IV Forum Internazionale UIMP. Contro L’imposizione Dei Mega Progetti Inutili

IV Forum Internazionale UIMP. Contro l’imposizione dei mega progetti inutili

fauimp[su *rosiamontana.org]

 

IV °FAUIMP Rosia Montana

Dichiarazione Finale

 

Dall’8 all’11 Maggio 2014 si è tenuto il IV Forum Internazionale contro l’Imposizione di Megaprogetti Inutili nel Comune di Roșia Montană (Romania). Questo luogo è stato scelto in quanto sito testimone di una lotta avanzata da tempo nei confronti di una proposta d’estrazione mineraria d’oro che ha impatti sull’ambiente particolarmente devastanti.

Presenti al Forum Internazionale più di venti gruppi provenienti da ogni parte del mondo che lottano contro conflitti e magaprogetti di devastazione socio-ambientale. Durante l’incontro i partecipanti hanno riaffermato a gran voce la continuità dei loro sforzi riconfermando l’impegno agli statuti di Hendaye (2010), Val de Suze (2011, NO TAV), Notre Dame des Landes (2012) e Stuttgart (2013) oltre allo statuto emanato durante il Forum Sociale Globale in Tunisi (26-30 marzo 2013, vedi lo speciale di A Sud).

 

Il IV Forum è stato uno spazio d’incontro e confronto utile per approfondire ed espandere le tematiche di discussione sugli argomenti trattati ed ha sottolineato l’avanzata di questioni che necessitano analisi e divulgazione, come le tecniche di sfruttamento del gas di scisto (vedi la campagna NO Fracking).

 

Sempre maggiori sforzi si aggiungono alle lotte che fronteggiano vecchi e nuovi problemi.

 

Dal Forum è stata messa in risalto l’attuale condizione che tutti i movimenti stanno affrontando: uno stato repressivo in cui deve essere rimarcato il respingimento alla criminalizzazione degli attivisti [come le accuse di terrorismo mosse contro gli attivisti No TAV o il fermo dei partecipanti alle proteste contro l’European business summit del 14 maggio a Bruxelles ndr]

 

Le discussioni hanno portato, in oltre, ad un acuito dibattito circa le profonde relazioni tra movimenti sociali e movimenti politici e gli aderenti hanno condannato unanimemente gli accordi commerciali tra gli Stati Uniti e l’Unione Europea e tra Canada – U.E (TTIP e CETA).

 

La determinazione nel perseguimento delle lotte e degli sforzi è intatta: “Siamo totalmente impegnati al rafforzamento della nostra rete e alla condivisione delle risorse messe in campo dagli attivisti come il gruppo di traduzioni WIKA, la creazione di siti d’informazione e divulgazione online o i progetti di environmental mapping collettivi [vedi EJOLT]. Questa rete si sta rafforzando per permettere ai partecipanti di lottare con successo contro tutti i megaprogetti per costruire un mondo di egualità e solidarietà.

 

Ogni Forum è anche luogo ove si può fare molta esperienza sui nuovi modi di vivere collettivamente, aumentando il nostro livello di coscienza critica e di esperienza comunitaria.

 

Come movimenti che combattono contro gli U.I.M.P incoraggiamo le persone ad agire e il nostro messaggio alle comunità è di ALZARSI e OPPORSI ai megaprogetti!

 

We, as movements that fight against UIMP, encourage people to act. Therefore, our message to communities is:

GET UP, STAND UP!

 

 

 

*Traduzione e adattamento Josephine Michelin, Sara Fidanza