Colombia: Udienza Preliminare Wayuú Nel Cabo De La Vela

Colombia: Udienza preliminare Wayuú nel Cabo de la Vela

wayuu oasiPer il popolo Wayúu, l’arrivo dei grandi megaprogetti e delle imprese multinazionali nel suo territorio è diventato una minaccia per la sua cultura e la sopravvivenza come popolo, a partire dell’arrivo della prima multinazionale sfruttatrice di carbone nel territorio Wayuu,
nel 1971 circa, con la compromissione degli interessi culturali, spirituali, territoriali e sociali della comunità, generando una violazzione sistematica e ripetuta dei suoi diritti, con conseguenze negative ed irreparabili: Militarizzazione, ricolonizzazione delle sue terre, persecuzione e segnalazione dei suoi leaders da parte delle forze pubbliche, danni alla salute ed arrivo di malattie sconosciute.

A partire del 2001 si sono evidenziate la presenza e l’azione di strutture paramilitari in diverse zone del dipartimento de La Guajira, con l’appoggio, la tolleranza e la complicità dello Stato Colombiano. E’ così che dal 1993 molte famiglie Wayúu (250 membri) sono state vittime di persecuzione, violenza e morte da parte della forza pubblica (Esercito Nazionale), strutture paramilitari e guerriglia, causando l’etnocidio del popolo Wayúu in una chiara violazione del Diritto Internazionale Umanitario, dei diritti individuali e collettivi di un popolo.

“Come popolo Wayúu abbiamo i diritti millenari che sono consacrati nella costituzione politica e convenzioni internazionali. Come popolo abbiamo anche il dovere di difendere i nostri territori per garantire alle nostre future generazioni una condizione di via dignitosa assicurando la nostra permanenza come popolo, esigendo dallo stato il rispetto dell’articolo 7 della costituzione e la convenzione 169 della OIT, e di altri trattati nazionali ed internazionali che garantiscono la promozione, la protezione e la difesa dei diritti dei popoli indigeni nel nostro paese”.

“Noi come popolo Wayúu non possiamo permettere la morte culturale della nostra etnia. Poco a poco ci stanno facendo uscire dai nostri territori anccestrali, coinvolfendoci nel conflitto armato che attualmente vive il paese, saccheggiando indiscriminatamente la Wounmainka (la nostra terra). Con i grandi megaprogetti come le miniere del Cerrejón,il gasdotto transnazionale, la laguna di ossidazione, il progetto Jepirrachi e Joutai a media luna y la consegna del territorio indigeno alle imprese e a persone estranee al nostro popolo”.

Per tutto questo, l’Autorità Nazionale del Governo Indigeno-ONIC, e i membri di varie organizzazioni di zona del Popolo Wayúu, vi invitano ad accompagnarci nella realizzazione dell’udienza preliminare Wayúu che avrà luogo i giorni 18 e 19 giugno 2008 nel Cabo de la Vela- Alta Guajira.

Per ulteriori informazioni:
tpp-indigena@onic.org.co

Sollecitiamo i partecipanti a portare piatto, cucchiaio e amaca.

Luis Evelis Andrade
Consejero Mayor ONIC

Juan Carrillo
Anastasio Ezpeleta
Aaciwasug
Painwashi