Attività di ricerca-azione e di comunicazione sui temi della salute e dell’ambiente.

IL PROGETTO

Il progetto SIGAS – Sportello Informativo Giustizia Ambientale e Sociale, finanziato grazie ai fondi per il volontariato messi a disposizione dal Ministero del Lavoro, consiste nell’istituzione e nella gestione di uno Sportello ambientale, attraverso il quale portare avanti attività di ricerca-azione e di comunicazione sui temi della salute e dell’ambiente, tra loro strettamente interconnessi.

Lo sportello informativo è volto a fornire ai cittadini della Provincia di Roma, ed in particolare a chi vive in zone di degrado ambientale, uno spazio di ascolto, di informazione e di affiancamento con riguardo alle criticità ambientali presenti sul territorio: un luogo di ascolto e di scambio che possa offrire ai singoli e ai comitati informazioni aggiornate e attendibili sulla situazione socio-ambientale ma che possa anche facilitare la tessitura di una rete di contatti e di collaborazioni tra comitati, associazioni, enti locali, esperti, tecnici ed altri attori operanti nel contesto ambientale ed agevolare infine i cittadini nell’avere accesso a questi contatti.

Tale servizio è affidato a 10 giovani volontari, previamente formati sui temi ambientali dal CDCA e dall’associazione A Sud, per realizzare una fase di ricerc’azione funzionale alla creazione dello sportello e finalizzata alla mappatura delle criticità ambientali del territorio e all’elaborazione di casi studio tematici relativi alla Provincia di Roma, oltre che all’individuazione delle informazioni e dei servizi già esistenti in materia.

Il primo anno di progetto è servito alla formazione dei volontari e alla realizzazione di tutte le realtà propedeutiche all’apertura dello sportello vero e proprio.

Lo sportello è aperto al pubblico dall’ottobre 2014, presso la sede del CDCA – Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali, a Largo Gassman n° 2, Roma. Gli orari di apertura al pubblico sono martedì e giovedì dalle h. 10.00 alle h. 17.00. Lo sportello è consultabile anche scrivendo alla mail sportello.sigas@gmail.com

La gestione dello sportello e il suo mantenimento è parte delle attività del secondo anno di progetto: SIGAS 2. Per consultarne i dettagli visitare la pagina dedicata a SIGAS 2  a questo link:

L’esperienza di ricerc’azione è ulteriormente arricchita dalla partecipazione dei volontari ad assemblee e eventi pubblici del CDCA e dell’associazione A Sud e degli attori sociali del territorio impegnati sulle questioni socio-ambientali. I volontari in questo modo non solo hanno la possibilità di accrescere ulteriormente le loro competenze personali e sociali, ma possono anche aggiornare e rendere ancor più attendibili e complete le loro ricerche sulla base delle conoscenze e delle riflessioni elaborate in seguito alla partecipazione attiva ai dibattiti e alle azioni programmate dalla società civile sui temi in oggetto. Oltre a ciò i volontari hanno realizzato inoltre attività di investigazione e ricerca mediante interviste agli attori locali (comitati, associazioni, esperti del settore) quale rete privilegiata da cui potranno pervenire informazioni aggiornate ed attendibili sulle questioni socio-ambientali.

Per coinvolgere e formare la cittadinanza e favorire una maggiore consapevolezza sui dibattiti in corso e sulle scelte che riguardano il territorio della Provincia di Roma, e con la finalità di pubblicizzare e rendere disponibili all’opinione pubblica i servizi offerti dallo sportello informativo, sono stati inoltre realizzati eventi e seminari su “Giustizia ambientale e solidarietà intergenerazionale”.

Offrire opportunità di volontariato nel settore della giustizia ambientale e sociale attraverso la creazione di uno sportello informativo diretto alla cittadinanza sui conflitti ambientali nella Provincia di Roma.

I volontari, saranno previamente formati sui temi socio-ambientali dall’équipe del CDCA e di A Sud, per poi dedicarsi alle seguente macro attività:

  1. ricerc’azione sui 5 macro temi e creazione di una mappatura delle conflittualità ambientali del territorio Roma e del Lazio, sviluppo di una ricerca approfondita riguardante macro-casi di studio, svolgimento di una video inchiesta, partecipazione attiva alle vertenze sociali pertinenti;
  2. creazione di un database/indirizzario di contatti, funzionale ai servizi previsti dallo sportello: comitati e associazioni del territorio, esperti e scienziati, servizi e tutti quei contatti utili ai singoli e ai comitati coinvolti in situazioni di conflittualità ambientale;
  3. apertura dello sportello (a partire da ottobre 2014), 2 giorni a settimana (martedì-giovedì h.10-17);
  4. sostegno alle attività di comunicazione relative al progetto e ai servizi dello sportello.

A conclusione del progetto è stato realizzato un evento finale al fine di promuoverne la replicabilità e dare continuità alle attività dello sportello informativo. In tale occasione verranno pubblicizzati i risultati prodotti, la pubblicazione elettronica e il materiale informativo elaborato relativo alle criticità ambientali presenti nella Provincia di Roma, lo stato dell’arte delle buone pratiche.

Giovani (18-28 anni) italiani e stranieri

Cittadini, comitati e comunità locali vittime di criticità ambientali

Cittadinanza della Provincia di Roma

GALLERIA FOTOGRAFICA