Paraguay: Via Di Lugo Al Programma Per I Popoli Indigeni
test

Paraguay: via di Lugo al programma per i popoli indigeni

Lugo dà il via ad un programma di aiuto per gli indigeni paraguayani. La prima fase del programma di assistenza presentato da Lugo durerà otto mesi  e beneficerà circa 2.600 famiglie della comunità “paí tavyterá” nel dipartimento di Amambay  –  Alla metà di luglio il presidente del Paraguay, Fernando Lugo, ha dato il via alla prima fase del Programma Nazionale di Assistenza ai Popoli Indigeni (Pronapi) che beneficherà oltre 2.000 famiglie della comunità Itá Guazú dell’etnia Paí Tavyterá, nel dipartimento di Amambay, nel nordest del paese. 

Durante la presentazione del piano, avvenuta in questa località a 600 chilometri da Asunción, Lugo ha riconosciuto che per anni le terre dei paesi originari sono state usurpate.

“Indipendentemente da quanto durerà, il mio Governo darà priorità ai problemi degli indigeni”, ha dichiarato Lugo, sottolineando che nonostante tutto, gli indigeni paraguayani resistono e mantengono viva la loro cultura e le loro tradizioni.


Attraverso il Pronapi, il governo prevede di distribuire alimenti a 11.000 famiglie indigene delle  comunità della Regione Orientale del Paraguay.
 Il presidente ha inoltre dichiarato: “Vogliamo raggiungere tutto il paese. In molte occasioni abbiamo escluso comunità, popoli, movimenti, organizzazioni. È però arrivato il momento di unirci tutti, senza perdere la nostra  identità culturale, nel rispetto delle radici ancestrali”

Ha spiegato che questo piano di assistenza ai popoli indigeni “ha tre tappe, ognuna delle quali ha i propri tempi di attuazione”, così come la riforma agraria, un altro dei punti fondamentali della sua campagna elettorale.


Secondo la Segreteria di Azione Sociale paraguaiana, il programma di assistenza presentato da Lugo segue un piano di applicazione di otto mesi e beneficerà circa 2.600 famiglie della comunità “paí tavyterá”, su  un totale di 11.000 presenti in questa zona del dipartimento di Amambay.

 


teleSURwww.telesurtv.net

Traduzione di Maddalena Natalicchio