Chiaiano, Corteo Contro La Nuova Discarica

Chiaiano, corteo contro la nuova discarica

[di Gaia Bozza su Fan Page]

Territorio stuprato di nuovo, non lo permetteremo

Non permetteremo un altro stupro, dopo sei anni di battaglie siamo ancora più determinati“. Oppure: “I nostri figli sono più importanti di ciò che decide lo Stato“. E ancora: “Ve lo diciamo chiaramente: “Jatevenne!” (andatevene, ndr).

 

Il territorio di Chiaiano, a Napoli, già vessato dalla cattiva gestione della vecchia discarica, per la quale sono state arrestate 17 persone, insorge contro l’ipotesi di un nuovo invaso, in quella zona già martoriata da inquinamento e aumento di patologie correlate. Il commissario straordinario alle discariche della Campania, il prefetto Ruberto, ha convocato gli enti locali per il 1 Aprile. All’ordine del giorno c’è proprio la costruzione della nuova discarica.

 

Ma la popolazione si organizza e protesta, Egidio Giordano della Rete Commons sottolinea come da sei anni vadano avanti le lotte che si oppongono al biocidio in atto, chiedono che si fermi l’avvelenamento del territorio altrimenti “Sarà guerra”.