Sicilia | Comitato Stoppa La Piattaforma: Altri Tre Permessi Di Ricerca Nei Nostri Mari

Sicilia | Comitato Stoppa la Piattaforma: altri tre permessi di ricerca nei nostri mari

piattaforma_petrolio--400x300[di M. Di Giovanna su mdigiovanna.blogspot.it] Sul fronte trivellazioni, noi Siciliani, e non solo, stiamo vivendo un estate rovente. Complice il decreto Passera che ha di fatto eliminato per le domande antecedenti il 2010 il limite delle 12 miglia, uno sciame di società petrolifere si sono avventate nei nostri mari.

 

 

Lo scopo è chiaro. Le società petrolifere vogliono farsi autorizzare i progetti, prima che il limite delle 12 miglia sia ripristinato. Ed in questo la politica gli sta dando una mano, infatti i disegni di legge presentati per ricostituire quella protezione di 12 miglia alle nostre coste, istituita col decreto Prestigiacomo, sono ben lontani dall’essere approvati.

 

Sono già quattro le richieste di ricerca e trivellazione che abbiamo dovuto esaminare nelle settimane scorse.

 

Ed altre tre sono in Scadenza in questi giorni:

 

1) Istanza d 33 G.R. AG Società pronente ENI, scadenza per l’invio delle osservazioni il 6 Luglio 2013, in questo link trovate tutta la documentazione: d 33 GR AG

 

2) Istanza d 28 G.R. AG Società pronente ENI, scadenza per l’invio delle osservazioni il 9 Luglio 2013, in questo link trovate tutta la documentazione: d28 GR AG

 

3) Istanza d 361 C.R. TU Società pronente Transunion Petroleum Italia s.r.l., scadenza per l’invio delle osservazioni il13 Luglio 2013, in questo link trovate tutta la documentazione: d361 CR TU

 

 

Mappa con le richieste d33 GR AG e d28 GR AG

1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mappa con la richiesta d 361 CR TU

2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Noi del Comitato Stoppa La Piattaforma, faremo del nostro meglio, stiamo già studiando la documentazione ed invieremo le nostre osservazioni al Ministero dell’Ambiente.

 

Ma c’è bisogno dell’aiuto di tutti.

DOBBIAMO FARE SENTIRE LA NOSTRA VOCE

 

Invito la popolazione tutta a compilare le opposizioni che ho predisposto in questo file Osservazioni ed inviarle secondo le istruzioni contenute nel file stesso, entro il 6 Luglio al Ministero dell’Ambiente.

 

Fare sentire la nostra voce è importante.

 

Invito inoltre professionisti, biologi, avvocati, e gente di buona volontà a leggersi la documentazione completa e ad inviare suggerimenti per le opposizoni che invieremo come Comitato Stoppa La Piattaforma.

 

Potete dare il vostro aiuto inviando una email a: stoppalapiattaforma@gmail.com

 

Dobbiamo ribellarci a quest’assalto, non possiamo permettere di farci espropriare del nostro mare, della nostra terra, di tutto ciò che da millenni fa della nostra Sicilia un luogo meraviglioso dove vivere.