buen vivir

Ecuador, i paradossi del neo-estrattivismo

13 novembre, 2014 | Redazione A Sud

[su sbilanciamoci]   La società del Buen Vivir voluta da Raphael Correa sembra intraprendere un cammino indirizzato su una strada alternativa ma con un motore per nulla nuovo     La Revolucion Ciudadana (rivoluzione di cittadinanza), il progetto

Pachamama o estrattivismo

22 agosto, 2014 | Redazione A Sud

[di Benjamin Dangl* su Comune-Info]     Quando ebbi occasione di intervistare Evo Morales, una mattina di più di dieci anni fa, a Cochabamba, l’allora leader dei cocaleros e parlamentare dissidente stava bevendo succo d’arancia

Ecuador| Cronache d’estrattivismo neocoloniale

1 agosto, 2014 | Redazione A Sud

[di Horacio Machado Aráoz* su Rebelion]   Terrore a Intag | Cronache dell’estrattivismo neocoloniale contemporaneo     Dopo vari viaggi in Ecuador, mi trovo per la prima volta di persona nella zona di Intag. Negli ultimi

BUEN VIVIR – Intervista a Giuseppe De Marzo e Giulietto Chiesa

21 gennaio, 2010 | Redazione A Sud

VEDI L’INTERVISTA A GIUSEPPE DE MARZO realizzata da PDCI TV Intervista a Giuseppe De Marzo, autore di “Buen Vivir. Per una nuova democrazia della Terra” Ediesse Edizioni Esiste un’alternativa al modello capitalista? E’ realizzabile migliorare

Cosa significa il “BUEN VIVIR”?

8 gennaio, 2010 | Redazione A Sud

Marx ecologista - di Rafael Bautista S.* -  Il capitalismo è in grado di sviluppare il processo di produzione e la sua tecnica solo attraverso lo sfruttamento delle uniche due fonti di ricchezza: il lavoro umano e la natura. Il contesto all'interno del quale si sviluppa la riflessione relativa al significato del "buen vivir" è dato dalla crisi mondiale della civiltà e del sistema-mondo moderni. La modernità si presenta come sistema-mondo (a partire dal 1492, con l'invasione e la colonizzazione europea) in cui il pianeta è assoggettato ad un centro di dominio mondiale: l'Europa occidentale.


Il crepuscolo del capitalismo

29 dicembre, 2009 | Redazione A Sud

di Jorge Beinstein - Al principio di un lungo viaggio  - Il crepuscolo del capitalismo, nostalgie, eredità, barbarie e speranze all'inizio del secolo XXI. Già all’inizio del 2009 Ben Bernanke affermava che prima della  fine dell’anno si sarebbero intravisti chiari sintomi del superamento della crisi e verso il mese di agosto annunciava che “il peggio della recessione era ormai alle spalle". Prima che esplodesse la bolla finanziaria nel settembre del 2008 Bernanke pronosticava che detta esplosione non si sarebbe mai verificata, e quando finalmente esplose la sua nuova prognosi prevedeva un rapido recupero, ora il Presidente della Federal Reserve degli Stati Uniti ha deciso di non sperare più ed annuncia al mondo il principio della fine dell'incubo.


La vittoria di Morales: una speranza per tutti. Verso il Buen Vivir

9 dicembre, 2009 | Redazione A Sud

Allalla Bolivia! [di Giuseppe De Marzo - A Sud. Pubblicato su Carta.org il 9/12/09]  Chi l'ha detto che non si può cambiare? Chi l'ha detto che non si può mettere in atto un processo di trasformazione sociale profondo e radicale? Chi l'ha detto che non si possono conquistare nuovi diritti? Chi l'ha detto che i movimenti sociali non possono incidere veramente e guidare processi di cambio? Chi l'ha detto che non si può partecipare alla politica ed essere protagonisti del proprio futuro? Chi l'ha detto che bisogna sempre e solo essere realistici e pragmatici, anche quando questo si traduce in un arretramento verso il baratro? Chi l'ha detto che è troppo tardi?


Bolivia: vittoria plebiscitaria per Morales

7 dicembre, 2009 | Redazione A Sud

Morales rieletto Presidente, quinta vittoria alle urne - Evo Morales ha ottenuto nelle elezioni di ieri la riconferma del suo mandato presidenziale e governera' la Bolivia per altri cinque anni. Subito dopo l'annuncio dei risultati, accompagnato dal suo vice, Alvaro Garcia Linera, Morales ha promesso di accelerare il cambiamento nel Paese.



Back to Top ↑