SGUARDO A SUD – Novembre 2019

SGUARDO A SUD – Novembre 2019

RASSEGNA STAMPA SETTIMANALE (4-8 NOVEMBRE)

Scritti da noi:

Qualche settimana fa abbiamo incontrato Pablo Fajardo e Willian Lucitante, dell’ UDAPT nella nostra sede. Protagonisti del processo Chevron/Texaco che ha visto le comunità indigene dell’Amazzonia ecuadoriana opporsi alla compagnia petrolifera che per anni ha inquinato il territorio e calpestato i loro diritti. Guarda le interviste.

Gli abitanti della Valle del Sacco lo conoscono bene: per cinquant’anni il Lindano è stato prodotto negli stabilimenti della Caffaro Srl a Colleferro, rendendo la zona tra Roma e Frosinone una delle più inquinate d’Italia. Ha scritto per noi Alessandro Coltré, Leggi l’articolo

Sei raccomandazioni per un pianeta malmesso: Ripple e colleghi, in sintonia con i precedenti rapporti dell’IPCC, forniscono sei, drastiche, raccomandazioni che, se seguite, possono se non altro tirarci fuori dalla crisi. Fa specie notare come uno degli scienziati “Boero” affermi che le raccomandazioni siano in linea con il PNIEC italiano. Per noi non è così e Cecilia Erba ha spiegato perchè. Leggi l’articolo

Il 6 novembre è stata la giornata mondiale per la “prevenzione dello sfruttamento dell’ambiente in situazioni di guerra e conflitto armato”. Negli ultimi 60 anni almeno il 40% dei conflitti interni (guerre civili come quelle in Angola, Congo, Darfur, Medio Oriente) si lega allo sfruttamento delle risorse naturali. Ce ne ha parlato Maria Marano,leggi l’articolo.

Ogni anno, a causa di carbone, petrolio e gas, milioni di tonnellate di CO2 finiscono nell’atmosfera. Nonostante il bisogno impellente di ridurre queste emissioni nell’aria, non ci sono segnali positivi. I dati su Giudizio Universale 

Da quanti anni ascoltiamo sempre le stesse argomentazioni alla base di osservazioni e comportamenti razzisti? Abbiamo lanciato #SpiegatoaMiaNonna, la rubrica che risponde a tutte le fake news diffuse per generare odio, nell’ambito del progetto Pinocchio. Seguici su #SonoFattiTuoi

Scelti per voi:

La Pecora Elettrica

“Combatti la paura, difendi il quartiere”: dietro questo striscione migliaia di persone hanno sfilato per il quartiere di Centocelle per la Pecora Elettrica, un piccolo spazio indipendente, incendiato per la seconda volta a pochi giorni dall’apertura. Il racconto su Internazionale.

ILVA

– Non c’è pace per l’Ilva di Taranto. ArcelorMittal ha annunciato di voler restituire il gruppo allo Stato per il venir meno dell’immunità penale sul piano ambientale. Dalle 7 di questa mattina i lavoratori di Taranto sono in sciopero e quelli di Genova in assemblea. La cronaca della giornata su Repubblica

– Sono quasi sessant’anni che l’Ilva di Taranto è al centro di politiche sbagliate e cattiva gestione: dalla privatizzazione al sequestro, fino al commissariamento e alla consegna della fabbrica ad ArcelorMittal. Intanto a Taranto si continua a morire. L’ultimo capitolo di una saga industriale costruita sulla pelle dei lavoratori. Articolo su Valori

Secondo gli ultimi dati Ispra il 91% dei Comuni italiani è a rischio idrogeologico, e il 16,6% del territorio è classificato a maggiore pericolosità per frane e alluvioni. Esiste un Fondo per la progettazione degli interventi contro il dissesto idrogeologico, di 100mln di euro, ma solo il 19,9% è stato usato. Articolo su GreenReport

Il mese di Ottobre appena concluso è uno dei più caldi mai registrati: Lo rende noto il servizio sul clima della Ue, Copernicus: a livello globale, le temperature del mese di ottobre 2019 sono state più calde di 0,69 gradi Celsius rispetto alla media del periodo dal 1981 al 2010. Articolo su Ansa

Plastic Tax

– La plastic tax, che dovrebbe entrare in vigore dal 2020, è contenuta nella bozza della prossima legge di Bilancio e ha già spaccato in due il governo: tra chi ne chiede il ritiro e chi la sostiene, dovrebbe riuscire a portare nelle casse dello stato poco meno di 3 miliardi. Articolo su Wired.

– Sulla #PlasticTax sbaglia anche Matteo Salvini, che ha sostenuto che la tassa avrebbe fatto pagare almeno il doppio l’acqua minerale.Il costo dell’acqua minerale nelle bottiglie di plastica crescerebbe, ma non del doppio, come dice Salvini, che esagera di quattro volte il possibile aumento più sostanzioso. Il fact checking di Pagella Politica.

COP25

A causa del clima di violenza e disordini di questi giorni in Cile, la COP25 è stata spostata a Madrid. Diventa sempre più evidente che non c’è clima e giustizia ecologica senza giustizia sociale e globale, come dimostrano le proteste in CILE, in cui doveva inizialmente tenersi l’evento. I gruppi nazionali XR si riuniranno e organizzeranno un evento a livello europeo. È tempo di ribellarsi, tutte le info su Rebels Beyond Borders at COP25 in Madrid, Spain

 

RASSEGNA STAMPA SETTIMANALE (11-15 NOVEMBRE)

Scritti da noi:

Nato come follow-up dell’Atlante Italiano dell’Economia Circolare, il progetto si è concluso dopo il lancio di una guida “Io Consumo Circolare”, consultabile e scaricabile gratuitamente sul sito del CDCA. Leggi il comunicato stampa qui 

Una lista di contenziosi per illeciti ambientali che lega Taranto al Canada, agli Stati Uniti, al Sud Africa fino all’Europa dell’Est e alla Francia. Chissà se Arcelor Mittal dovrà aggiungere un puntino sulla mappa che disegna un gioco già visto e ripetuto ad arte più volte: inquinare aria, mari e terra e poi scappare. L’articolo di Donatella Liuzzi per ilCDCA

Abbiamo mappato un nuovo conflitto sul nostro Atlante italiano dei conflitti ambientali: si tratta del Progetto Impianto biometano a Latina Scalo. Scoprilo sull’Atlante Italiano dei conflitti ambientali 

Avvelenare l’acqua è un reato gravissimo. Per questo l’Associazione Acqua Bene Comune, in collaborazione con il comitato ABC Vicenza, si è costituita parte civile nel processo ai dirigenti della Miteni S.p.A. di Trissino (VI).Leggi il comunicato stampa 

Siamo vicini al popolo boliviano, che stanno vivendo un attacco ai loro diritti, dopo aver a costruito con fatica un nuovo stato nazionale fondato su democrazia e rispetto delle diversità.Leggi il nostro appello

Cosa è Veritas?Guarda il video.

L’ondata di maltempo che si è abbattuta sul nostro Paese negli ultimi due giorni ha letteralmente devastato moltissime città. Non è la pioggia a esserne responsabile, ma l’incapacità politica dei nostri governi, che da decenni hanno prima negato il problema, e poi fatto sempre troppo poco. Per questo #facciamocausa. Guarda il video 

Andrea Turco ci racconta i tre giorni di Giudizio Universale in Sicilia, organizzati da A Sud Sicilia con Arci Porco Rosso, Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato, Partinico Solidale, Contadinazioni, Arci Scambio Milazzo e le realtà presenti sul territorio siciliano. Leggi l’articolo

Tra le principali cause della crisi climatica in atto c’è la distruzione di intere foreste.Il terzo grafico estratto dal The Guardian 

Spiega a tua nonna che l’incidenza della poplazione dei migranti non è più di quella italiana! Scopri la campagna 

Nell’ambito del progetto Pinocchio abbiamo lanciato la campagna #SonoFattiTuoi, per promuovere l’attivazione contro hate speech e discriminazione. Cosa fai quando sei sull’autobus e qualcuno si lamenta della presenza di migranti?Scopri la campagna

Scelti per voi:

VENEZIA 

Una nota del Laboratorio Occupato Morion in seguito all’acqua alta eccezionale a Venezia. Questa notte ha raggiunto il livello più alto dopo l’alluvione del 1966: 187 centimetri, avvicinandosi ai livelli di quella più alta mai registrata (194cm).GLOBAL PROJECT

– Si sta assistendo a un atteggiamento diffuso di non sapere, di non ricordare, di non approfondire, dimenticare o volutamente ignorare cos’è e cosa è stato tecnicamente il Mose. Comune Info

E mentre la Lega di Zaia votava contro il contrasto ai cambiamenti climatici, bocciando e respingendo gli emendamenti che chiedevano finanziamenti per le fonti rinnovabili, l’aula consiliare viene sommersa. GREENREPORT

EMISSIONI

– Siamo undicesimi al mondo per decessi precoci dovuti al Pm2.5, in tutto 46500 casi nel 2016. E su temi del genere – il clima che cambia e ci sovrasta, ci uccide perfino se non ci muoviamo in modo serio e tempestivo – fatichiamo ancora a cogliere le dimensioni concrete. E le conseguenze. WIRED

– Strategie a lungo termine per la riconversione, adattamento, mitigazione, politiche climatiche serie, eliminazione graduale delle sovvenzioni ai combustibili fossili entro il 2025. I paesi del G20 sembrano aver dimenticato tutti questi obiettivi: emerge dal “Brown to green” di Climate Transparency. Ansa
CLIMA
– Il clima cambia e la perdita di biodiversità ci costa fino a 145mila miliardi di dollari all’anno, più di una volta e mezza le dimensioni del Pil globale. Il Fatto Quotidiano
RIFIUTI
– Il commercio globale di pneumatici da smaltire è quasi raddoppiato negli ultimi cinque anni, e soprattutto è diretto ai paesi meno industrializzati come l’India e la Malaysia, secondo i dati forniti alle Nazioni Unite dalle autorità doganali. Internazionale

RASSEGNA STAMPA SETTIMANALE (18-22NOVEMBRE)

Scritti da noi:

È stato pubblicato il Rapporto 2019 dell’Osservatorio di Legambiente sull’impatto dei mutamenti climatici in Italia. Città sempre più calde, ondate di calore, accesso all’acqua, innalzamento dei livello dei mari con 50 aree a rischio nella penisola. E 9 città devastate dagli eventi estremi. Scoprilo 

Vorresti supportare la tua battaglia a partire da quelle già esistenti altrove? C’è Mappa delle Resistenze! Il progetto che, a partire dall’Atlante Italiano dei Conflitti Ambientali, prova a fornire informazioni e strumenti, fare chiarezza e dare supporto. Contattaci!

#NonUnadiMeno #SiamoRivolta #23N In occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne saremo i in piazza con NON UNA DI MENO. L’appuntamento è per domani 23 novembre h. 14:00 a Piazza della Repubblica, scopri il percorso.

Siamo stati all’undicesima edizione del Festival Del Cinema dei Diritti Umani di Napoli per la presentazione di Atlante delle Guerre e dei Conflitti del Mondo. Ci saremo non soltanto perché il CDCA ha contribuito alla redazione ma perché riteniamo questo strumento essenziale e importantissimo. Ottieni la tua copia, scrivi a ordini@atlante.it o visita il sito www.atlanteguerre.it 

Il terzo grafico, estratto dal Guardian, sulla temperatura media del pianeta, che ha iniziato a scalare costantemente due secoli fa, ma è arrivata alle stelle dopo la Seconda guerra mondiale con l’aumento dei consumi e della popolazione. Guarda

#SpiegatoaMiaNonna è la rubrica che risponde a tutte le fake news diffuse per generare odio, e lo fa nella maniera più semplice che ci sia: anche la vostra nonnina vi capirà! Abbiamo diffuso la terza card! Scoprila

Scelti per voi 

EVENTI ESTREMI

Con la mareggiata di questi giorni, il mare ci ha restituito tutto quello che non gli apparteneva. Sul litorale di Fiumicino si è depositata a riva un’ingente quantità di rifiuti, la maggior parte dei quali di plastica. Guarda il video su Repubblica

FUORI DAL FOSSILE

Potrebbe essere il primo passo concreto verso una transizione energetica, che tanto serve per un Pianeta al collasso. Escludere dal portafoglio degli investimenti le principali compagnie del comparto fossile: questa è l’indicazione del TEG l’ente europeo incaricato di stilare le linee guida per il settore della finanza responsabile. Continua su Valori

SAVE THE DATE

Da non perdere 𝐂𝐎𝐍𝐓𝐑𝐎𝐂𝐎𝐑𝐑𝐄𝐍𝐓𝐄 𝐀 𝐑𝐎𝐌𝐀 // Save the date 25 novembre h. 21:00 al Nuovo Cinema Aquila. Claudia Carotenuto e Daniele Giustozzi, autori del documentario racconteranno Controcorrente, un reportage, un documentario on the road, un’inchiesta, una missione ambientalista. Ma soprattutto un viaggio. Scopri le info

#CLIMATECHANGE

Uno dei problemi del climate change è anche il modo in cui è narrato. Che sia quando se ne scrive o quando deve essere reso visivamente, orsi polari e ghiacciai che si sciolgono non bastano. Climate Visuals è un progetto che mira a creare un nuovo linguaggio visivo per i cambiamenti climatici ed è gestito da Climate Outreach, la principale organizzazione europea di comunicazione per il clima. The Guardian ha raccolto le fotografie che hanno vinto il Climate Visuals photography award 2019. Guardale