ambiente

BUEN VIVIR PER UN ALTRO PARADIGMA DI CIVILTA’

15 giugno, 2009 | Redazione A Sud

Documento finale di Pueblo A Sud 2009. Rocca di Papa 12-14 giugno. Denunciamo l'illegittimità del G8. Denunciamo come sia il modello di sviluppo economico e sociale dominante ad aver provocato la crisi che investe tutta l'umanità e il pianeta.

Crisi di varia natura ma interdipendenti tra loro. Crisi ambientale, climatica, alimentare,  finanziaria, economica, migratoria, energetica.  Crisi che evidenziano il fallimento delle teorie della crescita, della produzione e del consumo attuate fino ad oggi.


Cambiamenti climatici. Tante domande e nessuna risposta

12 giugno, 2009 | Redazione A Sud

La prima settimana della nuova fase di negoziazioni per l'Accordo Quadro delle Nazioni Unite sul Cambiamento Climatico (CMNUCC), svoltasi nella città di Bonn, si è conclusa senza elementi di novità. E' possibile che questo primo ciclo di incontri (altri seguiranno nel corso dell'anno), che si concluderà il prossimo 12 giugno, non porti a nessun avanzamento a causa delle divergenze che ancora persistono fra gli stati in merito ai temi principali. C'è un tema, in particolare, che merita di essere analizzato in dettaglio: quello della possibile inclusione, nell'accordo, di criteri di sviluppo sostenibile e di eventuali sistemi di monitoraggio.

Roma: Campagna per la Corte Penale per i Crimini Ambientali

5 giugno, 2009 | Redazione A Sud

Si è tenuta il 5 giugno scorso a Roma la Conferenza stampa di lancio della Campagna dal basso a sostegno dell'Istituzione della Corte Penale Europea ed Internazionale per i Crimini Ambientali, proposta dal Premio Nobel argentino Perez Esquivel - presente alla conferenza stampa - e dall'IAES, Accademia Internazionale di Scienze Ambientali di Venezia. A Sud promuoverà la campagna in Italia.


Messico: 4° Assemblea Nazionale delle Vittime di Danni Ambientali

29 maggio, 2009 | Redazione A Sud

Nel settembre 2008 si è costituita formalmente in Messico l'Assemblea Nazionale delle Vittime di Danni Ambientali, che raccoglie decine di comunità coinvolte in impatti ambientali effetto di progetti produttivo-estrattivi e/o politiche statali. Tra i promotori dell'Assemblea il Casifop, Centro di Analisi Sociale , Informazione e Formazione Popolare.


Morales: necessaria una Dichiarazione Universale sui diritti della Madre Terra

6 maggio, 2009 | Redazione A Sud

Estratto del Discorso del Presidente dello Stato Plurinazionale di Bolivia, Evo Morales Ayma, tenutosi il 22 aprile durante l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Il discorso riguarda la necessità -secondo Morales - di lavorare all'approvazione di una Dichiarazione Universale sui Diritti della Madre Terra.


Sicilia chiama, Porto Alegre risponde

25 aprile, 2009 | Redazione A Sud

di Giuseppe De Marzo - da SIRACUSA, uscito su Il Manifesto, edizione del 24 aprile. (Sezione: Territori) - Le proposte del controvertice a casa Prestigiacomo. Nel «triangolo della morte» Priolo-Augusta-Melilli Giustizia ambientale, debito ecologico, riconversione industriale. Le parole d'ordine anti-G8 - Famiglie sterminate dal cancro, popolazioni espropriate del loro futuro, comunità aggredite dai veleni, questo accade in nome della crescita e della sicurezza energetica dell'occidente nell'area siracusana, dove va in onda il G8 ambiente. La scelta di Siracusa voluta da Berlusconi e dalla sua ministra dell’ambiente suona agli occhi dei cittadini di queste terre come l’ennesima prova di arroganza del governo e di crisi della democrazia del nostro paese.

22 aprile: giornata mondiale della Terra

22 aprile, 2009 | Redazione A Sud

Si celebra oggi, 22 aprile, la Giornata mondiale della Terra. Tantissime le manifestazioni organizzate in tutto il mondo sulla crisi ambientale e la necessità di tutelare l'ambiente, salvando il pianeta dai nostri modelli di produzione e di consumo. La ricorrenza si celebra ogni anno dal lontano 1970 quando Gaylord Nelson, senatore del Wisconsin, mobilitò oltre 20 milioni di americani per una gigantesca dimostrazione in favore dell’ambiente. Da allora ogni anno, in concomitanza con il 22 aprile, in tutto il mondo si moltiplicano le iniziative per promuovere una riflessione sull’importanza di una corretta gestione delle risorse ambientali.


Siracusa: al via oggi G8 Ambiente e mobilitazioni indette dal comitato regionale “contro G8″

22 aprile, 2009 | Redazione A Sud

Piattaforma di convocazione del Coordinamento Regionale Siciliano “CONTRO G8”: Contro i Programmi di distruzione sociale ed ambientale dei "grandi della terra", per la difesa del territorio, dell'ambiente, della vita, del reddito, del lavoro. - Dal 22 al 24 aprile la città di Siracusa è sede del summit G8 sull’ambiente. I ministri per l’ambiente degli otto governi cosiddetti più grandi del mondo, grandi sostenitori e applicatori delle politiche liberiste, grandi inquinatori, grandi devastatori, grandi responsabili del declino inarrestabile del Pianeta e dell’oppressione dei suoi abitanti, arrivano a Siracusa per barricarsi dentro il castello Maniace dell’isola di Ortigia.


Alaska: incontro dei popoli indigeni sul cambiamento climatico

20 aprile, 2009 | Redazione A Sud

Il consiglio circompolare Inuit ospita dal 20 al 24 aprile 2009 a Anchorage, Alaska un vertice sul cambio climatico riunendo delegati indigeni e osservatori internazionali. L'incontro vuole permettere ai popoli indigeni di tutto il mondo di scambiarsi le proprie conoscenze ed esperienze riguardo gli impatti del cambiamento climatico e di formulare messaggi forti e raccomandazioni da presentare alla Conferenza delle Parti (COP) della convenzione delle Nazioni Unite sul Cambio Climatico che si svolgerà a Copenhagen, Danimarca nel Dicembre 2009.


Raggiunto l’apice nelle emissioni di diossido di carbonio

11 aprile, 2009 | Redazione A Sud

di J. Martinez Alier - Presidente ISEE (international Society for Ecological Economics) Nel maggio 2008 è stato annunciato che la concentrazione di diossido di carbonio nell’atmosfera aveva raggiunto una cifra record a livello mondiale, 387 parti per milione (ppm) secondo le misurazioni realizzate dall’Osservatorio Mauna Loa, Hawai (Stati Uniti). Questo significava un aumento del 30% in cento anni, a partire da una concentrazione di 300 ppm, di cui era a conoscenza Svante Arrhenius quando scriveva, nel 1985, i primi articoli scientifici sull’aumento dell’effetto serra. Inoltre, tra il 1970 e il 2000 la concentrazione è aumentata di circa 1,5 ppm all’anno, ma a partire dal 2000 (fino al 2007) la crescita media è stata di 2,1 ppm. All’inizio del 2008 ci stavamo dirigendo a tutta velocità verso una concentrazione di 450 ppm nel giro di 30 anni. Però, adesso, la crisi economica suppone un cambio di tendenza.



Back to Top ↑