4 Aprile: CGIL In Piazza A Roma. Proteste A Strasburgo Contro La NATO

4 aprile: CGIL in piazza a Roma. Proteste a Strasburgo contro la NATO

no natoAPPELLO ALLA PARTECIPAZIONE

Il 4 aprile la CGIL ha da tempo convocato una manifestazione nazionale per contrastare l’offensiva del governo Berlusconi sul fronte dei salari, delle pensioni, delle libertà già acquisite e dei diritti. Un’offensiva governativa che va avanti ormai a tutto campo: dalle privatizzazioni, alla repressione e criminalizzazione (stile colombiano) dei movimenti, all’assalto finale per il controllo della comunicazione sino alla ridefinizione dei poteri, allo svuotamento delle forme parlamentari all’esaltazione dell’autoritarismo incontrastato della propria leadership, alla devastazione ambientale del nostro paese sino alla follia delle nuove leggi sull’edilizia, ai tagli alla scuola, alla ricerca, alla sanità e, purtroppo, tanto altro ancora. Non basterebbe un libro all’anno per ricordare agli italiani le quantità di volte che questo governo ha umiliato il diritto, la democrazia e la storia del nostro paese. La debole opposizione del PD e l’inconsistenza politica e culturale della sinistra sono ulteriori elementi di indebolimento della democrazia e del rafforzamento dell’egemonia berlusconiana sul paese e sui poteri compositi al suo interno.

Non vi è il pericolo di un ritorno del fascismo, ma sarebbe un errore altrettanto grave non osservare come si stia già costruendo qualcosa di altro e di diverso dalle forme di democrazia e di rappresentanza che eravamo abituati a conoscere e dentro le quali abbiamo vissuto dal 1948 ad oggi. Non si chiamerà fascismo, ma è altrettanto pericoloso e rischia di avere impatti nel lungo periodo ancora più devastanti rispetto a quanto prodotto dal ventennio.
Per questi e per molti altri motivi, riteniamo che sia molto importante aderire e partecipare alla manifestazione nazionale della CGIL indetta per sabato 4 aprile a Roma. Una manifestazione che non è più sindacale ma chiama alla difesa della democrazia e di quel poco di diritti che ancora ci rimane e che dobbiamo con forza difendere.

Saremo in piazza per affermare un’altra idea di paese, di società, di politica e di partecipazione.

STRASBURGO – Vertice Nato, scontri a Strasburgo. Oltre mille manifestanti respinti da lacrimogeni. A Strasburgo, si celebrano oggi i 60 anni della Nato. Per protestare contro i 60 anni del patto atlantico e la logica di guerra di cui è portatore, da ieri migliaia di manifestanti delle reti internazionali contro guerra ed armanenti veuti da tutta Europa (folta la delegazione italiana) manifestano a Strasburgo. Dopo i quasi 200 fermi di ieri. Questa mattina presto 25 persone sono state arrestate. I manifestanti puntano alla zona “rossa” dove si svolge il summit per disturbarne lo svolgimento.

Cerimonia sul ponte

Nel secondo giorno del vertice, oggi e’ prevista una cerimonia sul ponte che collega la citta’ tedesca di Kehl con Strasburgo, dove si incontreranno il presidente Nicolas Sarkozy e il cancelliere Angela Merkel, accompagnati dagli altri 26 capi di stato e di governo della Nato per celebrare i 60 anni dell’Alleanza Atlantica ed il rientro della Francia nella sua struttura militare.