A Sudpadova locandina interna piccola e il CDCA promuovono, assieme a  LIES, Laboratorio dell’Inchiesta Economica e Sociale ed in collaborazione con Ya Basta, Eco Magazine,  Osservatorio Ambiente e Legalità e il Gruppo di Ricerca dell’Università di Padova GeoYasuni.org,  un corso intensivo per imparare ad analizzare, documentare, mappare e comunicare le emergenze ambientali del territorio. Quattro moduli formativi di 6 ore ciascuna per acquisire elementi cognitivi e analitici rispetto ai fattori di rischio ambientale presenti sul territorio, indagarne le cause, denunciarne gli impatti.

Il corso si terrà a Padova a partire dal 6 febbraio prossimo. Le iscrizioni sono aperte fino al 29 gennaio, per informazioni e iscrizioni inviare una mail all’indirizzo: corsocdca@gmail.com

Partecipa e diffondi il corso di formazione su facebook!

Di seguito i dettagli dell’offerta formativa:

COMPRENDERE I CONFLITTI AMBIENTALI

Un corso per imparare a comunicare documentare mappare e progettare soluzioni per le emergenze ambientali del territorio

6-7-13-14 febbraio

PADOVA, Via Barbarigo 17

A CURA DI:
CDCA Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali

A Sud Ecologia e Cooperazione Onlus

LIES Laboratorio dell’Inchiesta Economica e Sociale

IN COLLABORAZIONE CON:

Ya Basta

Eco Magazine

Osservatorio Ambiente e Legalità

Gruppo di Ricerca dell’Università di Padova GeoYasuni.org, coordinato dal Professor Massimo De Marchi

Scarica la locandina 

PROGRAMMA

  • Modulo 1 Cause e conseguenze dei conflitti ambientali. Contesto, casistica, metodologia di studio

Venerdì 6 febbraio 2015 · h 10-13/14-19

  • Modulo 2 Comunicare l’emergenza ambientale. Teoria e laboratorio redazionale

Sabato 7 febbraio 2015 · h 10-13/14-19

  • Modulo 3 Formazione e progettazione. Scrivere progetti e realizzare interventi di educazione ambientale

Venerdì 13 febbraio 2015 · h10-13/14-19

  • Modulo 4 Mappare i conflitti ambientali. Gis e monitoraggio partecipativo

Sabato 14 febbraio · h 10-13/14-19

Profili docenti:

  • Giulio Todescan, nato a Vicenza nel 1981, laureato in Scienze della comunicazione all’Università di Bologna, lavora come giornalista freelance collaborando con testate locali (Corriere del veneto, La Voce dei Berici, La Nuova Vicenza e altre) e nazionali (fra cui Carta settimanale e La Nuova Ecologia). Si occupa anche di uffici stampa e di creazione di siti web e blog. Con l’associazione LIES – laboratorio dell’inchiesta economica e sociale di Padova ha organizzato laboratori di inchiesta. Ha collaborato alla realizzazione di film documentari.
  • Gianni Belloni, nato a Padova, città dove tuttora risiede, nel 1967. Giornalista professionista, è attualmente coordinatore dell’Osservatorio «Ambiente e legalità» di Legambiente Veneto. Si è occupato a lungo di formazione e di sviluppo locale ed è autore, su questi temi, di diversi articoli su riviste nazionali, blog e siti d’informazione. Ha curato un volume sullo sviluppo del Veneto: Contrade a venire. Il Veneto dopo il Duemila. Idee e voci per una regione più verde, Nuovadimensione, Portogruaro (Ve) 2005 e ha collaborato, con la stesura del capitolo sul Veneto, al volume Mafie del nord. Strategie criminali e contesti locali, Donzelli, Roma, 2014
  • Laura Greco, antropologa, nata a Padova nel 1978, e residente a Roma, nel 2003 fonda l’Associazione A Sud e si occupa di progettazione di interventi di cooperazione internazionale in America Latina, di coordinamento delle attività di formazione e ricerca dell’Associazione. Nel 2007 è cofondatrice del CDCA, Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali. Ha condotto programmi televisivi sui temi ambientali, si occupa della redazione di articoli e pubblicazioni sui temi della giustizia ambientale.
  • Marica Di Pierri, giornalista e portavoce dell’Associaizone A Sud, Responsabile della Comunicazione e Direttrice del CDCA, laureata in Giurisprudenza, collabora con varie testate giornalistiche italiane, radiofoniche, televisive e cartacee. Gestisce un blog dell’ Huffington Post. Co-autrice di varie pubblicazioni tra cui Conflitti Ambientali – Biodiversità e democrazia della Terra, Ed. Ambiente, 2010; I Diritti dei Popoli Indigeni, Ed. Aracne, 2009.
  • Laura Zordan, Laureata in Lettere all’Università di Padova, ha conseguito il Master in Educazione alla Pace e Cooperazione internazionale presso l’Università di Roma Tre. Per conto di organizzazioni non governative ha coordinato progetti di svilupo finalizzati al rafforzamento dei sistemi educativi locali in Cameroun ed Ecuador. Attualmente si occupa di educazione e formazione ai diritti umani, alla cittadinanza attiva e alla gestione e risoluzione nonviolenta dei conflitti. Lavora in ambito scolastico ed extrascolatico utilizzando metodologie attivo-partecipative. Ha pubblicato il saggio “Dinamiche di potere e costruzione identitaria in situazioni di conflitto: le comunità afrodiscendenti Esmeraldas (Ecuador)” in Etnografie collaborative e questioni ambientali (Schmidt D., Spagna F., 2012).
  • Gruppo di ricerca dell’Università di Padova Geoyasunì.org, coordinato dal Prof. Massimo De Marchi, PhD  Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale (DICEA) e composto da: Salvatore Eugenio Pappalardo, PhD – Department of Agriculture, Food, Natural Resources, Environment (DAFNAE); Daniele Codato, candidato PhD in Geografia Umana , Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell’Antichitá  (DiSSGea); Alberto Diantini,Dr. Magistrale in Scienze Naturali; Dott. Francesco Ferrarese, tecnico GIS e Remote Sensing, Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell’Antichitá (DiSSGea)
  • Massimo De Marchi, PhD, Docente di Metodi di Valutazione Ambientale e di Ecologia e legislazione ambientale, ricercatore presso il Dipartimento di Ingegneria civile Edile e Ambientale. Si occupa di processi partecipativi e gestione di conflitti ambientali in territori complessi ad elevata diversità biologica e culturale, politiche territoriali ed ambientali, sviluppo locale sostenibile, turismo e sostenibilità territoriale. Ha svolto attività professionale e di ricerca in Italia, in Europa, Africa, America Latina e Canada. Appassionato di Amazzonia fin dal 1988.
  • Daniele Codato, Dottorando in Geografia Umana e fisica con il progetto di ricerca, “El analisís geográfico como contribución al Ordenamiento del Territorio en el Perú: estudio de la cuenca del Río Mayo en la Región San Martin”. Prima della ricerca dottorale in Peru, ha avuto differenti esperienze in America Latina, cominciando dall’Ecuador nel 2008 durante la tesi di laurea magistrale in Scienze della Natura, dove ha collaborato con una ONG ecuatoriana in tematiche di sviluppo sostenibile in una comunità indigena dell’Amazzonia ecuatoriana e poi in Peru con il servizio civile nazionale all’estero dove si è occupato di tematiche ambientali, in particolare di conflitti socio-ambientali nell’Amazzonia peruviana attraverso lavori di mappatura partecipativa di comunità.

Costo: 

Il costo del corso è di 180 EURO a persona

Iscrizioni:

Per avere informazioni ed iscriversi scrivere una mail a corsocdca@gmail.com entro il 29 gennaio 2015.

Il corso verrà realizzato al raggiungimento di un minimo di 10 ed un massimo di 25 iscritti.

Ai partecipanti sarà data la possibilità di pubblicare articoli su EcoMagazine, di collaborare con l’Osservatorio Ambiente e Legalità, e verrà fornita una consulenza gratuita da parte di esperti dell’Associazione A Sud per la progettazione.

 

  •  Sede

Il corso verrà realizzato presso la sede di YA BASTA A PADOVA in via Barbarigo 17.