Processo A 17 Collaboratori Di Pinochet

Processo a 17 collaboratori di Pinochet

Il processo a 17 collaboratori di Augusto Pinochet, tra i quali il vecchio capo della polizia segreta della giunta militare ed il fondatore della Colonia Dignidad, per la scomparsa di quattro francesi durante la dittatura militare cilena (1973-90) avrà luogo il prossimo maggio al Tribunal Criminel di Parigi. Il giudizio, il primo di questo tipo che investe la dittatura di Pinochet, avrà luogo dal 19 al 23 maggio. Gli accusati, che presumibilmente saranno giudicati in contumacia, tutti cileni, eccetto un argentino, e quasi tutti militari, sono imputati per arresto e sequestro arbitrario accompagnati da torture e barbarie, o per complicità in questi reati.   

L’aggravante delle torture o degli atti di barbarie porta ad una pena massima dell’ergastolo. Oltre essere il “giudizio postumo di Augusto Pinochet” sarà anche “l’unico nei riguardi del complesso sistema repressivo attuato dalla dittatura cilena”, hanno affermato in un comunicato i quattro avvocati delle famiglie dei francesi scomparsi.

L’annuncio si è dato quasi un anno dopo che il giudice istruttore Sophie Clément, ha ordinato che gli imputati sarebbero dovuti essere giudicati dal Tribunale Speciale Criminale. “Questo processo coinvolgerà i responsabili della Direzione dell’Intelligenza Nazionale (DINA) e gli altri corpi militari che aiutarono Pinochet nel suo lavoro di eliminazione dell’opposizione”, ha dichiarato allora il magistrato.