Honduras, Nessuna Trattativa Tra Micheletti E Zelaya

Honduras, nessuna trattativa tra Micheletti e Zelaya

hondurasE’ rottura nei negoziati in Honduras tra il governo ‘de facto’ di Roberto Micheletti e il deposto presidente Manuel Zelaya. I rappresentanti di Zelaya, ancora rinchiuso nell’ambasciata brasiliana a Tegucigalpa, hanno fatto sapere che non tratteranno piu’ con l’esecutivo dopo che non e’ stata avanzata una nuova proposta entro la scadenza che avevano fissato per la mezzanotte di venerdi’. “Questa fase e’ finita”, ha affermato il negoziatore di Zelaya, Mayra Mejia. L’esecutivo aveva chiesto altre 24 ore. Lo scontro riguarda il reinsediamento di Zelaya nell’incarico prima delle elezioni presidenziali di novembre, a cui ne’ lui, ne’ Micheletti si candideranno.
Per il governo, a decidere sulla questione deve essere la Corte suprema, che ha gia’ avallato il golpe, mentre per il presidente deposto spetta al Congresso pronunciarsi. Micheletti ha assunto il potere a fine giugno denunciando che Zelaya si accingeva a modificare la Costituzione per garantirsi un nuovo mandato.cingeva a modificare la Costituzione per garantirsi un nuovo mandato.
di Luca Galassi
 
Fonte: PeaceReporter