Rinasce L’MLN (Movimento Di Liberazione Nazionale) | Città Del Messico, 12-14 Settembre

Rinasce l’MLN (Movimento di Liberazione Nazionale) | Città del Messico, 12-14 settembre


Dettaglio eventi


mlnDal 12 al 14 settembre prossimi si celebrerà in Messico il Congresso Costitutivo del Movimento di Liberazione Nazionale. Un appuntamento convocato da decine di organizzazioni sociali, forze politiche e sindacati, con il fine di far confluire in un unico movimento le varie lotte che quotidianamente si combattono sui territori messicani.

 

 

Lotte per il diritto alla vita, alla casa, all’istruzione, alla libera associazione ed opinione. Lotte in difesa dei territori, contro la militarizzazione, i soprusi perpetrati dalle multinazionali e l’imposizione di un modello di sviluppo disumano.

 

Dopo la chiusura dei lavori, è prevista per il 15 settembre una conferenza internazionale con gli ospiti intervenuti al Congresso, che si terrà a Città del Messico alla presenza della stampa.

 

A Sud è stata invitata a partecipare al congresso come ospite, e sarà presente in Messico attraverso il portavoce Giuseppe De Marzo per seguire i lavori della costituente.

 

 

Guarda le foto del congresso

 

 

 

Per seguire il congresso, per informazioni ed aggiornamenti:

visitare la pagina www.asud.net o scrivere a maricadipierri@asud.net

 

 

 

 

Leggi la Convocazione:

 

Congresso Costituente MLN – Movimento di Liberazione Nazionale

Città del Messico, 12-13-14 settembre 2008


 

 

Considerando che:

 

  1. i grandi capitalisti del Messico e la maggior parte della classe politica, associati alle potenze imperialiste , stanno perpetrando una nuova occupazione del territorio nazionale, delle imprese, delle istituzioni e rappresentanze politiche e culturale, dell’esercito e delle forze armate;
  2. tale occupazione cancella il futuro del popolo messicano e di tutto il sistema di norme ed istituzioni che riconoscono i diritti sociali dei messicani e la sovranità nazionale sul territorio, le risorse naturali e le attività agricole, industriali, finanziarie e di servizi considerate strategiche per l’esercizio pieno della sovranità nazionale;
  3. il modello capitalista neoliberale non può proliferare se non distruggendo l’ambiente e inasprendo lo sfruttamento, rendendo più gravi la povertà, la mancanza di lavoro, la delinquenza, la discriminazione e la violazione dei diritti sociali e delle libertà civili dei messicani e delle messicane;
  4.  l’unico modo per realizzare in Messico le riforme neoliberali promosse dall’impero statunitense e dagli oligarchi messicani è l’instaurazione di un regime terrorista, di uno stato militare parafascista;
  5. l’usurpazione del Governo della Repubblica ad opera dell’attuale banda di burocrati, militari e politici di ultra-destra capeggiati da Calderòn colloca la maggioranza dei messicani nella posizione di vittime del terrorismo di stato e dell’impunità di funzionari e grandi investitori;
  6. per affrontare, detenere e ribaltare il modello neoliberale-dittatoriale occorre organizzare la resistenza popolare in ogni angolo del paese, articolando la lotta quotidiana per le rivendicazioni più immediate in un processo di trasformazione radicale della società messicana tale da portare alla costruzione ed instaurazione di un nuovo governo e di un nuovo stato, in grado di recuperare il controllo e la proprietà della forza produttiva della nazione e di garantire la giustizia sociale, la sovranità nazionale e l’esercizio della democrazia del popolo;
  7. solo in tal modo si può porre fine all’occupazione neocoloniale del territorio messicano che è aiutata dalla borghesia nazionale che vuole svendere il paese, dalle imprese straniere e dagli Stati Uniti; solo così è possibile costruire una via di uscita reale per il popolo dalla crisi attuale, una crisi che è paragonabile solo a quella vissuta durante la rivoluzione per l’indipendenza, le guerre di riforma e la rivoluzione messicana.

 

Le organizzazioni sociali, i comitati territoriali e le forze politiche messicane hanno deciso di assumere assieme la lotta contro l’occupazione del territorio e per l’indipendenza del Messico lanciando la costituzione del MLN, Movimento di Liberazione Nazionale, convinti della necessità di passare dalla lotta puramente rivendicativa alla lotta per arrivare a guidare il paese; pertanto convocano, dal 12 al 14 settembre prossimi, il Congresso Costitutivo del Movimento di Liberazione nazionale, che si celebrerà a Città del Messico alla presenza dei rappresentanti di tutti i movimenti e le associazioni promotrici e di numerosi ospiti nazionali ed internazionali.

 

Giunta Organizzativa del Congresso

 

 

Organizzazioni Nazionali
:

Frente Popular Francisco Villa

Movimiento Nacional Organizado “Aquí Estamos”

Frente Popular Revolucionario

Partido Comunista de México Marxista Leninista

Partido Popular Socialista de México

Unión Popular de Vendedores Ambulantes 28 de Octubre

 

Organizzazioni Locali:

Sección XVIII SNTE-CNTE

Alianza de Tranviarios de México

Movimiento Democrático de Zacatecas

Organización Obrero Campesina Emiliano Zapata (Oaxaca)

Organización Campesina Emiliano Zapata (Chiapas)

Organización Proletaria Emiliano Zapata (Chiapas)

12 etnias (Chiapas)

MCD (Chiapas)

UGOCP (Chiapas)

Unión popular Independiente Coahuila

Trabajadores de la educación Morelos

Trabajadores de la educación Sección 36 Valle de México

Trabajadores de la educación DF

Colectivo Sur
Colectivo SUTIN

Comité de Defensa de Colonos de Tultitlán

Consejo Coordinador Obrero Popular-Durango

Colectivo Monterrey

MLN Guerrero

Ediciones del Poder Popular

MLN Morelos

El Pregón DF

El Pregón Morelos

Unión de Juristas de México

 

 


Organizzazioni in via di coinvolgimento:

Trabajadores de la educación de:

Baja California Norte

California Sur, Jalisco, Querétaro, Aguas Calientes, San Luís Potosí, Guanajuato, Tlaxcala

Calpulli Tlahtoani

Frente de Pueblos en Defensa de la Tierra

Colectivo Situam

SNTSS Unidad Sindical