Diritti umani

Nuova Zelanda, rimpatriato il primo rifugiato climatico

23 settembre, 2015 | Redazione A Sud

[Su Repubblica.it] Viene dall’arcipelago di Kiribati e aveva messo su famiglia a Auckland   SYDNEY – Poteva essere il primo rifugiato al mondo per cambiamento climatico, ma purtroppo Ioane Teitiota, 38enne originario di Kiribati, un

Profughi ambientali. Il caso Bangladesh

11 dicembre, 2014 | Redazione A Sud

[di Stefania Ragusa suCorriere delle Migrazioni]   Gli eco-profughi o vittime del clima hanno fatto la loro comparsa sui media italiani solo in tempi recentissimi e sono la “conseguenza” di un problema serio e sottovalutato.

Comunicato | Tor Sapienza e i rifugiati

14 novembre, 2014 | Redazione A Sud

[di MEDU]     Comunicato Stampa | Tor Sapienza e i rifugiati      Leggi il rapporto I SOMMERSI E I SALVATI    I ragazzi bengalesi con cui parliamo ci raccontano della loro paura quando la

ENEL, Carbone | Esecuzioni e processi: gli studi sui fornitori occulti

2 luglio, 2014 | Redazione A Sud

[di Thomas Mackinson su Il Fatto Quotidiano]   Greenpeace Italia anticipa al Fatto Quotidiano uno studio che svela l’approvvigionamento da aziende accusate di assoldare gruppi paramilitari che uccidono minatori e sindacalisti colombiani. L’azienda italiana non smentisce e

Brasile, il paradiso può attendere

26 marzo, 2014 | Redazione A Sud

[di Marcello Ciancaglioni su DinamoPress] Un racconto dal paese che attende i mondiali di calcio 2014. Tra le contraddizioni della crescita economica, movimenti e conflitti sociali, un nuovo assalto alle enormi risorse naturali del paese.

Fame nel mondo, ‘dove troveremo tutto il pane’?

21 marzo, 2014 | Redazione A Sud

[di G. Nebbia su ilfattoquotidiano.it]“Dove troveremo tutto il pane/Per sfamare tanta gente?” Questi versi di una famosa canzone scout tornano alla mente pensando allo scandalo della fame che affligge 2000 milioni di persone, sparse in Asia, Africa,

Dopo la carovana sull’isola, ecco la Carta di Lampedusa

30 gennaio, 2014 | Redazione A Sud

Decine di movimenti e associazioni, reti ed organizzazioni, europee e nordafricane, hanno lavorato in questi mesi e si sono incontrate nei giorni scorsi a Lampedusa per cominciare da lì a riscrivere la storia dello spazio Mediterraneo


Back to Top ↑