SGUARDO A SUD – Dicembre 2020

SGUARDO A SUD – Dicembre 2020

RASSEGNA STAMPA SETTIMANALE (30 Novembre – 04 Dicembre)

SCRITTI DA NOI

Abbiamo messo chilometri di salvia, siepi di rosmarino e alloro. Abbiamo piantato più di 400 alberi ad alto fusto, ci sono frutteti, un’area compost, un orto, un noccioleto e una zona per gli asini”. Inizia così Enrico Rivetto il racconto dei suoi vigneti piemontesi nell’articolo di Alessandro Coltré

RAZZISMO: Insieme ai partner del Progetto Pinocchio abbiamo pubblicato ALLA FERMATA DEL TRAM la settima e ultima storia del nostro fumetto su razzismo e odio in rete. Guardala, commenta, condividi perché #sonofattituoi. Seguici e scopri di più sulle pagine facebook instagram!

SCELTI PER VOI

Dai territori

VIOLENZA CONTRO LE DONNE: Cosa si intende per mascolinità tossica? Perché è un modello dominante e quali le vie di uscita? Confronto tra attivisti e studiosi che hanno messo in discussione paradigmi e modelli generatori di violenza e patriarcato. Continua su DinamoPress

MIGRANTI: Come va il sistema di accoglienza dei migranti in Italia: quante richieste di asilo sono state presentate in Italia? Quanti sono stati gli esiti positivi? E quanti rifugiati ci sono?. L’articolo de Il Post

CORONAVIRUS: Non appena la Calabria è finita in “zona rossa”, ben 400 sindaci di Comuni del territorio, che già da tempo chiedevano un incontro urgente al governo centrale, hanno organizzato una mobilitazione unitaria e condivisa per la difesa del diritto alla salute nella regione, arrivando alla ribalta delle cronache nazionali. Leggi di più su DinamoPress

NOTAV: A partire da oggi fino all’8 dicembre un programma denso di appuntamenti per mobilitarsi a San Didero, in vista del futuro cantiere per lo spostamento dell’autoporto da Susa. Scopri il programma su No Tav Info

CATTIVA ITALIA:
  • Concessioni balneari, acque ed energia nell’edilizia: la Commissione Europea avvia tre procedure di infrazione contro l’Italia. Leggi di più nell’articolo di Greenreport
  • La conclusione della bonifica dell’ex area Italsider di Bagnoli era prevista per il 2019. Ma più di qualcosa è andato storto. A certificarlo è la Corte dei Conti nella relazione sul controllo dei finanziamenti destinati alla riqualificazione dell’eterna incompiuta. Leggi di più su Il Fatto Quotidiano
  • Ogni anno crescono le denunce per traffico illecito di rifiuti dall’Italia all’estero. Due casi emersi a metà novembre riaccendono i riflettori su un business in crescita. Scopri di più su LifeGate
NON CHIAMIAMOLO MALTEMPO:
  • Dobbiamo smetterla di guardare con fatalismo agli episodi di maltempo che si ripetono nel territorio italiano. Come se piogge abbondanti e ondate di calore debbano produrre inevitabilmente devastazioni in ogni parte d’Italia e non ci fosse nulla da fare, se non riparare i danni. L’articolo su Il Manifesto
  • A Bitti, paese sardo di 3000 abitanti, il 28 si è scaricata la violenza di una bomba d’acqua che ha arrecato enormi danni al territorio. L’impatto è stato devastante, ma anche un amarissimo deja-vu. Lo stesso comune del nuorese, infatti, il 18 novembre del 2013 era stato colpito da un evento analogo. Ma cosa è successo in questi 7 anni per eliminare o mitigare il rischio? Leggi su Greenreport

CONTAMINAZIONE: La sentenza pubblicata ieri dalla Quarta Sezione del Consiglio di Stato inchioda alle sue responsabilità il ministero della Difesa per l’ennesimo caso di negligenza nella tutela del proprio personale inviato in missione all’estero ed esposto al contatto prolungato con l’uranio impoverito seminato dalla Nato. La notizia su Il Manifesto

ENERGIA: Quanto inquina un video in background che neanche ci interessa? E tutte quelle email archiviate finite nel dimenticatoio? In occasione della SERR, UniToGO – UniTo Green Office ha lanciato una campagna rivolta alla comunità universitaria per un uso più consapevole ed efficiente dei mezzi informatici. Scopri di più su Ogha!

Verso la Giornata Mondiale del Suolo: “Continuiamo a non fare nulla contro il suo consumo e oggi Covid-19 ci dà pure una mano a non pensarci, a spostare la questione in fondo all’agenda. Eppure consumo di suolo e pandemia sono imparentati”. L’articolo di Paolo Pileri su Altreconomia

Dal Mondo

Libertà per Patrick e Verità per Giulio: La Federazione Internazionale per i diritti umani sta lanciando una campagna perché il presidente francese Emmanuel Macron non riceva Al Sisi, che dovrebbe visitare Parigi nei prossimi giorni. E l’Italia che fa? L’articolo di Internazionale

CAPITALISMO: Il capitalismo si trova a dover risolvere una difficile equazione che gli economisti chiamano decoupling, lo sganciamento della curva della crescita del Pil da quella del “consumo di natura”, dell’aumento, cioè, dei prelievi delle materie prime e delle immissioni nella biosfera di scarti non metabolizzabili. La riflessione su ComuneInfo

DIRITTI:
  • La legge sulla «sécurité globale» appena approvata oltralpe punisce chi riprende le violenze poliziesche. Una reazione repressiva delle pratiche dei Gilet gialli e dei giovani delle banlieue che hanno eroso il consenso per le forze dell’ordine. Leggi su Jacobin
  • Il 2 dicembre la normalizzazione politica imposta da Pechino a Hong Kong ha fatto altre tre vittime. Tre figure emblematiche del movimento per la democrazia nell’ex colonia sono state condannate a pene carcerarie sproporzionate rispetto alle accuse. La notizia su Internazionale
  • La Marea Blanca ha portato migliaia di persone in piazza per una della manifestazioni più importanti svoltasi a Madrid dall’inizio della pandemia. La difesa della Sanità Pubblica e Universale si è ripresa le strade. La notizia su DinamoPress
CAMBIAMENTI CLIMATICI:
  • Uno storico discorso pronunciato dal segretario generale delle Nazioni Unite, António Guterres, ha descritto la lotta contro la crisi climatica come la massima priorità per il XXI secolo. The State of the Planet è un discorso storico che segna l’inizio di un mese di azione climatica guidata dall’Onu. Scopri i dettagli su Greenreport
  • I miliardari globali ora investono in geoingegneria: tecnologie per manipolare il clima. È logico, ma è molto preoccupante. Le proposte di geoingegneria sono ancora teoriche e speculative, ma forniscono una scusa per l’inazione climatica e un alibi per l’aumento dell’estrazione e dell’uso di combustibili fossili. Continua su ComuneInfo
  • Il rapporto “Production Gap Report” mette a nudo l’enorme gap tra la produzione di combustibili fossili pianificata dai Paesi e i livelli di produzione globale necessari per limitare il riscaldamento a 1,5° C e 2° C. Scopri perché su Greenreport
POLITICHE AMBIENTALI:
  • La Nuova Zelanda dichiara lo stato d’emergenza. Con una mozione il parlamento ha quindi deciso di riconoscere ufficialmente gli “allarmanti trend nel declino delle specie animali e vegetali, così sulla biodiversità”. La notizia su GreenStyle
  • Il Parlamento francese ha deciso di aggiungere il reato di ecocidio, nel suo codice penale. La prima proposta risale all’anno scorso ed è stata formulata dalla Convenzione dei Cittadini per il Clima, un’assemblea che ha l’obiettivo di accelerare la lotta al cambiamento climatico e renderla condivisa e conosciuta. Continua su L’Eco Post
  • La Commissione europea ha adottato oggi la relazione “Kick-Starting the Journey Towards A Climate Neutral Europe” che descrive i progressi compiuti dall’Unione europea e dai suoi Stati membri nella riduzione delle emissioni di gas serra e riferisce sui recenti sviluppi della politica climatica dell’Ue. L’italia in stallo per 5 anni. Continua su Greenreport
DISASTRO AMBIENTALE:
  • La Anglo American è accusata di aver avvelenato migliaia di bambini con la sua miniera di piombo in Zambia. Ora è stata intentata una causa per chiedere giustizia. Leggi di più su LifeGate
  • Negli anni ’50, il Lago d’Aral era il quarto più grande della Terra grazie ai suoi 67.300 km2, dietro al Mar Caspio, il Lago Superiore e il Lago Vittoria. Ecco cosa ne resta oggi su Ogha!
  • Le miniere illegali di oro hanno modificato drasticamente il paesaggio dell’Amazzonia peruviana, aumentando di fatto i rischi di avvelenamento da mercurio per gli esseri umani e la fauna selvatica. A dirlo un nuovo studio condotto da un team di esperti degli Stati Uniti e del Perù. Scoprilo su GreenMe