Bonifiche, Bassolino Deve 8 Milioni Per Danno Erariale

Bonifiche, Bassolino deve 8 milioni per danno erariale

bassolino[di Angela Marino su Fanpage Napoli]

 

L’ex governatore della regione Campania dovrà pagare 8 milioni di danno erariale in qualità di commissario straordinario alle bonifiche. Assolti invece gli ex assessori della sua giunta regionale e l’ex ministro dell’Ambiente Willer Bordon. Il commento dell’ex presidente: “Sulla stessa materia la giustizia penale ha sancito la mia innocenza, sono fiducioso che pure la contabile darà ragione al mio ricorso”.
 

Antonio Bassolino è stato condannato a pagare 8 milioni di euro per danno erariale. La sentenza è stata emessa dalla Corte dei Conti per la vicenda legata alle bonifiche nell’area flegrea e nell’agro aversano. L’ex governatore della regione Campania è stato condannato a pagare il danno per non aver adempiuto al contratto stipulato nel 2002 tra Ministeri Ambiente e Lavoro, Jacorossi e il Commissariato straordinario, ovvero per non aver predisposto  l’apertura delle discariche. Il contratto, del valore di 117 milioni di euro, prevedeva che la Jacorossi rimuovesse 350 mila tonnellate di rifiuti tossici dal territorio di 80 comuni della zona domizio-flegrea e dall’agro-aversano. Come anticipato dall’agenzia di stampa Omninapoli, la sentenza, emessa ieri, ma resa nota solo oggi, ha visto tre condanne e 12 assoluzioni. Sono stati condannati per la stessa imputazione dalla magistratura contabile, oltre all’ex sindaco di Napoli Antonio Bassolino anche i subcommissari Vanoli e Cesarano, che dovranno versare 4 milioni.

 

Assolti perché ritenuti non responsabili del danno, nonostante fosse stata loro addebitata la presa d’atto del contratto, gli ex assessori della prima giunta Bassolino, Nicolais, Cascetta, Di Lello, Buffardi, Aita, Valiante, Tufano, Alois, Incostante e Anzalone. Assolti anche l’ex ministro dell’Ambiente Willer Bordon e Raffaele Morese sindacalista Cisl all’epoca sottosegretario al Lavoro. La sentenza è soggetta a sospensione in caso di appello alle sezioni unite.

 

La replica di Bassolino: “Tribunale mi ha dichiarato innocente, ho fiducia nella magistratura”

“Sulla stessa materia la giustizia penale ha sancito la mia innocenza, sono fiducioso che pure la contabile darà ragione a mio ricorso”. A parlare è Antonio Bassolino che affida a twitter il suo commento sulla condanna della Corte dei conti. “Faccio appello – dichiara – fiducioso di dimostrare anche con la giustizia contabile, come già avvenuto con quella penale, la mia innocenza”.

 
 
 

*Articolo pubblicato su napoli.fanpage.it, titolo originale:”Bonifiche, Bassolino condannato a pagare 8 milioni per danno erariale”, 9 gennaio 2015