Giugliano: “sospeso” l’inceneritore. La mobilitazione continua fino allo stop

inceneritoregiuglianofotoIeri il consiglio regionale della Campania ha votato la sospensione del bando per la costruzione dell’inceneritore di Giugliano, la cui scadenza è prevista il giorno 11 ottobre. I cittadini dell’area nord di Napoli sono in mobilitazione contro il nuovo impianto e contro la devastazione territoriale inflitta al territorio campano negli ultimi decenni attraverso sversamenti illegali di rifiuti urbani e industriali, discariche e inceneritori.

LEGGI TUTTO

Civitavecchia, in arrivo inceneritore per armi chimiche

toxic[Enrico Piovesana | Il fatto quotidiano] La popolazione della zona rischia di dover presto fare i conti con un ossidatore termico per distruggere l’arsenale tossico, che finora veniva impastato in blocchi di cemento lasciati all’aria aperta, con il pericolo di infiltrazioni nelle acque. Interrogazione parlamentare M5S al ministro Mario Mauro sul rischio per la salute. Ma la Difesa prende tempo

LEGGI TUTTO