Roma A Portata Di Mano – La Città Dei 15 Minuti

Roma a portata di mano – La città dei 15 minuti


Dettaglio eventi

  • Data:
  • Categorie:

Immaginare e pianificare una città in cui tutti i servizi sono disponibili a non più di 15 minuti. Persino una città come Roma diventerebbe vivibile. “Roma a portata di mano – La città dei 15 minuti” è l’evento organizzato dal Campidoglio che si terrà lunedì 4 aprile dalle ore 16:00 nella Sala della Protomoteca.

L’evento è organizzato dall’Assessorato al Decentramento, Partecipazione e Servizi al territorio per la città dei 15 minuti.

Sarà un primo grande momento di confronto e dialogo sulla nostra idea di città dei 15 minuti. Il tavolo sarà arricchito internazionali che racconteranno le esperienze di Parigi e Barcellona. Ospite d’eccezione, il Professor Carlos Moreno, ideatore del concept dei 15 minuti.

Il programma ➡ “Roma a portata di mano – La città dei 15 minuti”

In cosa consiste La città dei 15 minuti?

Il concetto deriva da quello di “neighborhood unit” (unità di vicinato, ndr) elaborato per la prima volta nel 1923 in un concorso nazionale di architettura di Chicago. Il dibattito statunitense a inizio Novecento riguardava strategie di contrasto alla crescita delle metropoli. Le città industriali con la motorizzazione di massa rischiavano di espandersi incontrollatamente generando periferie povere e prive di servizi.

L’alternativa fu inizialmente quella della “città-regione”, del Regional Plan of New York del 1929. Questa prima progettazione ha interessato soprattutto Manhattan. La “Città dei 15 minuti” si muove in direzione opposta. È una maniera di pianificare strategicamente, territorialmente, ecologicamente e strutturalmente tutte le dimensioni dei servizi e degli spazi di un’area. Una maniera per ridurre l’uso delle automobili e dei mezzi pubblici, ridurre quindi il traffico e l’inquinamento, valorizzare ogni quartiere, accorciare il gap tra la maggiore efficienza del centro e i disservizi delle periferie.

Roberto Gualtieri, sindaco di Roma . La “ville du quart d’huere” prevede di riorganizzare gli spazi urbani in modo che il cittadino possa trovare entro 15 minuti a piedi da casa tutto quello di cui ha bisogno. Il lavoro, (anche in co-working), negozi, strutture sanitarie, scuole, impianti sportivi, spazi culturali, bar e ristoranti, luoghi di aggregazione e via dicendo.