Ilva, Una Strage Continua. Ecco I Dati Sulle Malattie

Ilva, una strage continua. Ecco i dati sulle malattie

[da parelleloquarantuno.com] L’indagine del Tribunale: picco di tumori. E in 13 anni circa 700 ricoveri per malattie respiratorie

 

indexUna strage. Continua. Un picco di patologie tutte legate all’Ilva di Taranto. Ecco alcuni dati che danno l’idea di quanto quello stabilimento sia diventato una fonte non solo di inquinamento ma anche di malattie. In base alla perizia epidemiologica disposta dal Tribunale di Taranto nell’ambito del processo Ilva queste sono le cifre.

 

Tra gli operai è stato osservato: +64% di malattie neurologiche; + 14% di malattie cardiache; +71 % di tumore alla pleura; + 107% di tumore allo stomaco; + 69% di tumore alla vescica; + 50% di tumore alla prostata.
Tra gli impiegati: + 111% di tumore all’encefalo; +135% di tumore alla pleura.
L’indagine disposta dal tribunale di Taranto ha anche valutato gli effetti di alcune patologie nel tempo. In un periodo di osservazione di 13 anni (1998-2010) sono attribuibili alle emissioni industriali: 386 decessi; 237 casi di tumore maligno con diagnosi da ricovero ospedaliero; 247 eventi coronarici con ricorso al ricovero; 299 casi di ricovero ospedaliero per malattie di respiratorie tra gli adulti; 17 casi di tumore maligno con diagnosi da ricovero ospedaliero; 638 casi di ricovero ospedaliero per malattie di respiratorie tra i bambini.
Ecco perché è possibile immaginare un futuro senza l’Ilva, come dal nome del comitato sorto su Facebook