LEGGI TUTTO

Colombia: organizzazioni protestano contro TLC con Canada

Varie manifestazioni nei giorni scorsi si sono celebrate in Colombia per protestare contro la decisione del governo canadese di dare il via al processo di ratifica del Trattato di Libero Commercio Canada - Colombia. Il governo di Stephen Harper ha infatto deciso di procedere nonostante le gravi violazioni dei diritti umani commesse in Colombia. Il 26 marzo 2009, il governo canadese ha presentato il TLC Canada - Colombia alla Camera dei Comuni perché fosse iniziato il processo di ratifica.
LEGGI TUTTO