Coca Cola: contro il diritto all’acqua e i diritti sindacali

di Beatriz Tostado - Dai movimenti sociali viene la denuncia. “La Coca Cola sta negando il nostro diritto fondamentale all'acqua. Mentre continua ad appropriarsi del prezioso liquido delle falde acquifere, toglie l'acqua ai bambini, alle donne e agli uomini, che restano senza questo bene indispensabile per le loro necessità di base, favorendo la perdita dei raccolti tra i contadini”. La campagna internazionale portata avanti da India Resource rivendica l'inviolabilità dei diritti umani, di quelli di giustizia ambientale e del lavoro, difendendo i diritti delle comunità sulle loro risorse naturali, il diritto  a vivere in zone che non siamo né inquinate né violente, il diritto dei lavoratori ad organizzarsi liberamente e il diritto all'acqua come diritti umani fondamentali. Le mobilitazioni degli attivisti indiani e di tutto il mondo, continuano tutt'oggi.

LEGGI TUTTO

Miniere: ricchezza e povertà dell’America latina

Marica Di Pierri [pubblicato su Carta.org il 15 Gennaio 2010] - Nonostante l’affermarsi di governi progressisisti e di sinistra in America Latina e la forte componente ecologista e di tutela ambientale che tali forze politiche – spesso espressione di processi sociali – hanno portato nel dibattito politico e nei programmi di governo, il problema dell’espansione delle frontiere dello sfruttamento minerario nel continente rimane uno dei principali banchi di confronto e di scontro tra poteri pubblici, imprese private e società civile.

LEGGI TUTTO

Colombia: nuovi sfollamenti nel Cauca

attorno alla metà di dicembre, la Commissione di Giustizia e Pace della Colombia è stata informata della sparizione di altri 16 contadini ad opera di paramilitari avvenuta nella frazione di Nuevo Horizonte, La Florida, El Eden e Cañaveral, nel municipio di Argelia nella regione del Cauca. Si tratta dell'ultimo di una serie di episodi di sfollamento che si susseguono nella regione da giugno del 2008. Negli ultimi quindici giorni ci sono stati altri due sfollamenti forzati.

LEGGI TUTTO

Il crepuscolo del capitalismo

di Jorge Beinstein - Al principio di un lungo viaggio  - Il crepuscolo del capitalismo, nostalgie, eredità, barbarie e speranze all'inizio del secolo XXI. Già all’inizio del 2009 Ben Bernanke affermava che prima della  fine dell’anno si sarebbero intravisti chiari sintomi del superamento della crisi e verso il mese di agosto annunciava che “il peggio della recessione era ormai alle spalle". Prima che esplodesse la bolla finanziaria nel settembre del 2008 Bernanke pronosticava che detta esplosione non si sarebbe mai verificata, e quando finalmente esplose la sua nuova prognosi prevedeva un rapido recupero, ora il Presidente della Federal Reserve degli Stati Uniti ha deciso di non sperare più ed annuncia al mondo il principio della fine dell'incubo.

LEGGI TUTTO

Honduras: elezioni e conflitto regionale

 

Il giorno delle elezioni illegittime in Honduras ha avuto luogo un incidente significativo nell’Hotel Mariott di Tegucigalpa dove gli autori della farsa elettorale avevano fissato la sede delle loro operazioni. Ascoltando la scrittrice Laura Carlsen esprimere la sua opinione critica sulla questione nella hall dell’hotel, un gruppo della destra borghese l’ha infastidita a tal punto che addetti alla sicurezza hanno dovuta scortarla fuori dall’albergo.

LEGGI TUTTO

Appello per la liberazione di Luca Tornatore, detenuto a Copenaghen


Italiani arrestati a Copenhagen: ieri manifestazione a Trieste per Luca Tornatore. La delegazione italiana “See You In Copenhagen”, come altre centinaia di persone danesi e straniere si è recata ieri sera a Christiania per partecipare ad un dibattito con Naomi Klein e Michael Hardt. All’improvviso la polizia con un blindato e sparando lacrimogeni è entrata dentro Christiania iniziando a fermare le persone e detenendoli.

LEGGI TUTTO