SGUARDO A SUD – Marzo 2019 1 marzo, 2019 | Redazione A Sud

Sguardo A Sud è la rassegna stampa quotidiana su ambiente e territori, in Italia e nel mondo.
Vuoi riceverla anche tu? Iscriviti cliccando qui per la rassegna quotidiana, e qui per quella settimanale.

RASSEGNA STAMPA 29 Marzo 2019

DAI TERRITORI:

  • ENERGIA: L’Analisi trimestrale del sistema energetico italiano esamina i fattori che caratterizzano il sistema energetico nazionale, per valutare le tendenze relative alle tre dimensioni della politica energetica: decarbonizzazione, sicurezza e costo dell’energiaE le notizie dell’ultima, pubblicata da Enea, non sono buone: «Consumi di energia ancora in aumento nel 2018 in Italia (+1% rispetto all’anno precedente) sostanzialmente sulla spinta dei trasporti. Articolo su GreenReport
  • ROMA:
    -Difendere i casali all’interno del parco di Aguzzano e chiedere, con sempre più forza, un processo di partecipazione dal basso anche nelle decisioni che riguardano la gestione delle strutture, questi gli obiettivi del corteo di sabato 30 marzo. L’appuntamento per il corteo è fissato alle ore 15.30 di sabato 30 marzo alla stazione metro Rebibbia. Articolo su RomaToday
    -Via Sansoni (Tor Sapienza) fa discutere ormai da settimane. Chiusa al traffico per il rischio di allagamenti alla fine del 2018, dopo un primo stop alla circolazione tra settembre e ottobre, in poco tempo la strada è diventata una vera e propria discarica a cielo aperto, luogo di roghi ora limitati dalla presenza dell’esercito che chiude il blocco. Articolo su RomaToday
  • LIGURIA: Genova, L’incendio è stato completamente domato. Ma quattro giorni dopo resta solo la cenere nel bosco di Cogoleto. Video su Corriere
  • LAVORO: Le paghe dei lavoratori italiani sono sotto la media europea, e l’Italia è al quinto posto nell’Unione per quota di working poors, e cioè di persone che hanno un lavoro ma ciononostante vivono sotto la soglia della povertà. Articolo su Internazionale
  • LOMBARDIA: A Mariano Comense l’incendio è stato spento. Resta comunque alta l’allerta per evitare il rischio di altri eventuali focolai. Attesa per i risultati del rilevamento condotto dall’Arpa regionale al fine di verificare la qualità dell’aria. Articolo su LifeGate
  • FOSSILI: L’Iea stima in almeno 300 miliardi di dollari il valore complessivo dei sussidi alle fonti fossili nel 2017, una cifra cresciuta di 30 milioni di dollari rispetto al 2016. Il 45% del totale è andato a sostegno del petrolio, quasi 137 miliardi di dollari. Per Legambiente «sono circa 18,8 i miliardi di euro che sono arrivati in un anno in Italia al settore delle fonti fossili, tra sussidi diretti e indiretti al consumo o alla produzione di idrocarburi». Articolo su GreenReport
  • STUDENTI: i liceali di oggi rappresentano la “generazione antropocene”. Ovvero la prima ad essere cresciuta in un’era “nella quale le conoscenze scientifiche permettono di affermare che le attività umane colpiscono in modo sensibile gli equilibri del nostro pianeta”. È per questa ragione che “non fornire loro le chiavi per comprendere l’evoluzione del clima e della biodiversità sarebbe disastroso”.  Articolo su LifeGate
  • FRIDAYSFORFUTURE:
    -Gli studenti rispondono agli scienziati e lanciano l’assemblea nazionale di #FridaysforFuture Italia, che si terrà a Milano il 12-13 aprile. Pubblicata su FFFI
    -Si dice che il successo faccia male. Con la marcia per il clima, Greta si è portata a casa in modo ingiustificato critiche e offese da una parte di haters della rete, mentre lo spirito autentico con cui è nato il Fridays For Future ha rischiato di essere messo in crisi da chi forse avrebbe voluto trarne una fonte di profitto. Articolo su Ohga
  • EX-ILVA: Tra i cittadini tarantini si respira anche paura e un gran senso di solitudine, perché negli anni si è come consolidata l’idea di essere da soli a combattere una battaglia troppo grande, eppure necessaria. Articolo su HuffingtonPost
  • DIFESA: La Lega incassa e rilancia. Dopo la legittima difesa – approvata ieri al Senato – il Carroccio lancia una nuova proposta che punta a facilitare l’acquisto di armi per la difesa personale. Articolo su Repubblica

DAL MONDO:

  • PETROLIO: InfluenceMap ha pubblicato il rapporto “Big Oil’s Real Agenda on Climate Change” che dimostra che, nei tre anni successivi all’Accordo di Parigi,  ExxonMobil, Royal Dutch Shell, Chevron, BP e Total , le 5 più grosse multinazionali del petrolio e del gas quotate in borsa, hanno investito oltre 1 miliardo di dollari in operazione di lobbying contro l’azione climatica. Articolo su GreenReport
  • ASS GENERALI: Un’intensa campagna condotta dalle associazioni Greenpeace Italia e Re:Common, fianco a fianco con gruppi ed attivisti in Polonia e Repubblica Ceca, ha fatto sì che Generali prendesse la decisione di non assicurare più la costruzione di nuove centrali e miniere a carbone, oltre che disinvestire circa 2 miliardi di euro dal comparto. Ma che ne è di quelle centrali, miniere e società carbonifere che la società triestina assicura già? Articolo su ReCommon
  • BREXIT:
    -La premier inglese Theresa May si è detta pronta a dimettersi se l’accordo sulla Brexit verrà approvato. Ma la mossa non sembra aver convinto il Parlamento. Articolo su LifeGate
    -I Conservatori pro-Brexit hanno un’ideologia fortemente neo-liberale fatta di tasse più basse, deregolamentazione e ultra libero-scambio» ammette Bill Emmott, ex direttore dell’Economist e ora a capo dell’International Institute for Strategic Studies. Articolo su Valori
  • USA: Intervendendo in aula, la deputata Ocasio-Cortez ha puntato il dito contro chi mette banche e compagnie petrolifere davanti alla salute dei cittadini: il suo discorso accorato, che partendo dai problemi ambientali arriva alle disuguaglianze sociali e al modo in cui queste vengono affrontate dalla politica, è diventato virale sui social media. Pubblicato su Repubblica
  • CROAZIA: Il terminale LNG di Veglia (Krk, in croato) è uno delle decine di Progetti di interesse comune (PIC) della Commissione europea. Un progetto ideato più di dieci anni fa, che solo di recente la Commissione europea ha deciso di elevare a progetto strategico europeo, legittimando un processo ad hoc messo in piedi dalla Croazia per velocizzarne la costruzione. Articolo su ReCommon
  • MOZAMBICO: Il ministero della sanità mozambicano lo ha confermato: il 27 marzo a Beira sono stati registrati i primi casi di colera. “Il ciclone ha distrutto la rete idrica e le persone sono costrette a bere acqua da pozzi contaminati o addirittura l’acqua stagnante ai lati delle strade. Articolo su Internazionale
  • ECUADOR: Il progetto “A.M.A.Z.O.N.Y.A. – Monitoring gas flaring impacts in the Yasuní Biosfere Reserve” prevede una spedizione nell’Amazzonia ecuadoriana, per mappare vecchi e nuovi siti industriali di gas flaring. Articolo su LifeGate
  • VENEZUELA: Il regime di Nicolas Maduro ha revocato la carica di presidente del Parlamento a Juan Guaidò, autoproclamatosi presidente ad interim del Venezuela e riconosciuto da diversi Paesi occidentali. Articolo su Huffington Post
  • IRAN: Giorni e giorni di piogge torrenziali hanno causato già la morte di almeno 24 persone, di cui 17 soltanto nella città di Shiraz, secondo un bilancio provvisorio diffuso dalle autorità locali nella giornata di martedì 26 marzo. Articolo su LifeGate
  • PLASTICA: Fuorilegge per tutti gli Stati membri piatti, posate, cannucce e bastoncini per palloncini. Inoltre, le bottiglie di plastica dovranno contenere almeno il 25% di materiale riciclato entro il 2025 e il 30% entro il 2030. Articolo su Repubblica
  • ALLEVAMENTI:Entro il 2030 il pianeta genererà almeno 5 miliardi di tonnellate di cacca ogni anno, l’80 per cento di questa sarà prodotta dagli allevamenti intensivi. Articolo su LifeGate
  • MARTE: Analizzando i dati di Marsis, i geologi della University of Southern California hanno verificato che falde acquifere sotterranee sono presenti un po’ ovunque sul pianeta rosso, non solo al Polo Sud. “La nostra ipotesi è che dalle falde a oltre 750 metri di profondità l’acqua risalisse attraverso le fratture delle rocce e sgorgasse in superficie”. Articolo su Repubblica
  • PATAGONIA: Due iceberg di migliaia di chilometri quadrati si sono staccati dal ghiacciaio Grey in Cile, nell’arco di 15 giorni. Questi fenomeni allarmanti sono sempre più frequenti a causa dell’aumento delle temperature. Articolo su LifeGate

 

RASSEGNA STAMPA 28 Marzo 2019

DAI TERRITORI:

  • VERONA: Questa edizione del Congresso, la tredicesima, segna un passaggio decisivo per il WFC: per la prima volta si svolge in un paese fondatore dell’Unione europea con il patrocinio di una parte consistente del governo in carica, alla vigilia delle elezioni europee di maggio. Articolo su Internazionale
  • CAMPANIA: Continuano le indagini sull’acqua marrone a Lago Patria. I Carabinieri del gruppo sommozzatori, Arpac e Guardia Costiera per tentare di comprendere il motivo (naturale o doloso) di tale fenomeno. Articolo su NapoliToday
  • BIKE PRIDE: “Pedalare non è reato” scenderà in piazza giovedì 28 marzo a Torino e in altre 6 città Italiane alle 19.00: agli eventi hanno aderito migliaia di persone e decine di sigle. Il presidio simbolico  vuole dare voce ad un sentimento e un impulso comune che si è sollevato dopo i fatti di giovedì scorso a Torino. Articolo su EcodalleCittà
  • INQUINAMENTO: Trend in diminuzione per PM10, PM2,5 e NO2 tra il 2008-2017, ma continuano i superamenti in molte zone del paese. È la tendenza evidenziata dall’ISPRA nello studio”Analisi dei trend dei principali inquinanti atmosferici in Italia 2008-2017″ nel quale si valuta l’esistenza di un trend temporale significativo nelle serie di dati dei principali inquinanti atmosferici. Articolo su EcodalleCittà
  • AUTONOMIA: La proposta di concedere ad alcune regioni settentrionali uno status analogo a quello delle regioni a statuto speciale, include come corollario non marginale l’abolizione delle soprintendenze dipendenti dal MIBAC a tutela del patrimonio artistico, naturale e culturale. Appello su MountainWilderness
  • ARMI: La riforma dell’art. 52 del codice penale sulla legittima difesa in Italia, approdata ieri in Senato, renderà tutti meno sicuri: maggiore diffusione delle armi e più reati in primo piano e, sullo sfondo, gli interessi dei produttori di armi e quelli elettorali. Articolo su OsservatorioDiritti
  • API: Moria di api sul Montello, sotto accusa i vigenti ma non solo. Silvano Lazzarin, noto apicoltore di Giavera, che porta le sue sue arnie anche sul Montello, denuncia la gravità della situazione: “Anch’io come altri apicoltori ho subito nel tempo un considerevole avvelenamento a causa dei pesticidi e dato che oramai ci sono soprattutto vigneti è facile intuirne l’origine”. Articolo su OggiTreviso
  • BASILICATA: Grazie ad una modifica del vigente Piano di indirizzo energetico ambientale regionale (Piear), la potenza nominale eolica installabile passa da 891 MW a 1.962 MW, senza limiti temporali e fino all’approvazione del nuovo Piano. Articolo su TerreDiFrontiera
  • CARBONE: Secondo un dossier Legambiente non solo, in Italia, non si riducono le emissioni, ma le spese superflue finiscono anche in bolletta. Dai contributi per le trivelle alle esenzioni: gli aiuti accumulati nel tempo diventano un freno all’innovazione. Articolo su IlFattoQuotidiano
  • TOSCANA: Il Mise non inserisce la produzione elettrica da fonte geotermica nel sistema incentivante previsto dal decreto FER 1, in questi giorni in discussione in Commissione Ue. I sindacati dichiarano percorsi di mobilitazione a tutela di un’attività estrattiva che definiscono “pulita” e da inserire tra i procedimenti di produzione dell’energia “rinnovabile”. Articolo su 9Firenze
  • ECONOMIA GREEN: Entro il 2023 l’economia verde sarà in grado di creare mezzo milione di posti di lavoro. Anzi, già oggi vale il 2,4 per centodel Prodotto interno lordo. A sostenerlo è un focus di Censis eConfcooperative (“Smart&green, l’economia che genera futuro”). Articolo su IlFattoQuotidiano
  • EX-ILVA: Approvata in Consiglio comunale di Taranto una mozione che «impegna il sindaco […] a richiedere […] la certificazione dei dati ambientali e sanitari che potrebbero minacciare la salute pubblica […]» Le opposizioni hanno chiesto a gran voce un’ordinanza di chiusura ex-Ilva, ma il primo cittadino di Taranto glissa e rinvia la discussione tra 30 giorni. Articolo su TerreDiFrontiera

DAL MONDO:

  • EL HIBLU1: La marina militare maltese ha abbordato la nave ed è riuscita a prenderne il controllo poco dopo il suo ingresso nelle acque territoriali e adesso sta dirigendo verso il porto de La Valletta. Articolo su Repubblica
  • MOVIMENTI:
    -Ormai è impossibile negarlo: siamo immersi in una crisi ecologica di proporzioni inaudite. Ciò che invece è ancora poco compreso – anche dalla stragrande maggioranza, più bianca che verde, dei movimenti ambientalisti – è che sull’orlo del baratro non ci ha portato quell’universale astratto che risponde al nome di «umanità», ma quell’universale concreto che si chiama capitalismo. Articolo su Ilmanifesto
    -I movimenti che sorgono in difesa del territorio, come movimenti reattivi, o oppositivi, a fronte della decisione di costruire una grande opera o di scelte urbanistiche, rappresentano un nuovo genus di movimenti sociali, che conosce una notevole espansione e diffusione in questo inizio di secolo. Articolo su ComuneInfo
  • MEDITERRANEA: Il sequestro probatorio del rimorchiatore della missione Mediterranea, disposto il 19 marzo dopo il salvataggio di 49 naufraghi, è già finito. Lo hanno deciso il procuratore di Agrigento Salvatore Vella e il sostituto Cecilia Baravelli per «cessate esigenze probatorie, dopo gli accertamenti della Guardia di finanza». Articolo su DinamoPress
  • MIGRANTI:
    -Ormai è noto quello che succede ai migranti intrappolati in Libia, e soltanto qualche ministro italiano può continuare a ritenere legittimo che le persone soccorse in acque internazionali vadano riconsegnate alla Guardia costiera “libica”, mentre il paese rimane diviso e in preda a corruzione endemica e scontri armati. Articolo su ComuneInfo
    -Uno studio dell’Istituto sull’inquinamento atmosferico del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Iia), pubblicato su Environmental Research Communications, mostra come nel recente passato le migrazioni dall’area del Sahel all’Italia siano state guidate soprattutto dalle variazioni meteo-climatiche in quelle zone, dove si evidenziano intensi impatti del riscaldamento globale. Articolo su EcoDalleCittà
  • CARBONE: Secondo un nuovo rapporto IEEFA, un centinaio di istituzioni finanziarie globali ha scelto di limitare il finanziamento del carbone, segnando così una svolta epocale. Articolo su LaStampa
  • Slavoj Žižek: “È assolutamente cruciale per la sinistra europea, o per quello che ne rimane, rimanere paneuropea. Anche Jeremy Corbyn non ha ancora capito bene che fuori dell’Europa non si può contrastare il capitale internazionale da soli. E questo è il grande conflitto nella sinistra oggi”. Intervista su Internazionale
  • PLASTICA: Nella seconda puntata di “Lezioni in 5 minuti” la ricercatrice del Cnr (Ias) Francesca Garaventa spiega la Chimica attraverso il racconto del viaggio di una bottiglia di plastica dal suo incauto abbandono per strada, al mare, al pesce da cucinare. Articolo su Repubblica
  • NICARAGUA: Oltre 30 mila persone in esilio e un migliaio tra prigionieri politici e morti assassinati: il Nicaragua di Ortega è sempre più pericoloso e le ultime notizie mostrano una situazione politica e sociale in caduta libera. Articolo su OsservatorioDiritti
  • COPY-RIGHT: Con l’auto-oscuramento di Wikipedia Italia ne hanno parlato tutti. Ma sulla direttiva europea sul copyright, bloccata dal Parlamento europeo, c’è molta confusione e paradossali posizioni politiche. Sulla possibilità di immaginare un movimento per la libertà della rete e per l’autonomia dal dominio del capitalismo di piattaforma, articolo su DinamoPress
  • CAMBIAMENTI CLIMATICI: Raccolti alcuni materiali per raccontare tutto quello che la comunità scientifica internazionale conosce sui cambiamenti climatici, sulle loro cause, su cosa dobbiamo attenderci dal futuro, sulle possibili soluzioni e sulle implicazioni sull’economia, la società. Pubblicati su Cmcc
  • MONSANTO: Nuova sconfitta in tribunale per Monsanto, ora di proprietà della Bayer, sul caso relativo al diserbante Roundup. Secondo una giuria di San Francisco, il diserbante ha causato un tumore a un uomo della California che lo ha usato per decenni nella sua proprietà. Articolo su Repubblica
  • BURKINA FASO: La storia del Burkina Faso oggi è costellata da violenze di ogni genere di cui sono accusati i terroristi, ma anche le forze di sicurezza. Lo denuncia un report di Human Rights Watch. E lo confermano gli analisti locali, che parlano di debolezza dello Stato nella guerra al terrorismo. Articolo su OsservatorioDiritti

 

RASSEGNA STAMPA 27 Marzo 2019

DAI TERRITORI:

  • VERONA:
    -Il congresso delle famiglie di Verona c’entra pochissimo con la religione. Tanto è vero che il Vaticano, per bocca del Segretario di Stato, Pietro Parolin, ha preso distanza. È un congresso decisamente politico e lo dimostra l’imponente presenza di ministri e parlamentari del nostro governo. Articolo su ComuneInfo
    -Mancano pochi giorni all’apertura del Congresso Mondiale delle famiglie a Verona. Un congresso fortemente contestato dalle attiviste di Non una di meno, che stanno organizzando una mobilitazione in città proprio dei giorni dell’incontro. Articolo su IlFattoQuotidiano
    -Il movimento femminista ‘Non Una di Meno’ ha organizzato una sorta di contro-congresso, “Verona Città Trans-Femminista”, con conferenze, laboratori, spettacoli, performance e incontri di approfondimento sui temi del gender, dei diritti delle donne e Lgbti, dell’aborto, del femminismo, una grande manifestazione per le strade sabato 30 e un’assemblea il 31. Articolo su ValigiaBlu
  • CICLOMOBILITA’: Spostarsi in bicicletta in città, proposto l’obbligo del casco e di targa con tanto di immatricolazione: sono alcuni dei punti previsti in un nuovo disegno di legge – a modifica del decreto legislativo 1992, n. 285 in materia di circolazione dei velocipedi – presentato dal senatore de Bertoldi (FDI). Articolo su GreenMe
  • OSSERVATORE ROMANO: Lucetta Scaraffia e tutte le redattrici lasciano la collaborazione e la direzione del mensile dell’Osservatore Romano “Donna Chiesa Mondo” denunciando un clima di sopraffazione soprattutto dopo la denuncia dello scandalo degli abusi sessuali sulle suore. Articolo su Repubblica
  • 23M: Il successo della scadenza del 23M segna l’apertura di un inedito campo di possibilità sul terreno della giustizia climatica, della lotta alle grandi opere e alle devastazioni ambientali. E’ urgente, dunque, aprire una riflessione condivisa. Articolo su GlobalProject
  • LAGUNA: una bella iniziativa quella andata in scena nel weekend in cinque diverse aree della laguna: i giocatori della squadra di calcio di serie B insieme ai ragazzi dell’associazione Venice Calls e i membri di Venice Kayaks e Classic Boat Venice, si sono uniti per liberare la laguna dalla plastica. Articolo su Repubblica
  • INCHIESTE: Una ragnatela organizzata di giovani e giovanissimi neofascisti e neonazisti. Riuniti in decine di nuovi gruppi e gruppuscoli di estrema destra, da Verona a Palermo, da Pescara a Cagliari. Il mondo sotterraneo – adolescenziale e postadolescenziale – che si forma nei cosiddetti “kulturkampf” e che oggi ha come punto di riferimento i vertici della Lega. Articolo su l’Espresso
  • LIGURIA: Un maxi incendio è divampato nella tarda serata di ieri nelle alture di Cogoleto, comune della città metropolitana di Genova. Le fiamme sono state domate solo questa mattina ma è di nuovo disastro ambientale. Articolo su GreenMe
  • INCENDI: Un incendio al giorno da inizio anno, vale a dire 87 roghi che hanno bruciato 2.426 ettari. E’ il record negativo registrato nel 2019 ed è (quasi) tutta colpa della siccità e del caldo. Articolo su Repubblica
  • PELLICCE: Esistono delle pellicce che possono considerarsi etiche? Ovviamente no e Report l’ha mostrato molto bene nel servizio andato in onda ieri sera. Articolo su GreenMe
  • ROMA:
    -L’azienda dei rifiuti senza cda e assessore riceve una protesta ogni minuto e mezzo. L’Ama rischia di dover portare i libri in tribunale, quelli dell’Atac ci sono già. Mentre le stazioni della metro A in centro sono chiuse. Articolo su Repubblica
    -Nonostante i cinque immobili storici presenti nell’area verde di Aguzzano compresa tra i quartieri di Rebibbia, San Basilio e Casal de’ Pazzi siano destinati dal Piano di Attuazione ad attività socio-culturali per gli abitanti dei quartieri limitrofi, il Municipio ha deciso di mettere a bando la concessione per il Casale Alba 1 destinandolo ad attività private. Articolo su DinamoPress
    -Con oltre 3.000 ettari di verde dentro la città e una natura diversa quanto emozionante, la Valle della Caffarella resta un teatro all’aperto unico nel quale ammirare un pezzo di campagna romana rimasta immutata nei secoli. Articolo su ComuneInfo
  • TURISMO: Lanciata l’8 marzo scorso, la Rete delle Donne in cammino è un nuovo network che punta alla valorizzazione delle donne nel settore dei percorsi, degli itinerari culturali, della mobilità dolce e del turismo lento. Articolo su GreenMe

DAL MONDO:

  • ACQUA: Secondo la World Health Organization (2008), oltre il 16% della popolazione mondiale non ha accesso ad acqua potabile. La scarsità d’acqua è responsabile di circa l’88% delle malattie tra gli individui al di sotto dei 15 anni d’età, specialmente nei paesi in via di sviluppo, ove il 95% dell’acqua disponibile non è trattata. Articolo su GreenReport
  • EUROLINK: Il consorzio costituito per realizzare il Ponte sullo Stretto di Messina ha deciso di fare ricorso contro la decisione del Tribunale delle imprese di Roma che lo scorso autunno ha detto no al risarcimento da 700 milioni, oltre a rivalutazioni e interessi, chiesto dopo lo stop all’opera imposto nel 2013 dal governo di Mario Monti. Il procedimento è ora incardinato di fronte alla Corte d’appello della Capitale, dove la prima udienza è stata fissata per il prossimo gennaio. Articolo su IlFattoQuotidiano
  • GOLAN: Quando il 25 marzo il presidente Donald Trump ha firmato un ordine esecutivo che sostiene la sovranità d’Israele sulle alture del Golan, il grido di protesta che si è levato ha ampiamente superato i confini del mondo arabo. Articolo su Internazionale
  • NUOVA ZELANDA: Quello che è successo a Christchurch è un atto di violenza senza precedenti, che non ha posto in Nuova Zelanda. “Molte delle persone colpite sono membri delle nostre comunità di migranti. La Nuova Zelanda è la loro casa. Loro siamo noi”.
    Articolo su ValigiaBlu
  • CINA: L’incontro del 26 marzo a Parigi tra Xi Jinping, Emmanuel Macron, Angela Merkel e Jean-Claude Juncker va considerato alla luce della ridefinizione dei rapporti di forza geopolitici. In questo momento l’obiettivo resta quello di evitare una guerra fredda come quella che sta tentando gli Stati Uniti, senza però lasciare che la Cina dia libero sfogo alle sue pulsioni egemoniche. Articolo su Internazionale
  • MOVIMENTO: In questa fase, nella quale il sistema dominante deve essere obbligato ad abbandonare le logiche sostanziali in tempi molto stretti (a causa dei fenomeni ambientali in fase addirittura di accelerazione), abbiamo urgente bisogno di far emergere nuove basi sociali e nuove forme organizzative in grado di moltiplicarsi rapidamente. Articolo su ComuneInfo
  • ANTIRAZZISMO: Attualmente in Europa vivono circa 15 milioni di persone di origine africana che si trovano sempre più spesso ad essere vittime di discriminazioni. Il Parlamento europeo, con una risoluzione, esorta le autorità europee e nazionali a sviluppare politiche antirazziste e a porre fine alla discriminazione in settori quali istruzione, alloggi, sanità, giustizia penale, partecipazione politica e migrazione. Articolo su EuropaToday
  • GLOBAL STRIKE 4 CLIMATE: Cari studenti che state scioperando per il clima,  noi scienziati e studiosi dei cambiamenti climatici e dell’ambiente vi offriamo tutto il nostro sostegno. Ci unisce il desiderio di studiare la realtà, e una delle realtà che oggi purtroppo emerge è la difficoltà per gli esseri umani a rimettersi in discussione. Articolo su LaStampa
  • UE: Tutti uniti contro i combustibili fossili e l’inquinamento. Imprese, ong e amministratori locali fanno fronte comune contro ogni ipotesi di finanziamento comunitario a modelli di sviluppo regionale non sostenibile, e chiede che il prossimo bilancio settennale dell’Unione europea (il Mff 2021-2027) non sostenga politiche nemiche dell’ambiente nella concessione delle risorse per le regioni e gli Enti locali. Articolo su EuropaToday
  • COPYRIGHT: L’attuale testo di riforma ha l’obiettivo dichiarato di togliere “potere” alle piattaforme del web e restituirlo all’industria dei contenuti e l’editoria, laddove in realtà l’effetto sarà quasi certamente opposto. Articolo su ValigiaBlu
  • EMISSIONI: L’International energy agency (Iea) ha pubblicato il proprio rapporto annuale, con cui analizza i principali trend energetici del 2018 e le relative emissioni di CO2, mettendo a nudo quanto siano inadeguati per evitare cambiamenti climatici devastanti e irreversibili. Articolo su GreenReport
  • PESTICIDI: Un nuovo test svela che le insalate in busta sono prodotti sicuri dal punto di vista igienico (non ci sono germi e batteri pericolosi) ma che presentano tracce di metalli pesanti e residui di pesticidi. Articolo su GreenMe

 

RASSEGNA STAMPA 26 Marzo 2019

DAI TERRITORI:

  • DISCARICHE:
    -Sono ancora 44 – su 102 totali – le discariche di rifiuti urbani fuori norma, a vario titolo, in Italia, secondo una recente sentenza della Corte di giustizia europea emessa il 21 marzo scorso. Maglia nera alla Basilicata, con 23 impianti illegali. Articolo su TerreDiFrontiera
    -Rifiuti in fiamme alla discarica di Mariano Comense. Un devastante incendio è divampato nel primo pomeriggio di lunedì. Alimentate dal vento, le fiamme si sono estese rapidamente, fino a lambire gli alberi di un bosco. Articolo su Corriere
    -Il presidente della Commissione Ecomafie: “Incendi, impianti pieni di rifiuti che non trovano uno sbocco sul mercato del riciclo, innumerevoli criticità nei processi di smaltimento dimostrano che non è più rimandabile attuare azioni concrete per la riduzione dei rifiuti in tutto il Paese”. Articolo su EcoDalleCittà
  • XYLELLA: Anziché rafforzare la ricerca, la governance dell’emergenza Xylella fa leva sulle sanzioni. Un altro modo per avallare l’espianto degli ulivi e l’uso di diserbanti e insetticidi che avvelenano l’agricoltura, l’ambiente e il paesaggio. Articolo su LifeGate
  • EX ILVA: Peacelink, subito dopo la visita di Conte, afferma che “i dati di marzo sono ancora provvisori ma si preannuncia un incremento delle emissioni di Ipa”, si tratta degli idrocarburi policiclici aromatici (inquinante cancerogeno). Articolo su PeaceLink
  • REPRESSIONE: L’audio integrale dell’assemblea Repressione e diritto di resistenza. Legittimare le lotte sociali, costruire un movimento antipenale. Link su OsservatorioRepressione
  • INCENDI: Un vasto incendio, alimentato da raffiche di vento da oltre 100 km/h, sta bruciando le alture di Cogoleto, nel ponente di Genova, in località Capieso. Sul posto i vigili del fuoco e i volontari. A10 chiusa tra Arenzano e l’inizio della complanare di Savona per l’adiacenza del sito. Articolo su Corriere
  • CASA: Al Giambellino c’è un’emergenza abitativa che fatica a trovare ascolto. Eppure, la crisi che coinvolge il quartiere nella periferia sudovest di Milano e le proposte per affrontarla sono una spia di quello che succede in molte periferie italiane. Articolo su Internazionale
  • ACQUA: Esattamente un anno fa veniva ripresentata la proposta di legge sull’acqua pubblica alla Camera. Un testo figlio della legge d’iniziativa popolare presentata nel 2007 dal Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua e sottoscritta in centinaia di banchetti da oltre 400 mila cittadini. Che fine ha fatto? Articolo su EcoDalleCittà
  • TORINO: Il 21 marzo a Torino un gruppo di ciclisti Critical Mass, impegnati in una pedalata, sono stati caricati dalla polizia in tenuta anti sommossa. Comunicato stampa di Fiab su PeaceLink
  • 23M:
    -A Roma, hanno marciato insieme grandi e piccole realtà, dalle bandiere storiche della lotta No Tav Valsusa, No Grandi Navi, No Mous e Ilva, sino ai giovanissimi di #FridaysForFuture; accanto, i calabresi contro la centrale del Mercure – all’interno del parco del Pollino – patrimonio dell’Unesco; il comitato No Hub del gas, gli attivisti di Stop Biocidio e anche le tante realtà “periferiche” del sud Italia, dalle lotte contro i piccoli abusi sino alle deturpazioni. Articolo, Video e Fotogallery su GlobalProject
    -Lo scorso 23 marzo i maggiori movimenti italiani per l’ambiente hanno manifestato, a Roma, contro le grandi opere inutili. Una battaglia comune, di grande attualità, che continua ad attraversare trasversalmente vertenze e territori. È la lotta per il clima a fare da trait d’union tra cittadini che appartengono a mondi differenti. Articolo su TerreDiFrontiera
  • ENI:
    -Dalle dichiarazioni, Claudio Descalzi sembra pronto a traghettare la sua ENI attraverso la oramai irrimandabile transizione energetica. Bisogna però intendersi sulle parole e sulle intenzioni. Articolo su Recommon
    -Processo OPL245: Anche nell’interrogatorio del terzo testimone nigeriano, il servizio di traduzione ostacola l’accusa. Una farsa per uno dei processi per corruzione più importanti della storia. Articolo su Valori
  • SICCITA’: Non piove da sette settimane sull’Oltrepò pavese. Le ultime gocce sono cadute sabato 2 febbraio, e al centro nautico di Linarolo se lo ricordano tutti, neanche fosse stata una festa. VideoInchiesta su Corriere

DAL MONDO:

  • CLIMA: L’Italia si trova in una delle aree più esposte agli impatti del riscaldamento globale. Senza la stabilità del clima, sarà impossibile garantire anche quella economica, sociale e politica, aggiungendo anche l’essere al centro di flussi migratori che il cambiamento climatico metterà sempre di più in moto. Articolo su Ispi
  • EL SALVADOR: Il 22 marzo, da El Salvador è arrivata la bella notizia che la Commissione ambiente dell’Assemblea legislativa ha respinto l’ingresso dei privati nella gestione dell’oro blu del più piccolo paese dell’America centrale. Articolo su PeaceLink
  • TURCHIA: La banca italiana Unicredit è il principale finanziatore straniero di alcune miniere e centrali a carbone che stanno depauperano il territorio turco e affamando le popolazioni locali. Articolo su Valori
  • GLANCORE: Il colosso specializzato nell’estrazione e nello sfruttamento del carbone ha ceduto alle pressioni degli investitori critici, accettando di congelare la propria produzione del combustibile fossile. Il che non significa rinunciare al business, ma, per lo meno, evitare di investire ancora di più su una materia prima estremamente dannosa. Articolo su Valori
  • DECARBONIZZAZIONE:
    -Nonostante le affollatissime proteste dei giovani in tutta Europa, il tema del riscaldamento climatico in agenda del Consiglio dei Capi di Stato e di governo dell’Ue del 22 marzo è passato in secondo piano rispetto alla Brexit e ai rapporti con la Cina. Articolo su GreenReport
    -Stavolta è stata la Germania a bloccare i lavori del Vertice Europeo sulla decarbonizzazione entro il 2050, insieme a Repubblica Ceca, Polonia, Ungheria, paesi dove l’industria del carbone è ancora forte. L’Italia non prende posizione. Articolo su HuffingtonPost
  • FRANCIA: il Ministero della Salute francese ha autorizzato la creazione di un registro dei tumori, intorno allo stagno di Berre, l’area a ridosso dell’acciaieria AcelorMittal (la stessa società che ha acquisito lo stabilimento ex-Ilva di Taranto), per misurare l’impatto degli inquinanti industriali sulla salute. Articolo su Valori
  • COLOMBIA: Migliaia di indigeni protestano contro il governo, si riuniscono nel Cauca e chiedono un incontro al presidente: ma il governo reprime le proteste, e una granata lanciata contro la Guardia Indigena causa 9 morti e diversi feriti. Il racconto delle ragioni della grandissima mobilitazione indigena che sta crescendo a livello nazionale. Articolo su DinamoPress
  • MALI: La mattina del 23 marzo, nel villaggio di Amassagou, nel Mali centrale, sono state massacrate 134 persone. Sulla scia di questa notizia sconvolgente, il 24 marzo il governo ha licenziato diversi alti ufficiali e sciolto una milizia. Dimostrazione del fino a che punto la risposta alle minacce rappresentate da gruppi armati di jihadisti non può essere esclusivamente militare. Articolo su Internazionale
  • GLIFOSATO: Saranno quattro, anziché uno, gli Stati relatori per la prossima valutazione del glifosato. Data la delicatezza del dossier sull’erbicida, è emerso che nessuno voleva assumersi la responsabilità di stabilire se rinnovare la licenza in scadenza entro il 2022. Articolo su Repubblica
  • EMISSIONI: L’energia continua a pesare per 2/3 sulle emissioni di gas serra come la CO2. Dopo due anni di flessione (2015 e 2016) che avevano fatto pensare a un decoupling tra crescita e emissioni (dovuto invece probabilmente alla crisi economica degli anni precedenti), l’ultimo biennio conferma il ritorno alla vecchia (e pericolosa) tendenza. Articolo su Corriere

RASSEGNA STAMPA 25 Marzo 2019

DAI TERRITORI:

  • VERONA: Dopo la straordinaria giornata dello sciopero globale dell’8 marzo, Non Una di Meno, rete transfemminista estesa su tutto il territorio italiano, convoca tre giorni di mobilitazioni e chiama tutt* a Verona. Articolo su DinamoPress
  • XYLELLA:
    -Secondo i dati dell’Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare (ISMEA), la produzione di olio d’oliva in Italia nel 2018 si è più che dimezzata, passando dalle 428.922 tonnellate del 2017 a 185.000 tonnellate. Articolo su ThePost
    Il movimento degli ulivi del Salento si racconta nel documentario di Andrea Pavone Coppola. Un’ora di testimonianze straordinarie per conoscere le ragioni di un assedio, un punto di non ritorno nella storia della resistenza a una modernizzazione delle campagne fatta a colpi di emergenze, ruspe, veleni e fiumi di denaro. Articolo su ComuneInfo
  • 23M:
    -fotogallery della manifestazione di sabato 23 marzo per il clima e contro le grandi opere inutili e dannose su OpenOnline
    -Sono arrivati da tutto il paese, sulla scorta delle proteste che in tutta Europa hanno visto sfilare centinaia di migliaia di persone, soprattutto giovani. A Roma, sono state rappresentante le grandi battaglie in difesa dell’ambiente, ad esempio contro la Tav i cui attivisti, in massa, sono scesi dalla Val di Susa. Articolo su RomaToday
    -Un grande corteo come non accadeva da tempo: contro le grandi opere, ma anche contro le devastazioni ambientali, contro un modello di sviluppo che devasta e saccheggia i territori così come i corpi. Articolo su DinamoPress
    -Il nuovo fronte che si apre è quello per la giustizia climatica, un claim che non può prescindere dalla critica alle grandi opere e al modello di sviluppo da cui dipendono. La giornata di oggi ribadisce l’unità e la coesione di intenti di un percorso che, nella marcia di oggi, ha visto solo l’inizio. Articolo su GlobalProject
  • DISCARICHE: Per l’Italia arriva l’ennesima condanna da parte della Corte di giustizia Ue sul fronte ambientale. Questa volta si tratta della sentenza per le 44 discariche sparse in tutto il territorio nazionale, le cosiddette ‘pre-esistenti’, ossia quelle aperte prima del 2001 e che avrebbero dovuto essere chiuse o adeguate alle nuove norme di sicurezza Ue introdotte nel 1999. Articolo su IlFattoQuotidiano
  • BASILICATA: Sono 42 le discariche del Sud Italia che dovevano essere chiuse perchè pericolose per la salute. Di queste solo sette risultano attualmente a norma perchè sanate entro il 2015. Delle 42 discariche, 23 sono in Basilicata, e soltanto tre risultano essere state bonificate entro i termini previsti. Articolo su Basilicata24
  • TMB ROCCA CENCIA: Cittadini sul piede di guerra ora chiedono la chiusura dell’impianto: “Dopo l’incendio del Salario abbiamo chiesta che venisse inalzata la sicurezza all’interno di questo impianto perché avevamo paura – dice Marco Manna, Comitato periferie Roma Est -, questa situazione era prevedibile”. Articolo e Video su RomaToday
  • ACQUA: Non solo siccità. Il report “Buone e cattive acque” di Legambiente permette di disegnare la mappa dell’inquinamento di corsi d’acqua e laghi: da Nord a Sud nessuna Regione è immune. L’Ue sollecita l’Italia a tutelare le risorse idriche. Articolo su IlFattoQuotidiano
  • ARCHITETTURA: Lo studio Bag è stato scelto per realizzare una casa in stile tradizionale, ma altamente performante e indipendente dal punto di vista energetico, a Ibiza. I materiali? Rigorosamente naturali, dalla paglia al legno alla terra. Articolo su Focus
  • FFF: Gli attivisti dei gruppi locali hanno scritto un comunicato per denunciare “una sola persona” che “ha estromesso tutti delle pagine e pubblicato un video in cui decreta autonomamente la costituzione di un’associazione, chiamata ‘Futuro Verde’. Articolo su IlFattoQuotidiano
  • CAPORALATO:
    -Dietro a un barattolo di salsa, rossa e profumata, c’è più di una vita. C’è la vita dei tanti braccianti che piegati a terra sotto il sole di agosto raccolgono per ore quintali di pomodoro. Articolo su LaStampa
    -Le persone che lavorano nell’agroalimentare sono 1 milione e 200 mila persone: 400’000 sono le vittime di sfruttamento di cui il 5% sono donne italiane che lavorano nelle viti del brindisino. L’agroalimentare è un settore da 25 miliardi di fatturato ma di quel valore aggiunto solo un terzo va al lavoratore, il resto rimane alle multinazionali. Articolo su NoCap
  • PFAS: L’inquinamento da Pfas (sostanze perfluoroalchiliche) nel sottosuolo e nelle falde d’acqua di tre province venete avrebbe potuto essere scoperto con dieci anni di anticipo.È un vero atto d’accusa quello che è stato diffuso da Greenpeace: una denuncia riguardante autorità locali ed enti di controllo ambientali regionali che potrebbero aver avuto un ruolo chiave nel ritardare la bonifica. Articolo su IlFattoQuotidiano
  • CALABRIA: Durante il loro intervento, i Carabinieri-Forestale hanno accertato, vicino al comune di Longobucco, la realizzazione abusiva di un sito di trattamento rifiuti speciali pericolosi e non provenienti in gran parte dal recupero e smontaggio di veicoli finalizzato alla vendita di parti meccaniche e di carrozzeria. Articolo su QuotidianoDelSud
  • BELLA STORIA: Giovedì 21 marzo si è tenuta la terza lezione del festival “Bella Storia” che ricorda la strage delle Fosse Ardeatine, a 75 anni dal suo compimento, attraverso la piattaforma documentale sperimentale ViBia (Virtual Biographical Archive). Articolo su DinamoPress
  • CITTADINANZA: Storia e svoiluppo della legge sull’acquisizione della cittadinanza in Italia, la cui ultima tappa è il decreto sicurezza e immigrazione, entrato in vigore nell’ottobre del 2018, e diventato legge a fine novembre, prevedendo una riforma della cittadinanza in senso ancora più restrittivo. Articolo su Internazionale
  • CONTROCORRENTE: Per girare il docufilm Controcorrente sono stati emessi circa 2613 kg di Co2 equivalenti, secondo il calcolo della “Carbon Footprint” realizzato da due studenti di Economia dell’ambiente, della Cultura e del Territorio dell’Università di Torino. Gli alberi piantati compenseranno queste emissioni, necessarie alla realizzazione del prodotto cinematografico. Articolo su Repubblica

DAL MONDO:

  • WFC: Alla XIII edizione italiana del Congresso Mondiale della Famiglia, parteciperanno associazioni, capi di stato ed esponenti politici della destra radicale, cristiana e integralista da tutto il mondo, ma anche tre ministri del governo italiano (il ministro dell’Interno e vice presidente del Consiglio Matteo Salvini, il ministro per la Famiglia e la Disabilità Lorenzo Fontana, il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti). Articolo su The Post
  • BRASILE: Una nuova rilevazione ha contato fino a 103 militari nel secondo e terzo livello di Governo, ministeri, banche e istituti statali. Tra gli obiettivi dichiarati dalle autorità si coniugano i verbi “sanare” la gestione e “prendersi cura” delle risorse dello Stato. Articolo su GlobalProject
  • SYSTEM CHANGE: Per farla finita con la nostra dipendenza dai combustibili fossili abbiamo bisogno di un cambiamento tecnologico sostanziale. Questo, però, non potrà avvenire senza cambiare anche i nostri sistemi sociali ed economici. Articolo su DinamoPress
  • UCRAINA: I sussidi al gas per le famiglie sono una fonte di corruzione in Ucraina perché le aziende li manipolano a proprio beneficio, evitando di pagare i prezzi di mercato e prosciugando così le casse dello stato. Articolo su Internazionale
  • ECONOMIA CIRCOLARE: Parliamo sempre di più di economia circolare, ma esattamente cos’è? Una gestione migliore dello smaltimento dei rifiuti? Anche, ma non solo: è la consapevolezza che le risorse su questo pianeta sono limitate. Articolo su EuropaToday
  • CINA:
    -Un mare di fiamme, che hanno ucciso almeno 47 persone e ne hanno ferito oltre 600, di cui 90 sono in gravi condizioni. L’incidente che, il 22 marzo, ha distrutto un impianto chimico della Tianjiayi Chemical a Yancheng, nella provincia orientale del Jiangsu è così grave che questa mattina è stato riferito a Xi Jinping, in visita di Stato in Italia. Articolo su Corriere
    -nel 2018 la Cina ha imposto delle restrizioni sull’importazione di alcuni materiali da riciclo, provenienti soprattutto dagli USA. Le aziende che gestiscono i rifiuti negli Stati Uniti dicono che non c’è quindi più un mercato. Le amministrazioni locali hanno due possibilità: pagare di più per sbarazzarsene o buttare via tutto (dotarsi dei mezzi per riciclare non sembra un’opzione). Articolo su Internazionale
  • ARTICO: Il primo rapporto annuale del SIOS (Svalbard Integrated Arctic Earth Observing System), con la collaborazione dell’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica e del CNR, sottolinea la necessità di integrare i sistemi osservativi e di studiare più a fondo le interazioni tra processi atmosferici ed oceanici, finora poco conosciuti. Articolo su LaStampa
  • USA: Centinaia di progetti di fracking sono stati sospesi nel Wyoming perché l’amministrazione non ha considerato gli impatti sui cambiamenti climatici. Articolo su LifeGate
  • COSTA RICA: Ucciso il leader della comunità indigena e difensore dei diritti umani Bribri Sergio Rojas Ortiz. Articolo su DirittiUmani
  • MOZAMBICO: Il ciclone tropicale Idai, che ha colpito la scorsa settimane le coste del Mozambico e che ha provocato morti e devastazioni anche in Zimbabwe e in Malawi, potrebbe essere «uno dei più gravi disastri ambientali ad aver colpito l’emisfero meridionale», ha detto un funzionario delle Nazioni Unite. Articolo su ThePost

RASSEGNA STAMPA 22 Marzo 2019

DAI TERRITORI:

  • 23M:
    -Lo storico attivista No Tav Guido Fissore racconta la mobilitazione verso il 23 marzo e le ragioni di una questione che riguarda tutti: il cambiamento climatico passa dalla Val Susa al Salento, arrivando a Taranto, in Sicilia e in ogni grande città. Articolo su DinamoPress
    -Noi mamme, il 23 marzo, saremo a Roma alla ‘Marcia Per il clima, contro le grandi opere inutili e la devastazione ambientale’ per condividere ed esprimere la nostra rabbia per quanto sta accadendo nei nostri territori, avvelenati dalle industrie e minacciati dalla costruzione di nuove opere dannose per l’ecosistema. Da Nord a Sud hanno già toccato i nostri figli e noi dobbiamo proteggerli. Lettera su Mamme da Nord a Sud
    -Il prossimo 23 marzo si terrà una grande manifestazione ambientalista per le vie di Roma: “la Marcia per il Clima e contro le Grandi Opere ed Inutili”. Dopo il Climate Strike lanciato dalla piccola Greta per salvare il pianeta in Italia comitati, associazioni e movimenti si danno appuntamento nella capitale. Articolo su IlPaese
    -Ricorderemo a lungo il grido straordinario emerso dal basso in queste marzo: quello delle donne in tutto il mondo, il grido dei ragazzi e delle ragazze con Greta, infine, quello di sabato 23 marzo, proveniente dalla marcia per il clima e contro le grandi opere inutili. Articolo su Comune.info
  • SICUREZZA: Un uomo nato in Francia, di cittadinanza italiana, ha sequestrato e ha dato fuoco a uno scuolabus con a bordo 51 bambini. Un uomo di origine straniera ha minacciato di uccidere una scolaresca in cui c’erano molti ragazzini stranieri. È la stessa notizia, ma quando si attribuisce così tanta importanza alla nazionalità o al colore della pelle, il senso può cambiare molto. Articolo su Internazionale
  • EX SNIA VISCOSA: Un mail bombing per chiedere di riconoscere il Lago dell’ex Snia monumento naturale. Destinatari: il presidente del Lazio, Nicola Zingaretti, e l’assessora all’Ambiente della sua Giunta, Enrica Onorati. Articolo su RomaToday
  • SICCITA’: Quest’inverno le precipitazioni in Italia sono state così scarse che i laghi del Nord fanno registrare livelli estivi. La paura degli agricoltori è di rimanere senz’acqua già a luglio. Articolo su LifeGate
  • FRIDAYS FOR FUTURE: Il movimento globale per la lotta al riscaldamento torna nelle piazze anche in Italia, come ogni venerdì da mesi. Guardando al 24 maggio per il prossima marcia globale. Articolo su Repubblica
  • REPRESSIONE: Primo appuntamento nazionale, in dialogo con quanti e quante hanno sperimentato sulla pelle propria e delle lotte dei territori aggrediti e militarizzati, i dispositivi di repressione ai quali la Legge Salvini intende ora imprimere un salto di qualità in direzione di un compiuto governo di polizia. Oggi al CinemaPalazzo di Roma. Articolo su DinamoPress
  • ENI: Perché il cambiamento climatico inverta la sua rotta è necessario realmente un cambio di paradigma, sia in termini produttivi che di gestione delle risorse e dei territori. Un sistema che, quando c’è di mezzo il petrolio, si presenta come combinazione di estrattivismo e colonialismo, due facce della stessa medaglia. Articolo su GlobalProject
  • FORESTE: Il “Rapporto sullo stato delle foreste in Italia” presentato in occasione della Giornata Internazionale dedicata ai polmoni verdi del mondo. E’ il primo monitoraggio di scienziati, tecnici e amministratori guidato dal Ministero per le politiche agricole in cui si fa il punto sullo stato dei nostri boschi. Articolo su Repubblica
  • TERNI: Acciaierie, inceneritori, polo chimico. Terni, il cui antico nome significa “città tra due corsi d’acqua”, è un territorio pesantemente condizionato dall’inquinamento industriale. Le falde acquifere, in particolare, presentato tassi assolutamente fori norma di sostanze pericolose, come, ad esempio, il cobalto. In questa città, il tasso di tumori è 20 volte più alto rispetto alla media italiana. Articolo su EcoMagazine
  • AGRICOLTURA: Le evidenze scientifiche dimostrano che per garantire la tutela ambientale e l’equa sicurezza sociale dei sistemi agroalimentari è indispensabile perseguire l’autosufficienza delle persone e dei territori (che in Italia potrebbe essere solo al 55%) nonché la loro cooperazione. Articolo su Comune.info
  • RAI3: L’uomo e la sua evoluzione è il tema che Mario Tozzi affronterà nella nuova puntata di “Sapiens – un solo pianeta”, la trasmissione di divulgazione scientifica e ambientale che proseguirà sino a maggio nella programmazione serale del sabato di Rai3. Intervista su LaStampa
  • VITE: A causa dei cambiamenti climatici tra 80 anni si vendemmierà con un anticipo fino alle 4 settimane. A calcolarlo è uno studio interdisciplinare condotto daFondazione Edmund Mach e Centro C3A con l’Università di Trento e Fondazione Bruno Kessler. Articolo su GreenNews
  • LUTTO: Un migrante di cui non sono ancora note le generalità è morto la notte scorsa in un incendio divampato nella nuova tendopoli di San Ferdinando (Reggio Calabria) gestita prima dal Comune e ora dalla Caritas. Articolo e Video su IlSole24Ore
  • ACQUA BENE COMUNE: Contro l’acqua pubblica si è formato un unico grande fronte, su ispirazione delle multinazionali dell’acqua, che mette insieme Lega, Partito Democratico, Forza Italia, Fratelli d’Italia, e in cui rischia di rientrare anche il M5S visto che diversi deputati hanno depositato emendamenti che puntano a stravolgere principi e impianto della legge. Articolo su A Sud Onlus

DAL MONDO:

  • NIGER: Impronte e volti scannerizzati e inviati a data base biometrici, anche europei. L’Ue finanzia programmi di raccolta dei dati personali per fermare i terroristi e controllare le migrazioni. Ecco cosa sta succedendo in Niger. Articolo su l’Espresso
  • USA: A Houston negli Stati Uniti un impianto petrolchimico ha bruciato per giorni e una nubenera si è diffusa per chilometri ntorno alla struttura. Un incendio che potrebbe avere conseguenze molto serie di cui però in pochi stanno parlando, almeno nel nostro paese. Articolo su GreenMe
  • ZIZEK: Venerdì scorso il filosofo sloveno Slavoj Žižek era a Roma, e durante un incontro a Libri Come per presentare il suo nuovo saggio, Come un ladro in pieno giorno(Ponte alle Grazie), ha spiegato perché ammira la giovane svedese. Articolo su Internazionale
  • OLANDA: La città olandese di Amsterdam ha messo al bando le visite guidate dei quartieri a luci rosse perché ritenute “irrispettose” nei confronti delle prostitute e nel tentativo di ridurre il flusso dei turisti nel centro storico. Articolo su Repubblica
  • GLIFOSATO: Per la prima volta un giudice federale degli Stati Uniti si è pronunciato sul glifosato. Giudicandolo “un fattore sostanziale” nell’insorgenza dei linfomi. Articolo su LifeGate
  • BREXIT: Gli asparagi coltivati nel Regno Unito sono considerati dai cuochi tra i migliori del mondo. La mancanza di lavoratori stagionali minaccia tuttavia l’industria dell’asparago nazionale. Articolo su Internazionale
  • BENETTON: Per una volta la giustizia dei tribunali, in Argentina, riconosce i persecutori e i mandanti del marchio Benetton. Una delle donne mapuche assolte racconta in prima persona come ha vissuto questo storico processo che i media hanno oscurato con meticolosa determinazione. Articolo su Comune.info
  • ACQUA: il mondo deve contare soltanto sullo 0,75 per cento dell’acqua disponibile sul pianeta, quasi tutta in falde acquifere sotterranee, nonostante il 59% circa del suo fabbisogno venga soddisfatto dallo 0,3% di acqua di superficie. Ecco come la cattiva gestione dell’acqua può in effetti condurre a una serie di catastrofi. Articolo su Internazionale
  • CINA:
    -L’arrivo in Italia del presidente cinese Xi Jinping, per la firma del memorandum of understanding (Mou) con lo Stato italiano, apre la strada a diversi, e più specifici, accordi tra i due Paesi, come le intese tra China communications construction company (Cccc), braccio operativo del Governo cinese sulle infrastrutture, e due dei principali porti italiani: Genova e Trieste. Articolo su Ilsole24Ore
    – A meno di cambiamenti dell’ultimo minuto, è quasi certo che l’Italia aderirà alla Belt and road initiative (Nuova via della seta, Bri) della Cina. Sarà una manna per la potenza asiatica e per il suo leader, Xi Jinping. Articolo su Internazionale
    -Belt and Road initiative è piano faraonico di strade, ferrovie, hub logistici (la strada –road) e autostrade del mare con porti e loro connessioni a terra (la cintura – belt) che connetterebbe Asia ed Europa, ma anche il Medio Oriente e l’Africa, al fine di rilanciare gli scambi commerciali e gli investimenti tra i due blocchi. Articolo su ReCommon

 

RASSEGNA STAMPA 21 Marzo 2019

DAI TERRITORI:

  • FORESTE: “Sostenere le comunità forestali e le aree interne del NordEst, duramente colpite dai cambiamenti climatici”. È questo l’appello che il Pefc Italia lancia in occasione della Giornata Internazionale delle Foreste, che si celebra il 21 marzo. Articolo su AdnKronos
  • WORKSHOP: Cambiamento climatico: come raccontare la nuova sfida dell’adattamento. Un workshop che tenterà di fornire le basi e gli strumenti per seguire i diversi piani delle politiche di adattamento e transizione ecologica che saranno implementate nei prossimi anni in Europa. Articolo su CMCC
  • NAPOLI: Viaggio nei siti inquinati d’Italia con focus sulla zona est di Napoli, dove le bonifiche si fanno attendere. Servizio del Tg3
  • FRIDAYS FOR FUTURE: Dopo il successo della manifestazione del 15 marzo contro il cambiamento climatico, gli attivisti di Fridays For Future disconoscono pubblicamente i canali di comunicazione originari “Fridays For Future Italy” e lanciano un’assemblea costituente, per un movimento nazionale partecipato e democratico. Lettera pubblica su FFF
  • PAC:  Sul Parco di Centocelle, la sindaca chiede ancora tempo. “E’ inutile pretendere che in poco tempo si risolva quanto per decenni non è stato fatto o anzi quanto è stato distrutto”. Ma i comitati sono stufi di sentire il disco rotto di chi si limita a demonizzare il passato. Articolo su RomaToday
  • PRECIPITAZIONI: Sul lago Maggiore è allarme: mancano all’appello trecento milioni di metri cubi d’acqua. Il prezzo pagato a un inverno tra i più siccitosi di sempre. A Domossola nella stagione sono caduti appena 28,4 millimetri, sottolineando che si tratta dell’inverno più povero di pioggia  dal 1981 e tra i quattro più secchi di sempre. Articolo su Repubblica
  • ALTO ADIGE: Ventiesei milioni di Euro di fondi per i “comuni confinanti” stanziati dalla Provincia Autonoma di Bolzano a favore del Comune di Comelico Superiore (BL). Soldi pubblici che potrebbero essere utilizzati per riqualificare servizi essenziali per una comunità montana che sta vivendo il dramma dello spopolamento. Invece no. Articolo su MountainWilderness
  • PFAS: Le 270 pagine dei carabinieri del Noe: “C’è stata la volontà di non far emergere la situazione, colpevole anche l’Agenzia ambientale Arpav”. La procura chiude le indagini con tredici indagati. Greenpeace: “Hanno ritardato l’inchiesta e la bonifica”. Articolo su Repubblica
  • BASILICATA:
    -“Ancora di sabato, ancora puzza: questa volta dalla mattinata di sabato 9 a martedì 12 marzo si è goduto intorno al Cova-Centro Olio di Viggiano, di un’aria ancora più ammorbante del normale!” E’ la denuncia, l’ennesima, dell’Osservatorio Popolare della Val D’Agri che torna a chiedere chiarezza su quanto accade nell’impianto di estrazione petrolifera dell’Eni. Articolo su Basilicata24. Petizione su Change.org
     
    Gli ambientalisti dell’Osservatorio chiedono ai candidati alla Regione di impegnarsi ed esprimersi su 12 punti sollevati in vista dell’imminente appuntamento elettorale. Articolo su Basilicata24
  • TIRRENO POWER: Oggi, 19 marzo 2019, il tribunale di Savona si esprimerà sull’accettazione delle parti civili al processo per disastro ambientale e sanitario che coinvolge i manager ed i direttori della società Tirreno Power (Engie e Sorgenia) dal 2000 fino al marzo 2014, quando i gruppi a carbone della centrale di Vado Ligure gestita dalla società furono sequestrati dalla Procura. Intervista a Matteo Ceruti, avvocato di Uniti per la Salute per Recommon
  • CONTROCORRENTE: Il 23 Marzo 2019 dalle ore 12:00, presso la Riseria San Giovanni Fontanetto Po (in provincia di Vercelli), all’interno del Parco del Po Vercellese Alessandrino, in collaborazione con la Regione Piemonte, con la troupe, i sostenitori del documentario e chiunque volesse aderire all’evento, pianteremo il corrispettivo arboreo delle emissioni di Co2 prodotte per la realizzazione del documentario Controcorrente
  • API: Sono sempre più frequenti e mirati i furti di alveari in Italia, tanto da parlare ormai di una vera e propria “tratta delle api regine”. E’ l’allarme della Fai-Federazione Apicoltori Italiani, nel denunciare un fenomeno che, nel giro di pochi anni, ha assunto dimensioni nazionali con intensità e frequenze mai viste in passato. Articolo su IlSole24Ore
  • SICCITA’: La caratteristica più rilevante del clima in Italia nel 2017 è stata la siccità. Con una precipitazione cumulata media al di sotto della norma del 22% circa, il 2017 si colloca al 2° posto, appena dopo il 2001, tra gli anni più ‘secchi’ dell’intera serie dal 1961. Articolo su AdnKronos
  • ALPI: In questi giorni circolano idee folli lanciate nel modo più sbragato possibile contro le montagne: l’autostrada del Cadore, la A27, il tunnel sotto il Sella, con rotatoria centrale, il tunnel sotto lo Stelvio, il collegamento Sesto Pusteria – Padola in Comelico. E le Olimpiadi a Cortina. Siamo esasperati, ma continuiamo a resistere per lasciare traccia di una flebile voce in soccorso ai tanti ragazzi che sono scesi nelle piazze di tutto il mondo. Articolo su MountainWilderness

DAL MONDO:

  • FORESTE: Nel 2012 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato il 21 marzo comeGiornata Internazionale delle Foreste. La giornata serve a celebrare e a promuovere la consapevolezza dell’importanza di tutti i diversi ecosistemi forestali. Articolo su CMCC
  • FOSSILE: Il rapporto “Banking on Climate Change 2019” pubblicato da Rainforest Action Network, BankTrack, Indigenous Environmental Network, Oil Change International, Sierra Club, Honor the Earth, e approvato da oltre 160 organizzazioni di tutto il mondo, rivela che dall’adozione dell’Accordo di Parigi sul clima alla fine del 2015, 33 banche globali hanno fornito 1,9 trilioni di dollari alle compagnie dei combustibili fossili. Articolo su GreenReport
  • MOZAMBICO: . Il World food programme (Wfp/Pam), ricostruisce i contorni non ancora ben definiti di una tragedia immane, irisultata dopo il passaggio del ciclone Idai sulla città di Beira. Articolo su GreenReport
  • GLOBAL RESOURCES: L’estrazione di risorse è più che triplicata dal 1970, compreso un aumento di cinque volte dell’uso di minerali non metallici e un aumento del 45% nell’uso di combustibili fossili. Articolo su ADNkronos
  • BRASILE:
    -Lo scenario per il minerale di ferro, materia prima dell’acciaio, continua a rimanere molto incerto. A quasi due mesi dal disastro della diga di Broumadinho, che ha ucciso circa 300 persone in Brasile, la mineraria Vale è stata costretta dalla magistratura a ridurre sensibilmente la capacità produttiva, al punto che alcuni analisti hanno ipotizzato che il mercato mondiale del ferro si sposterà in deficit di offerta quest’anno. Articolo su IlSole24Ore
    -«Ogni passo avanti è molto importante, ma come famiglia ci domandiamo chi e perché ha ordinato di ammazzare mia sorella». Questa la dichiarazione a caldo di Anielle Franco, sorella di Marielle, intervstata da OsservatorioDiritti
  • GRETA: Non basta la foto bufala della strada lasciata sporca dagli studenti in chissà quale piazza italiana – alcuni dicono a Milano – nonostante risalga a diversi anni fa, le teorie rivolte verso Greta Thunberg e gli attacchi verso i ragazzi che hanno deciso di manifestare non accennano a fermarsi e se ne parlerà per tanto tempo ancora. Articolo su UgiOnline
  • RISCALDAMENTO GLOBALE:
    -Il cambiamento climatico risulta più rapido nelle zone montuose rispetto a quelle pianeggianti: ogni grado centigrado in più registrato nelle terre emerse, infatti, corrisponde a un +2° sulle Alpi. Il Politecnico di Zurigo ipotizza per la Svizzera un aumento da 2,5° a 4,5° C entro la metà del secolo, e tutto lascia pensare che lo stesso possa accadere nel resto dell’arco alpino. Articolo su MountainWilderness
    -Quando si parla di riscaldamento globale, ciò a cui si deve prestare maggiore attenzione non sono le variazioni di temperatura da un anno all’altro, ma è soprattutto la tendenza nel medio e lungo periodo. Tendenza che, anche per il 2018, ha dimostrato un chiaro aumento della temperatura globale, che è ancora più accentuato in alcune regioni del pianeta, come l’Artico. Articolo su ValigiaBlu
  • CAMBIAMENTI CLIMATICI: Il cambiamento climatico è reale e sono gli esseri umani a causarlo. Un nuovo studio pubblicato su Nature chiarisce che l’origine antropica dei cambiamenti climatici è una certezza scientifica: c’è solo una possibilità su un milione che il riscaldamento del pianeta sia dovuto ad altri fattori e non alle emissioni di gas serra provocate dall’uomo. Articolo su Corriere
  • HONDURAS: Paese pericoloso per i difensori dei diritti umani: lo dice il nuovo report di Michel Forst, relatore speciale Onu sui Difensori dei diritti umani. Nel frattempo, le ultime notizie denunciano le situazioni di Miriam Miranda, Edwin Espinal e la mancata giustizia per l’omicidio di Berta Caceres. Articolo su OsservatorioDiritti

 

RASSEGNA STAMPA 20 Marzo 2019

DAI TERRITORI:

  • 23M:
    -Conferenza Stampa davanti al Ministero dell’Ambiente verso la Marcia per il Clima e contro grandi opere inutili e dannose del 23 Marzo. Articolo su RomaToday
    -Diretta della Conferenza stampa sulla pagina 23M
    -Alcuni comitati ambientalisti e territoriali provenienti da tutta Italia si sono dati appuntamento davanti al Ministero dell’Ambiente per presentare la marcia per il clima, prevista a Roma il 23 marzo, e portare al ministro Costa alcuni doni simbolici. Video su AlaNews
    -In vista del 23 marzo, intervista al comitato Fuoripista in merito al progetto per allargare lo scalo Leonardo Da Vinci. Una opera costosissima e inutile, in cui si gioca una partita di speculazione finanziaria, fondiari ed edilizia. Articolo su DinamoPress
    -Ieri davanti al Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare si è svolta la conferenza stampa di lancio della Marcia per il clima e contro le grandi opere che si terrà a Roma sabato prossimo, con concentramento in Piazza della Repubblica alle 14.00. Articolo su GlobalProject
  • PAC: Istituire il parco archeologico di Centocelle. Ieri 19 marzo ne è discusso nel corso dell’Assemblea capitolina. Italia Nostra, nel frattempo, ha sottolineato che la realizzazione sarebbe importante. Perché “permetterebbe di salvaguardare e valorizzare il patrimonio culturale ed ambientale presente, e di riqualificare l’intero settore della periferia orientale garantendo ai quartieri circostanti poveri di verde pubblico (Centocelle, Alessandrino, Torrespaccata, Cinecittà, Quadraro, Torpignattara) una area di verde più vasta Villa Borghese”. Articolo su Terzobinario
  • CAMBIAMENTO CLIMATICO:
    -La temperatura media aumenta di 1,30 gradi, quella mondiale di 1,20. Lo riferisce l’annuario presentato dall’istituto di ricerca. Il 2017 il secondo anno tra i più “secchi” dal 1961. Articolo su Repubblica
    -L’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) ha presentato ieri alla Camera l’edizione 2018 dell’Annuario dei dati ambientali, aggiornando così una banca dati composta da oltre 300 indicatori e in grado di fornire un quadro dettagliato sullo stato di salute ambientale del Paese. Si tratta di una pubblicazione che esce a pochi giorni dalla forte richiesta di “cambiamento” contro il riscaldamento globale, che ancora però non si è concretizzata. Articoclo su GreenReport
  • VICENZA: Trovate 900 tonnellate di rifiuti speciali, gestiti quasi sicuramente dalla camorra, stoccati illegalmente in un capannone in disuso di tremila metri quadri nell’area industriale di Asigliano Veneto. Articolo su RaiNews
  • MEDITERRANEA:
    -La nave Mare Jonio della Ong di Luca Casarini — con a bordo 49 persone —è stata sequestrata appena entrata nel porto di Lampedusa, ma «l’ordine dato alla polizia è di fare sbarcare i migranti dalla Mare Jonio» come ha spiegato all’Ansa la portavoce di Mediterranea Alessandra Sciurba. Articolo su Corriere. Evento di mobilitazione a Montecitorio indetto da RestiamoUmani e Arci.
    -“Allo stato attuale, a parte le veline del Viminale, a Mare Jonio non è stato notificato nessun atto che dispone il sequestro. La nave è attraccata e si stanno preparando le operazioni di sbarco. Questa intanto è una buona notizia”. I migranti arrivati a Lampedusa si sono messi a gridare “Liberté, liberté”. Articolo su Internazionale
    -Secondo il ministro dei porti chiusi e del sostegno ai lager libici, il rimorchiatore Mare Jonio avrebbe dovuto fermarsi all’alt lanciato dalla Guardi di finanza. A quell’ordine che avrebbe voluto mettere gli interessi politici di qualcuno davanti alla lege del mare ha risposto il Capitano della nave. Articolo su DinamoPress
  • CLIMATE RIDE:
    -Partita domenica mattina dal Municipo di Marghera la “Climate Ride”, biciclettata per dire che siamo ancora in tempo per a salvare il pianeta. Intervista video su RaiNews.
    -Il 22 marzo la carovana giungerà a Roma in vista della manifestazione di sabato: qui l’evento del comitato di accoglienza e subito a seguire, pomeriggio di discussione organizzata da Genuino Clandestino sulle pratiche e i movimenti della transizione ecologica.
  • PARMA:In corso il dibattito sul progetto di realizzazione di una pista ciclopedonale lungo il torrente che attraversa la città. L’Amministrazione ha stanziato 700mila euro ma in molti temono che l’afflusso di persone lungo l’alveo possa incidere negativamente sulla biodiversità dell’area. Video su LaNuovaVenezia
  • RIFIUTI:
    -A tre mesi dall’incendio nel sito di Ama, l’Osservatorio No Tmb Salario, scrive una lettera a Comune e Regione: “C’è bisgno di chiara e inequivocabile volontà di dismissione”. Articolo su RomaToday
    -La Puglia è la prima Regione a mettere al bando sulle proprie spiagge la plastica monouso e i sacchetti di plastica. Ad annunciarlo è l’assessore regionale al Bilancio con delega al demanio marittimo, Raffaele Piemontese, dopo un confronto con i rappresentanti dei sindacati dei balneari e delle associazioni ambientaliste. Articolo su LifeGate
    -A Roma sud criticità a macchia di leopardo dopo giorni di lavori di manutenzione sull’impianto di Rocca Cencia. Intanto la partecipata va avanti senza vertici, e il Campidoglio senza assessore. Articolo su RomaToday
  • ROMA: Una nuova bomba giudiziaria deflagra nel Comune di Roma guidato dalla sindaca Virginia Raggi. Il presidente dell’assemblea capitolina, Marcello De Vito, 45 anni, anch’egli del M5S, è stato arrestato questa mattina per corruzione. Articolo su Repubblica

DAL MONDO:

  • ENDE GELÄNDE: Il 27 novembre, si è tenuta nella regione della Renania, Germania, l’azione di disobbedienza civile contro le miniere di carbone organizzata da Ende Gelände. L’azione è stata l’apice di quattro giornate preparative in cui più di 5000 attiviste e attivisti da tutta Europa si sono ritrovati per organizzarsi. Articolo su A Sud Onlus. Evento per conoscere il movimento e la battaglia contro la più grande miniera di carbone d’Europa oggi a Moby Dick Hub Culturale a Garbatella organizzato anche da A sud Onlus verso il 23m
  • PLASTIC FREE: A Fa’ la Cosa Giusta, la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, il protagonista è stato il mare. A breve entrerà in vigore la Direttiva europea sulle plastiche monouso. Ma rischia di essere troppo tardi e troppo poco. Articolo su LaStampa
  • AMAZON: Quello di Passo Corese, con i suoi duemila dipendenti, che durante i picchi di ordinazioni arrivano a sfiorare i tremila, è destinato a diventare il principale snodo merci italiano di una multinazionale che in Italia ha investito 1,6 dei 27 miliardi destinati all’Europa. Articolo su Internazionale
  • SIRIA: L’Isis ha annunciato attraverso i suoi canali di comunicazione di aver ucciso un combattente italiano delle Ypg a Baghuz. Si tratta di Lorenzo Orsetti, 33 anni, un compagno anarchico partito volontariamente per arruolarsi tra i rivoluzionari curdi e partecipare all’offensiva contro Daesh. Purtroppo la notizia è stata confermata. Articolo su DinamoPress
  • DECALOGHI: Un decalogo per l’ambiente – una rapida e utile lista di azioni che ognuno di noi può attuare ogni giorno per ridurre individualmente emissioni ed impatti. La più importante indicazione rimane per la decima, cioè spingere i governi ad agire. Articolo su LaStampa
  • ACQUA: Secondo il rapporto Leaving no one Behind “, pubblicato dall’ UN World Water Development in collaborazione con Unesco, Sustainable Development Goals (SDG),  e World Water Assessment Programme, con il sostegno finanziario del Governo italiano e della Regione Umbria, «Più di 2 miliardi di persone nel mondo non a hanno ancora accesso all’acqua potabile e ai servizi igienici». Articolo su GreenReport
  • CINA:
    -Il 22 marzo il presidente cinese Xi Jinping arriverà in Italia per una visita di tre giorni che è stata preceduta da molte polemiche. A sollevare il polverone, il memorandum d’intesa con Pechino che il presidente del consiglio Giuseppe Conte si prepara a firmare formalizzando l’adesione dell’Italia alla Belt and road initiative (Bri), il grande piano infrastrutturale cinese che coinvolge più di sessanta paesi tra Asia, Africa ed Europa. Articolo su Internazionale
    -Oggi il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, riferirà alla Camera e al Senato sul Memorandum d’intesa con la Cina sulla “Via della Seta” in vista del Consiglio europeo del 21 e 22 marzo 2019, durante il quale gli Stati membri dell’Unione europea discuteranno per sviluppare un approccio comune agli investimenti cinesi in Europa. Un altro incontro con i rappresentanti di Pechino è previsto per il 9 aprile. Articolo su ValigiaBlu
  • GLOBAL STRIKES FOR FUTURE: Dopo il successo del 15 marzo, gli studenti di Fridays for future stanno organizzando un altro sciopero mondiale per il futuro che si terrà il 24 maggio. Con l’appoggio degli scienziati. Articolo su LifeGate
  • ARGENTINA: Gli artigiani che da anni tutte le domeniche espongono i loro prodotti lungo la via popolata di turisti sono già stati sgomberati due mesi fa, da allora non possono più lavorare e la situazione per loro si sta facendo insostenibile. La protesta degli Artigiani Uniti dura da tempo dunque, ma non si era ancora vista una repressione feroce come quella che si è scatenata domenica. Articolo su DinamoPress
  • USA: Nonostante le divergenze su temi come il new deal verde e la posizione nei confronti di Israele, i democratici sono uniti dall’ostilità verso il presidente Donald Trump. Nel sondaggio più recente condotto dalla Monmouth university, infatti, la maggioranza degli elettori indica come primo criterio di scelta del candidato le probabilità che possa sconfiggere il presidente in carica. Articolo su Internazionale
  • BREXIT: L’accordo sulla Brexit raggiunto dalla premier britannica Theresa May con l’Unione europea è stato respinto dal Parlamento del Regno Unito. Ma il 29 marzo si avvicina. Articolo su LifeGate

 

RASSEGNA STAMPA 19 Marzo 2019

DAI TERRITORI:

  • PESTICIDI: Uno studio dell’università di Milano-Bicocca ha evidenziato il ruolo dei ghiacciai come accumulatori di contaminanti utilizzati per l’agricoltura in Pianura Padana. Articolo su LifeGate
  • TARANTO: Si chiamava Marzia Rebuzzi e aveva cinque anni. È l’ultima bambina di Taranto uccisa da un tumore. Un cognome, purtroppo, tristemente noto alla cronaca: Alessandro Rebuzzi, suo cugino, è morto alcuni anni fa per fibrosi cistica, di cui l’inquinamento è una concausa, ed è diventato uno dei simboli della lotta per una Taranto migliore. Articolo su IlFattoQuotidiano
  • RIFIUTI: Se il fronte del controllo sembra dare qualche soddisfazione alla Giunta romana, quello della raccolta differenziata e dell’avvio al riciclo non promette altrettanto: raccolta differenziata in calo e rifiuti in aumento. Articolo su EcoDalleCittà
  • RESTIAMO UMANI: Nelle scorse settimane a Roma si erano verificati ispezioni razziste sui mezzi pubblici, in particolare sull’asse Prenestino-casilino. In seguito a questi avvenimenti, questo week-end tra venerdì e sabato sono apparsi dei manifesti sulle pensiline degli autobus sulla via Prenestina con l’invito a non restare indifferenti e denunciare eventuali episodi di discriminazione in cui ci si dovesse imbattere. Articolo su DinamoPress
  • BELLA STORIA: La ‘storia’ scende nelle strade del V municipio. Quelle stesse strade che ne conservano la narrazione e che, se ascoltate, sono pronte a rinnovarla. Tra i quartieri di Centocelle e Tor Pignattara è arrivato il festival “Bella storia. Narrazioni di strada”, un ciclo di 15 incontri che si svolgeranno tra i bar e le piazze dei quartieri del municipio. Articolo su RomaToday
  • ACQUA: Il nuovo brevetto dell’Enea consente ai gestori del servizio idrico sia di stimare in tempo reale che di prevedere la concentrazione dei trialometani, vale a dire i sottoprodotti del cloro utilizzato contro i microrganismi patogeni e rendere potabili le acque lungo l’intero percorso. Articolo su EcoDalleCittà
  • OSTIA: Il Campidoglio si riprende la spiagge di Ostia. La gestione degli arenili, così come il verde, torneranno al Comune certificando, di fatto, il fallimento del decentramento amministrativo. Articolo su RomaToday
  • STRIKE FOR FUTURE: Come in altre battaglie, ma forse in maniera più evidente, nel rivendicare la giustizia climatica si uniscono una dimensione individuale e una politica. E la prima funge inevitabilmente da cartina di tornasole per la coerenza della seconda. La lotta al cambiamento climatico, infatti, passa inevitabilmente per le grandi scelte politiche, ma si innerva anche nei comportamenti quotidiani. Articolo su GlobalProject
  • ENEL: Alla fine del 2017 nella nuova strategia energetica il governo italiano ha deciso di chiudere tutte le centrali a carbone su suolo italico entro il 2025. Finalmente qualche settimana fa il ministero dell’Ambiente ha emesso un provvedimento per aprire la revisione delle autorizzazioni integrate ambientali di molti impianti, al fine di stabilire così la loro data di chiusura. Ma a sorpresa l’Enel, la più grande impresa energetica italiana, ha deciso di impugnare questo provvedimento al Tar, perché sarebbe mancato un passaggio al ministero dello Sviluppo Economico. Articolo su Recommon
  • ECONOMIA CIRCOLARE: Lunedì 18 marzo 2019 si svolge il secondo Global Recycling Day, primosso da Global Recycling Foundation. Questa seconda edizione della Giornata mondiale si focalizza sul “riciclo nel futuro”. Articolo su EcoDalleCittà
  • 23M:
    Da Venezia a Roma, seicento chilometri spingendo sui pedali per dire che la folle corsa verso l’autodistruzione della vita sul pianeta si deve e si può fermare. Perfino le decisioni dei governi del mondo, quelle lontane e segnate dall’ipocrisia irresponsabile o dal cinismo criminale delle classi dominanti, in fondo possono dipendere da come e quanto gridiamo noi. Articolo su Comune.Info
  • SICCITA’: I nostri amministratori (esatta espressione peraltro dei loro amministrati) in questi giorni stanno a discutere di sbloccare i cantieri o di realizzare la Tav, senza rendersi conto che le urgenze sono ben altre e sono drammaticamente collegate alle nostre vite, o perlomeno al nostro stile di vita. Articolo su IlFattoQuotidiano

DAL MONDO:

  • CICLONI: Il passaggio del ciclone Idai, il secondo più devastante degli ultimi 20 anni, ha seminato morte e distruzione in Mozambico, Malawi e Zimbabwe. Articolo su LifeGate
  • USA: Il Ninth Circuit della Corte d’appello degli Stati Uniti ha respinto l’ennesimo tentativo di TransCanada di iniziare la costruzione del suo progetto dell’oleodotto Keystone XL che dovrebbe portare il petrolio poiù sporco del mondo, quello delle sabbie bitumi nose canadesi, fino alle raffinerie e ai porti del Texas sul Golfo del Messico. Articolo su GreenReport
  • ECONOMIA CIRCOLARE: La circolarità conviene. A dirlo sono i nuovi dati pubblicati dalla Commissione europea sull’attuazione del piano d’azione per l’economia circolare adottato nel dicembre 2015. Nel 2016, le attività circolari che includono la riparazione, il riutilizzo e il riciclo hanno generato un valore aggiunto di quasi 147 miliardi di euro a livello comunitario, a fronte di investimenti di circa 17,5 miliardi di euro. Articolo su Wired
  • NAUFRAGI: Il mercantile italiano “Grande America” si è inabissato a 180 miglia dalla costa della Bretagna, aveva a bordo 45 container con materiale a rischio. Timore per il carburante contenuto nei 2210 veicoli presenti nella stiva. Articolo su LifeGate
  • FEMMINISMI: Il femminismo di frontiera di Gloria Anzaldúa riflette sui rapporti tra genere, corpo, origine e classe sociale. La sua scrittura de-colonizza e denuncia i secoli di sfruttamento, segregazione e violenza subiti dalle donne subordinate. Articolo su Comune.Info
  • FUKUSHIMA: Le radiazioni rilevate a Fukushima sono fino a 100 volte superiori rispetto ai limiti, secondo Greenpeace Giappone ma Tokyo nasconderebbe i dati alle Nazioni Unite. Articolo su LifeGate
  • VERONA: Dopo la straordinaria giornata globale di #sciopero del #8marzo, Non Una di Meno, rete transfemminista estesa su tutto il territorio italiano, convoca tre giorni di mobilitazioni e chiama tutt* a Verona. Articolo su DinamoPress
  • CROAZIA: È di pochi giorni fa la notizia della bocciatura del TAR croato dei diversi ricorsi presentati sulla valutazione di impatto ambientale del rigassificatore di Krk. Il progetto, fortemente contestato per le conseguenze sull’ambiente e per l’incompatibilità con i piani di sviluppo del comune ospitante, quello di Omisalj, rischia di diventare l’ennesima grande opera fallimentare sostenuta dalla Commissione europea. Articolo su Recommon
  • SUD AMERICA: Raúl Zibechi prende in esame tre casi differenti ma tutti significativi della nuova fase che si vive in Sudamerica. Il primo è il Movimento Pase Libre di São Paulo nel Brasile di Bolsonaro e dei militari, poi c’è un interessante movimento rurale e urbano che integra anche famiglie di migranti boliviani nelle periferie di Buenos Aires, e infine c’è lo straordinario movimento delle donne, il solo a scala planetaria, che però in Argentina arriva a insinuarsi perfino nelle trincee più inespugnabili del patriarcato con i coraggiosi pronunciamenti delle donne poliziotto. Articolo su Comune.Info
  • MEDITERRANEA:
    -Si riapre lo scontro tra il Viminale e le ong. Lunedì pomeriggio la nave Mare Jonio ha salvato nel Mediterraneo centrale 49 migranti che si trovavano a bordo di un gommone in avaria e che stava imbarcando acqua. Articolo su IlManifesto
    -Sabato scorso è ripartita la Mare Jonio del progetto Mediterranea, dal porto di Palermo si sta dirigendo verso il Mediterraneo centrale per svolgere la sua azione di monitoraggio e denuncia. Come scrive Mediterranea nel suo comunicato, torna in mare per: «svolgere la sua missione di speranza, di rispetto dei diritti e della dignità umana, per essere presente in quel mare diventato un cimitero, confine letale, svuotato da ogni presidio umanitario». Articolo su DinamoPress
  • FINLANDIA: Il parlamento finlandese ha votato con una schiacciante maggioranza la legge che vieta la generazione elettrica da carbone a partire dal 2029. Articolo su LifeGate

 

RASSEGNA STAMPA 18 Marzo 2019

DAI TERRITORI:

  • STRIKE FOR FUTURE:
    -Anche a Roma decine di migliaia di studenti sono scesi in piazza in occasione dello sciopero mondiale per il clima denominato ‘‘Fridays for Future’. Intervista a quattro studenti (liceali e universitari) promotori e sostenitori, su FanPage
    -Milioni di giovani hanno partecipato in tutto il mondo allo «sciopero per il clima» nato sull’onda dei Fridays for Future lanciati dalla 16enne svedese Greta Thunberg. Mobilitazioni in oltre 120 paesi e più di 2.000 città. 50mila in piazza a Roma e successo delle manifestazioni da sud a nord. Prossimo appuntamento il 23 marzo con la grande «marcia per il clima e contro le grandi opere». Articolo su DinamoPress
  • GOVERNO BOCCIATO: Otto tra attivisti e attiviste di Greenpeace sono entrati in azione in Val Visdende, una zona devastata lo scorso autunno da una tempesta che ha provocato vittime e sradicato milioni di alberi. In una parte del bosco rasa al suolo dalla furia dei venti, gli attivisti hanno composto la gigantesca scritta “Cambiamenti climatici: governo bocciato”. Video su IlFattoQuotidiano
  • TARANTO: Martino Tamburrano, è stato arrestato per tangenti, monnezza e mazzette. Dalle carte dei magistrati emerge un quadro di scelte politiche perverse in materia ambientale, di cui Tamburrano era il dominus. Uno spaccato allucinante che era stato denunciato già anni fa dai medici dell’Isde e dai comitati territoriali in lotta contro discariche e inceneritori. Articolo su DinamoPress
  • INQUINAMENTO: “Qualunque soluzione in grado di abbattere il trasporto merci su gomma potrebbe generare una diminuzione consistente della mortalità dovuta a inquinamento atmosferico”, dice il presidente di Sima Alessandro Miani. (La riduzione del trasporto merci in generale?). Articolo su Ansa
  • ECONOMIA CIRCOLARE: Secondo il rapporto di Circular Economy Network ed ENEA sull’economia circolare in Italia, siamo primi nelle classifiche europee dell’indice complessivo di circolarità ma stiamo rallentando. Articolo su LaStampa
  • FONDI PER IL SUD: L’Fsc è il fondo nazionale per lo Sviluppo e la Coesione che, insieme ai fondi europei, deve garantire risorse finanziarie aggiuntive per obiettivi di riequilibrio economico e sociale, con una quota minima di utilizzo dell’80% a favore del Mezzogiorno. Ma a differenza dei fondi Ue, non è sottoposto a un vincolo di disimpegno automatico che imponga il rispetto dei tempi di spesa. Articolo su IlSole24Ore
  •  ALTERNANZA SCUOLA LAVORO: 18 ragazzi di una scuola di Cagliari erano in questi giorni pronti a partire per Perdasdefogu, nella Sardegna sud-orientale: destinazione, il Poligono sperimentale e di addestramento interforze di Salto di Quirra, disposto a ospitare i ragazzi per cinque giorni all’interno di un “percorso per le competenze trasversali e l’orientamento”. Sospeso per le proteste relative al tipo di orientamento, per la sicurezza e la salute. Articolo su l’Espresso
  • SICCITA’:
    -Dopo l’Emilia Romagna e i laghi lombardi, è il Nordest a guardare con preoccupazione lo stato delle risorse idriche, considerando l’assenza di precipitazioni e lo scarso manto nevoso sulle montagne. A lanciare l’allarme è l’Anbi, l’associazione dei Consorzi di bonifica. Articolo su Ansa
    -“Spesso si pensa che il cambiamento climatico sia qualcosa di invisibile e a lungo termine, ma noi che viviamo in montagna stiamo vedendo già adesso gli effetti disastrosi che sta provocando sul nostro territorio”. Giorgio Elter è un agricoltore che da oltre trent’anni vive in Valle D’Aosta. È uno dei dieci cittadini europei che si sono rivolti alla Corte di Giustizia Europea per denunciare l’inadeguatezza delle politiche europee in materia ambientale. Articolo su IlFattoQuotidiano
  • AGRICOLTURA: In un’attività economica come l’agricoltura, le cui fasi sono da sempre scandite dalle stagioni e dai fenomeni atmosferici, i recenti e sempre più evidenti cambiamenti climatici non possono non lasciare il segno. Articolo  su IlSole24Ore
  • SENTINEL: Una App realizzata dall’Istituto Ecoambientale permette ai cittadini di trasformarsi in sentinelle ambientali e monitorare il verde urbano. I citizen scientists possono scattare foto che verranno poi validate dagli esperti, focalizzandosi in particolare sulla fioritura e sull’andamento delle specie aliene, entrambe soggette al cambiamento climatico. Articolo su LaStampa
  • PO: Mirko Zanini è stato ribattezzato il “ragazzo del fiume”. “Da due mesi ripulisco le sponde del Po, vicino a casa mia, riempiendo sacchi della spazzatura con i rifiuti che trovo nella boscaglia e sugli spiaggioni”. Video Intervista su IlFattoQuotidiano

DAL MONDO:

  • STRIKE FOR FUTURE:
    – Una protesta che ha toccato tutti i continenti, coinvolto 100 nazioni e animato di persone, colori e slogan 1.700 città con cortei, comprese le città di nazioni tra le più inquinate al mondo come l’India, la Cina, la Russia e paesi dell’America Latina. Articolo su Repubblica
    -La protesta pacifica della piccola Greta e di tutti i ragazzi che si sono mobilitati in questa onda pacifica e piena di speranza dietro di lei, ha avuto il merito di aver portato per la prima volta con forza all’attenzione dei politici, dei media e dell’opinione pubblica l’urgenza di agire per il clima. Emergenza che riguarda tutti, in tutto il mondo. Articolo su IlSole24Ore
    – Greta Thunberg, l’attivista adolescente che ha risvegliato e stimolato le coscienze dei più giovani, è promotrice non solo del Climate Strike, ma anche, e soprattutto, dei Fridays For Future. Articolo su FanPage
    – “Non vogliamo le vostre speranze, vogliamo che vi uniate a noi”: comincia così il contributo delle giovani attiviste Greta Thunberg e Luisa Neubauer (il volto tedesco della protesta), pubblicato su Faz online, in occasione della prima manifestazione globale per il clima. Articolo su Ansa
  • GILET GIALLI: Foto dell’ultimo capitolo di Sabato 16 Marzo su IlSole24Ore
  • CLIMATE CHANGE:
    – La Rivoluzione Industriale, iniziata attorno alla metà del XVIII secolo, ha rappresentato un cambiamento epocale per l’umanità, portando in dote benessere, longevità, nuove tecnologie e un boom demografico senza precedenti. Ma il processo, legato all’utilizzo dei combustibili fossili, ha cambiato per sempre il volto del nostro pianeta. Articolo su FanPage
    -“il pianeta si salva lo stesso, non muore. Sopravvivrà anche con l’innalzamento della temperatura o con più uragani. Il punto è salvare noi stessi, la società come la conosciamo. Il clima non danneggia il pianeta, ma noi”. E per salvarci occorre attivarsi da subito, riducendo le emissioni di gas serra per abbatterle del 70-75% nei prossimi 30 anni. Dichiariazioni di Filippo Giorgi, fisico dell’ICTP su Ansa
    – 
    Un nuovo studio scientifico, dopo aver analizzato i dati degli ultimi 40 anni, non ha dubbi: al 99,999% la colpa dei cambiamenti climatici è solo nostra. Articolo su FanPage
  • G20: B20 – vertice delle Confindustrie dei Paesi del G20 – si è chiuso oggi a Tokyo con un una serie di “raccomandazioni comuni” ai leader politici che si riuniranno a Osaka a fine giugno: un documento di 23 pagine che sottolinea il ruolo del mondo imprenditoriale nel raggiungimento di una “Societa’ 5.0 for SDGs”. Articolo su IlSole24Ore
  • BALCANI: Hanno tra i 23 e i 27 anni, non conoscono i padri criminali di guerra. Per la prima volta parlano e raccontano la loro vita i figli degli stupri etnici. Che non vogliono più nascondersi. Articolo su L’Espresso
  • NUOVA ZELANDA: La strage di stampo neofascista avvenuta in Nuova Zelanda riporta alla luce la virulenza con la quale le campagne di odio attraversano la rete. Scardinare la retorica consolatoria del lupo solitario è solo il primo passo per avviare una riflessione sui modi per contrastare questa escalation. Articolo su DinamoPress
  • ECONOMIA CIRCOLARE: L’Africa, ricoperta di plastica, è improvvisamente diventata una risorsa: la plastica, da un giorno all’altro, ha acquistato un valore economico, anche se basso. Sono comparsi raccoglitori a ogni angolo, formali e informali. Verso le otto la vanno a vendere a 3 birr al chilo alle aziende che ne esportano i lavorati in Cina, Europa e Usa. Addis è diventata il grande hub africano per la raccolta e il riciclo della plastica. Articolo su l’Espresso
  • VENEZUELA: Un blackout totale e prolungato blocca fino alla paralisi un paese intero, le sue imprese, le istituzioni, le case e la sua vita quotidiana e spinge tutto verso l’orlo del burrone man mano che si prolunga. E questo, si sa, genera reazioni. Articolo su DinamoPress
  • SALUTE: Si chiamano Fluorochinoloni e sono antibiotici utilizzati per contrastare alcune infezioni, ma possono essere molto pericolosi per la nostra salute visti effetti avversi che provocano, come disturbi al sistema nervoso. Articolo su FanPage
  • MIGRAZIONI FORZATE:
    -Siccità, fenomeni meteorologici estremi, carestie, malattie, mortali ondate di calore e innalzamento del livello dei mari sono solo alcuni degli eventi che, catalizzati dal riscaldamento globale, rischiano di scatenare epocali migrazioni di massa e conflitti su scala globale nei prossimi decenni. Già entro il 2050 si prevede un miliardo di migranti climatici. Articolo su FanPage
    -Crisi ambientali e migrazioni sono entrambe, in questa epoca storica, tematiche di grande rilevanza in rapporto di paradosso tra loro. Pubblicazione del nuovo dossier scaricabile su A Sud

RASSEGNA STAMPA 15 Marzo 2019

DAI TERRITORI:

  • Let’s Strike For the Future

DAL MONDO:

  • Let’s Strike For the Future

RASSEGNA STAMPA 14 Marzo 2019

DAI TERRITORI:

  • STRIKE FOR FUTURE:
    – Il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti martedì scorso aveva detto, di sfuggita: «Si va regolarmente a scuola». Intendeva domani, giorno appunto di strike ambientale: gli studenti saranno in piazza per un venerdì che guarda al futuro. Saranno in piazza alcuni presidi e diversi professori. Articolo su Repubblica
    – La caratteristica di questa campagna sempre più forte, è proprio il carattere di urgenza: il tempo stringe e non vi è nessuna possibilità per azioni compatibili che mirino ad una transizione che riformi il sistema di produzione ed il modello di sviluppo. Articolo su GlobalProject
  • FRIULI: La procura di Udine, dopo numerose segnalazioni da parte degli apicoltori friulani che denunciavano un’anomala moria di api, ha predisposto il sequestro di 236 terreni. Per 152 persone si ipotizza il reato di inquinamento ambientale. Per colpa del Mesurol. Articolo su LifeGate
  • NO TAV: Bandi partiti o bandi rinviati? Tav o miniTav? Penali o non penali? Tradimento o fiducia?Sono queste le domande con le quali ci siamo confrontati in questo periodo, tutto condito da una sovraesposizione informativa che ha monopolizzato un dibattito pubblico dal quale, scientemente, il movimento notav è stato escluso. Articolo su NoTav.info
  • PAC: Il polmone verde di Roma est approda in aula Giulio Cesare. Dopo una lunga lotta dei comitati di quartieri, la causa di Centocelle e del suo parco archeologico, dilaniato da inquinamento e rifiuti, sarà al centro di un Consiglio straordinario convocato per martedì 19 marzo. Articolo su RomaToday
  • SPRECHI: Seconda tappa al mercato dell’Esquilino della Capitale, dove da ottobre 2018 Viola de Andrade Piroli porta avanti insieme ad un’altra decina di volontari il progetto Roma Salvacibo. Articolo su EcoDalleCittà
  • CASA: Bocciato il risarcimento richiesto al Comune per il taglio delle cubature, la proprietà dell’ex Fiera di Roma valuta una nuova operazione. Col piano casa si otterrebbe un incremento delle superfici da destinare all’edilizia residenziale. Articolo su RomaToday
  • AMA: Il nuovo modello di raccolta, partito a fine ottobre per negozi, locali, uffici pubblici della città, affidato a ditte private tramite appalto, è stato bocciato su più fronti, diventando l’ennesimo terreno di scontro in Ama, la partecipata dei rifiuti già provata dal quadro finanziario in bilico – manca il bilancio ancora da approvare – e senza un vertice guida. Articolo su RomaToday
  • SICCITA’: Dopo l’Emilia Romagna e i laghi lombardi, è il Nordest a guardare con preoccupazione lo stato delle risorse idriche, considerando l’assenza di precipitazioni e lo scarso manto nevoso sulle montagne. A lanciare l’allarme è l’Anbi, l’associazione dei Consorzi di bonifica, che venerdì aderiranno al primo #climatestrike, condividendo il preoccupato monito del presidente della Repubblica sul rischio di una crisi climatica globale. Articolo su Ansa
  • FAI: Sabato 23 e domenica 24 marzo tornano le Giornate Fai di Primavera: l’iniziativa a cura del Fondo Ambiente Italiano, che con l’apertura straordinaria di luoghi spesso inaccessibili e visite guidate, permette di visitare il patrimonio artistico, storico, architettonico, ambientale e paesaggistico d’Italia. Articolo su Repubblica
  • VERONA:
    -A fine marzo è in programma nella città scaligera il XIII Congresso Mondiale delle Famiglie. M5s e Lega sono divisi ed è giallo sul patrocinio di Palazzo Chigi all’evento, con più di qualche punto oscuro. Articolo su Today
    – Le attiviste di Non Una Di Meno annunciano per il 29, 30 e 31 marzo una “tre giorni femminista” di mobilitazione contro l’evento targato Pro Vita, a cui è prevista la partecipazione di diversi esponenti del governo, tra cui i ministri Matteo Salvini e Lorenzo Fontana. Articolo su Dire
  • ACQUA: Il danno al pianeta è talmente grave che la salute delle persone sarà sempre più minacciata a meno che non venga intrapresa un’azione urgente. L’allarme arriva da uno studio di 250 scienziati dell’Onu in cui si avverte che o si aumentano drasticamente le protezioni ambientali o città e regioni in Asia, Medio Oriente e Africa potrebbero vedere milioni di morti premature entro il 2050. Articolo su Ansa
  • CASERTA: L’ex Canapificio è sede organizzativa di attività per migliaia di persone, migranti ed autoctoni, di sportelli gratuiti di sostegno alle famiglie a basso reddito, che esiste a Caserta dal 1995. Chiaramente ieri è stato sequestrato. Articolo su GlobalProject

DAL MONDO:

  • STRIKE FOR FUTURE:
    – Dopo il movimento altermondialista, quello di “occupy” e degli indignados, una nuova leva, fatta di giovanissimi, assume rilievo internazionale. Soprattutto stravolge una visione del tempo ormai da anni appiattita su un infinito presente, con l’annullamento della memoria del passato e ancora di più di qualunque progettualità futura. Articolo su GlobalProject
    – I giovani di tutto il mondo si preparano a scendere il piazza il prossimo 15 marzo in occasione del Climate Strike, uno sciopero globale per chiedere agli adulti e ai governi di intervenire seriamente e definitivamente contro i cambiamenti climatici provocati dal riscaldamento globale di cui l’essere umano è la causa. Articolo su FanPage
  • CLIMATE ACTIVSM:
    -Intervista a Laura, del movimento tedesco Ende Gelände, che da anni si batte contro una delle più grandi miniere di carbone a cielo aperto d’Europa. Articolo su NoTav.Info
    -Performance e opere d’arte ad alto impatto visivo stanno lanciando un chiaro segnale d’emergenza per denunciare i cambiamenti climatici in atto: gli artisti potrebbero salvare il mondo se solo li ascoltassimo. Articolo su ArtWave
  • BRASILE: Alla vigilia del primo anniversario dell’assassinio di Marielle, i due sospettati sono stati arrestati nello stesso condominio dove possiede casa Jair Bolsonaro. Articolo su DinamoPress. Evento “Marielle Presente” con la comunità brasiliana a Roma, oggi, presso la Casa Internazionale delle Donne
  • DECARBONIZZAZIONE: Decarbonizzare l’economia va di pari passo con decarbonizzare il pensiero. Per contrapporsi alla “necropolitica” si deve connettere la questione dei cambiamenti climatici alle vertenze contro le grandi opere, legare le mobilitazioni del 15, del 23 marzo e del 15 aprile a una visione improntata sulla giustizia. Articolo su Sbilanciamoci
  • CINA: Negli ultimi anni, in un contesto sempre più segnato dal braccio di ferro tra la Cina e gli Stati Uniti, i paesi europei si sono limitati a curare ognuno i propri interessi, permettendo a Pechino di approfittarne. Articolo su Internazionale
  • UE: La Commissione europea ha deciso di deferire alla Corte di Giustizia dell’Ue l’Italia per il mancato rispetto della direttiva sulla qualità dell’aria, in particolare per quanto riguarda i limiti massimi consentiti per il biossido di azoto. Deferimento anche per il mancato rispetto della direttiva sul trattamento delle acque reflue urbane; in pratica, per la mancata depurazione delle acque di scarico. Artiocolo su EcoDalleCittà
  • MAURITANIA: “In passato c’era un periodo di siccità ogni dieci anni, ora accade ogni due anni. Quest’anno l’erba non ha neanche cominciato a crescere”, dice nel video Hamada Guermesh, pastore nomade della Mauritania. “La nostra sopravvivenza dipende dagli animali: se loro sono in pericolo lo siamo anche noi”. Articolo e video su Internazionale
  • IRAN: Nasrin Sotoudeh, la più nota avvocata per i diritti umani in Iran condannata ad una pena durissima. Per gli osservatori può essere segno di un rafforzamento dell’establishment conservatore. Articolo su LifeGate
  • CILE: Nelle ultime settimane due iceberg si sono staccati dal ghiacciao Gray, in Patagonia. Ci troviamo in Cile, all’interno del Parco Nazionale Torres del Paine e le due rotture sono avvenute il 20 febbraio e il 7 marzo 2019. Video su Repubblica
  • ONU: Ieri Charlotte Wanja e Shlok Sachdev, due 17enni del Kenya, hanno fatto non senza un po’ di timore reverenziale il loro ingresso al quartier generale dell’United Nations environment programme (Unep) di Nairobi dove è in corso la quarta UN Environment Assembly, ma sono aliti sul palco del più importante vertice ambientale del mondo per parlare ai potenti del pianeta e per dir loro che il futuro di cui stanno discutendo appartiene a loro. Articolo su GreenReport
  • AUSTRALIA: A causa del riscaldamento globale, entro 30 anni in Australia non ci sarà più l’inverno. Le temperature medie saliranno così tanto che resteranno soltanto tre stagioni: l’autunno, l’inverno e la “Nuova Estate”, caratterizzata giorni e giorni con più di 40° centigradi. Articolo su FanPage
  • BREXIT: Il cammino del Regno Unito verso l’uscita dall’Unione Europea si fa ogni giorno più lungo e tortuoso. La Camera dei Comuni del Parlamento britannico ha approvato la mozione che sulla carta esclude l’ipotesi di un’uscita del Regno Unito dall’Ue in uno scenario di “no deal”, cioè senza accordo. Articolo su IlFattoQuotidiano
  • LONDRA: Ieri alla London School of Economics l’ex Ministro degli Interni Marco Minniti ha tenuto una conferenza sulla “situazione del Mediterraneo, migrazioni e sicurezza”. Ad aspettarlo, la contestazione di studenti e attivisti che hanno denunciato le gravi responsabilità dell’esponente del Partito Democratico nella gestione emergenziale delle politiche migratorie. Articolo su DinamoPress
  • SIRIA: la Siria accusa Israele di seppellire scorie nucleari nelle alture del Golan, territorio siriano occupato da Israele nel 1967, e che ha un alto valore sia strategico che per le risorse naturali. Articolo su GreenReport
  • NORVEGIA: Il fondo sovrano norvegese mantiene le promesse e smette di investire in petrolio e gas. Ma con diverse eccezioni, che lasciano dubbiosi gli ambientalisti. Articolo su LifeGate
  • CARAIBI: Nasce il primo centro di geo-informazione per gestire le emergenze climatiche che colpiscono le isole caraibiche. Realizzato dall’italiana e-GEOS, con tecnologia satellitare COSMO-SkyMed integrerà i dati generati dai radar meteorologici con l’emergency mapping. Articolo su LaStampa
  • SMOG: Un quarto delle morti premature e delle malattie nel mondo sono collegate all’inquinamento provocato dall’uomo: la stima è contenuta nel Global Environment Outlook (Geo), un rapporto sullo stato del pianeta pubblicato oggi dall’Onu. Articolo su Dire

RASSEGNA STAMPA 13 Marzo 2019

DAI TERRITORI:

  • ROMA:
    -Esiste un percorso virtuoso alternativo sia alla gestione pubblica che alla valorizzazione con concessione ai privati del patrimonio indisponibile del comune di Roma. La storia di Casale Alba 3 ne è la dimostrazione. Articolo su DinamoPress
    -Il primo incontro del festival Bella Storia si è svolto al quartiere Pigneto, luogo simbolico del tema oggetto della lezione tenuta dall’antropologo Niso Tommolillo, frutto di una ricerca d’archivio sui registri medici e sulle cartelle del personale impiegato nell’ex fabbrica della Viscosa di Roma. Articolo su DinamoPress
  • CACCIA: Al centro del contendere tra Enpa e M5s c’è una proposta di legge sulla semplificazione in materia di agricoltura, caccia e pesca, attualmente in discussione in Commissione Agricoltura alla Camera. La misura recepisce una richiesta di modifica della legge 157/92 sul controllo della ‘fauna selvatica’ avanzata dalle Regioni, che chiedevano da tempo l’introduzione della figura del cosiddetto “operatore abilitato“. Articolo su IlFattoQuotidiano
  • CAMPANIA:
    – Esistono delle specie vegetali in grado di assorbire metalli pesanti e zone ricche di queste sostanze. Parte un progetto che coinvolgerà un territorio notoriamente contaminato: il bacino del fiume Sarno. Articolo su LaStampa
    – Sacchi della spazzatura, cancelli arrugginiti e siti chiusi. Non è esattamente una bella accoglienza quella che trovano turisti e visitatori nella zona archeologica più vicina alla città di Napoli, i Campi Flegrei. Articolo su GreenMe
  • STRIKE FOR FUTURE: Viaggio tra gli agricoltori italiani in difficoltà per i cambiamenti climatici. “Dobbiamo salvare la biodiversità, siamo con i giovani che venerdì prossimo scenderanno in piazza per salvare il pianeta”. Articolo su Repubblica
  • PIANURA PADANA: Dal convegno “Il bacino del Po: un ecosistema da salvare – Paesaggio, clima e sostenibilità: analisi e progetti per il futuro del bacino del Po”. organizzato a Parma dai Consigli regionali di Italia Nostra appare chiaro che invertire il grave trend della pressione antropica (produzione industriale e agricola, mobilità, riscaldamento domestico, etc) sulla temperatura della Val Padana è ormai la priorità assoluta. Articolo su GreenReport
  • TOSCANA: Cento giornalisti ed esperti del settore si sono riuniti per indagare il ruolo delle foreste nella salute del pianeta e le strategie per contrastare la deforestazione. Articolo su LifeGate
  • ACQUA BENE COMUNE: Ovviamente le aziende più a rischio sperano che gli emendamenti della Lega alla proposta di legge Daga (ispirata alla proposta popolare del 2007) possano essere approvati entro il 25 marzo. Ma non è scontato. Intanto guardano alle conseguenze immediate con preoccupazione. Articolo su IlSole24ore
  • AGRICOLTURA: I prezzi dei prodotti agricoli sono così svalutati da mettere a repentaglio ambiente, lavoro, salute e legalità. Al Mipaaft un convegno per ripensare il mercato agroalimentare e sensibilizzare i consumatori. Articolo su LaStampa
  • TURISMO: Sogin apre le porte degli ex impianti di Trino, Caorso, Latina e Garigliano per spiegare il percorso nazionale di decommissioning nucleare. Articolo su Wired
  • LEGITTIMA DIFESA: Intervista a Giorgio Beretta, dell’Osservatorio permanente sulle armi leggere e le politiche di sicurezza e difesa (OPAL) di Brescia, sulla recente approvazione di una delle leggi-propaganda del governo gialloverde. Pubblicata su DinamoPress
  •  PUGLIA: Il dipartimento di Biologia dell’Univesità di Bari ha annunciato di avere trovato la formazione di una barriera corallina a due chilometri dalla costa di Monopoli, a circa 50 metri di profondità. Articolo su Wired

DAL MONDO:

  • STRIKE FOR FUTURE:
    – Giovanissimi, coscienti, arrabbiati e determinati. In prima linea con cartelli colorati in mano per chiedere ai potenti del mondo di non “rubargli il futuro”. In tutto il mondo, si stima in circa 150 Paesi, venerdì 15 marzo migliaia di studenti sciopereranno da scuola per il clima. Articolo su Repubblica
    – Circa quaranta mila persone hanno sfidato il freddo e la pioggia di Amsterdam la scorsa domenica per marciare e richiedere al governo olandese maggiore impegno e un radicale cambiamento nell’affrontare il cambiamento climatico. Venerdì scenderanno nuovamente in piazza. Articolo su A Sud 
  • INDIA: Come riferito da alcuni attivisti che hanno riportato il caso alla Corte di Allahabad, le autorità avrebbero modificato il corso naturale del fiume Gange per la preparazione del Kumbh Mela. Affinché vi fosse abbastanza acqua per immergersi, la diga di Tehri avrebbe superato quel limite di sicurezza all’interno del bacino, con il rischio concreto di inondazioni delle zone circostanti. Articolo su GreenReport
  • MIGRANTI: Quando quest’anno è stato impedito lo sbarco in Italia ai passeggeri di varie navi, è cominciata una campagna con lo slogan #apriteiporti. Una richiesta giusta e saggia. Non si può far soffrire la gente per un braccio di ferro politico.Bisognerebbe cambiare passo e chiedere a gran forza #apritegliaeroporti o #legalizzateilviaggio, che oggi è lasciato in mano ai trafficanti. Articolo su Internazionale
  • RIFIUTI: “Trash Challenge” è la nuova sfida che sulla falsa riga delle altre, e nata ironicamente, invita gli adolescenti annoiati di tutto il mondo a scegliere un luogo sporco e a ripulirlo dai rifiuti. Articolo su GreenMe
  • AFGHANISTAN: La Valle del Panjshir, in Afghanistan, è la valle delle donne. In una zona con uno dei tassi di mortalità materna più alti al mondo è sorto un rivoluzionario centro per le madri e i loro bambini. È il centro di maternità di Emergency di Anabah, che ha compiuto 15 anni. Articolo su LifeGate
  • BRASILE: Dieci giorni dopo l’insediamento di Jair Bolsonaro, decine di uomini sono entrati in territori indigeni, aprendosi un sentiero attraverso la giungla. Ispirati dalla promessa di destinare una maggiore quantità di terreno indigeno allo sviluppo commerciale, gli uomini, armati di machete, motoseghe e armi da fuoco, si sono attivati per reclamare quei terreni. Articolo su Internazionale
  • MIPIM: Il titolo del Mipim quest’anno è «Engaging the future», tema che verrà declinato a vari livelli, dalla sostenibilità (che va analizzata non solo in relazione all’ambiente, ma anche alla sostenibilità sociale) al tema degli investimenti secondo una strategia basata sulle città». Articolo su IlSole24ore
  • INQUINAMENTO: I Paesi non raggiungeranno l’obiettivo concordato a livello internazionale per ridurre al minimo gli impatti negativi delle sostanze chimiche e dei rifiuti entro il 2020, il che significa che è necessaria un’azione urgente per ridurre ulteriori danni alla salute e all’economia umana. Articolo su GreenReport
  • SMOG: L’inquinamento uccide più del tabacco e fa il doppio delle vittime rispetto a quanto stimato finora (8,8 milioni nel mondo in un anno, contro 7,2 milioni di persone in un anno), principalmente contribuendo a causare malattie cardiovascolari. Articolo su Repubblica
  • IRAN: A 55 anni, l’avvocata Nasrin Sotoudeh è uno dei pochi rimasti in Iran per difendere i diritti umani ed è tra i 7 imprigionati lo scorso anno. Prima dell’arresto, a giugno, stava rappresentando alcune donne arrestate per essersi mostrate in pubblico senza il velo. Articolo su GreenMe
  • MADAGASCAR: Genitori cercano disperatamente di vaccinare i propri figli per proteggerli dall’epidemia del morbillo, ma le dosi non sono sufficienti, dice il ministero della salute, e tante persone sono troppo povere per poterseli permettere. Articolo su Internazionale
  • SCIMPAZE’: L’impatto dell’essere umano sull’habitat e le comunità di scimpanzé sta impoverendo la loro cultura, facendo perdere i comportamenti fondamentali per la sopravvivenza. Articolo su Wired
  • USA: L’aumento delle tasse per i ricchi è al centro del dibattito politico statunitense. Mentre la discussione scuote il Partito Democratico, Donald Trump agita il fantasma del ritorno del socialismo. Articolo su DinamoPress

 

RASSEGNA STAMPA 12 Marzo 2019

DAI TERRITORI:

  • VAX: Il 10 marzo è “scaduta” l’autocertificazione per le vaccinazioni per chi aveva inserito i figli a nidi e scuole materne a settembre. Dunque, ora i dirigenti scolastici richiederanno i certificati vaccinali ai genitori che non risultano ancora in regola con gli obblighi introdotti dalla legge Lorenzin. Articolo su TerraNuova
  • MEDITERRANEA: L’equipaggio ha annunciato di aver fissato la data per mollare gli ormeggi: mercoledì 13 marzo. Pochi giorni prima, però, riceverà delle ispezioni a bordo, sperando che non siano l’ennesimo pretesto per impedire di salvare vite umane. Articolo su DinamoPress
  • LOMBARDIA: Una colonna infinita di camion con i cassoni colmi di rifiuti nerastri, dal fetore nauseante, pronti ad essere fatti sparire nel ventre delle risaie. E’ la fotografia della Lomellina di queste settimane, sommersa da milioni di quintali di fanghi da milioni e milioni di euro l’anno. Articolo su ilNuovoLomellino
  • TERREMOTI: Un team di ricerca italo-svizzero guidato da scienziati dell’Istituto di Geologia Ambientale e Geoingegneria del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Igag-CNR) ha scoperto la faglia che danneggiò seriamente il Colosseo – e molti altri monumenti storici – nel V secolo dopo Cristo. È quella del Monte Vettore, responsabile dei disastrosi terremoti che hanno colpito l’Italia centrale nel 2016. Articolo su FanPage
  • TERRA DEI FUOCHI: L’avvio del processo contro l’Italia da parte della Corte europea dei diritti dell’uomo per l’inquinamento che lo smaltimento illegale dei rifiuti ha prodotto nella ‘Terra dei fuochi’, non fa che peggiorare la posizione del nostro Paese nel contesto europeo sui temi ambientali. Articolo su IlFattoQuotidiano
  • SICCITA’: Quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base degli ultimi dati Isac/Cnr sull’andamento climatologico dell’inverno, in occasione della settimana di #Fridaysforfuture, è che la situazione della siccità a nord è peggiore di quella del 2017 quando costò 2 miliardi di euro in danni. Artioclo su AgriFoodToday
  • ROMA
    – Ostia: Metri di spiaggia “mangiati” dal mare e cabine distrutte dalle onde. Senza contare i chioschi, demoliti ma non ricostruiti. Insomma, nonostante il X Municipio abbia lanciato i bandi per l’assistenza sanitaria e per il servizio spurgo nelle spiagge di Castel Porziano, l’estate 2019 ad Ostia, il mare di Roma, è già a rischio. Articolo su RomaToday
    -Ama: Allarme sul fronte rifiuti per negozi, scuole, ospedali. I lavoratori degli appalti esterni di Ama che si occupano del servizio saranno in assemblea domani, dalle 11 alle 14, sotto via Calderon de la Barca. Articolo su RomaToday
  • LECCE: Contestatori aspettano il comico genovese fuori dal teatro e invitano i cittadini leccesi a ‘non dare soldi a uno che ha tradito questo territorio’. Grillo è arrivato scortato dalla Polizia. Preso di mira per l’incoerenza del M5S, soprattutto su TAP, Ilva e trivelle. Articolo su SalentoMetropoli
  • XYLELLA: Due cortei diversi alla manifestazione di sabato 9 marzo a Lecce per protestare contro i ritardi nella gestione del contagio dal batterio che in cinque anni ha messo in ginocchio l’intero settore in Puglia. Articolo su ilFattoQuotidiano
  • VERTICI: Dal 2 al 5 dicembre del 2019 a Napoli sarà ospitata la conferenza internazionale sul Mar Mediterraneo nell’ambito della convenzione internazionale di Barcellona per la tutela del Mar Mediterraneo. Articolo su Ansa
  • TURISMO: Dalla nascita della rete a oggi, il percorso dei comitati contro la turistificazione continua a crescere. Prossimo appuntamento, a Roma il 23 Marzo per la Marcia per il clima contro le grandi opere inutili. Articolo su DinamoPress
  • F35:  Berlino ha deciso di non comprare i costosi velivoli militari per privilegiare i franco-tedeschi FCAS. Intanto l’Italia conferma l’acquisto, nonostante le promesse in campagna elettorale. Articolo su Valori
  • TEMPA ROSSA: È polemica in Basilicata per il forfait dato all’ultimo dal titolare dell’Ambiente Sergio Costa rispetto a un appuntamento importante per il presidio ambientale delle aree calde sotto il profilo ambientale e produttivo di Tempa Rossa e del Centro Oli di Viggiano. Articolo su IlFattoQuotidiano

DAL MONDO:

  • CLIMATE GLOBAL STRIKE: I giovani di tutto il mondo si preparano a scendere il piazza il prossimo 15 marzo in occasione del Climate Strike, uno sciopero globale per chiedere agli adulti e ai governi di intervenire seriamente e definitivamente contro i cambiamenti climatici provocati dal riscaldamento globale di cui l’essere umano è la causa. Articolo su FanPage
  • INDIA: La Corte Suprema Indiana ha ordinato lo sfratto di quasi 8 milioni di persone, tra indigeni e altri abitanti della foresta. I ricercatori lo definiscono un “disastro senza precedenti” e “il più grande sfratto di massa mai verificatosi in nome della conservazione”. Articolo su TerraNuova
  • ALGERIA: Svolta in Algeria. Dopo le proteste, il presidente Bouteflika rinuncia a ricandidarsi. Ma vuole rimanere al potere fino alla fine del processo costituente. Articolo su LifeGate
  • SCHIAVITU’: La parola “schiavitù” rievoca immagini di ceppi e navi transatlantiche, raffigurazioni che sembrano saldamente confinate al passato. Tuttavia oggi sono ridotte in schiavitù più persone rispetto a qualsiasi altro periodo storico. Articolo su Internazionale
  • RIFIUTI: Bruciare rifiuti a costo zero, evitare discariche e guadagnarci pure. È la strategia waste to energy che da una dozzina d’anni fornisce rifiuti ai cementifici dell’Europa dell’est. Questi intanto risparmiano su carbone e petrolio e vengono pure pagati, ma a guadagnarci, tra fanghi e carichi irregolari, ci sono anche gli italiani: dalla Toscana alla Lombardia. Articolo su IlFattoQuotidiano
  • PESCE: Un team di ricerca americano guidato da scienziati dell’Università Rutgers ha determinato che, a causa dei cambiamenti climatici, tra il 1930 e il 2010 è andato perduto il 4,1 percento degli stock ittici sostenibili. Articolo su FanPage
  • ONU: Al via da dall’11 marzo in Kenya, a Nairobi, la quarta Assemblea delle Nazioni Unite sull’ambiente, che riunisce i 193 Stati membri dell’Onu. Obiettivo del forum ambientale più importante del mondo è capire come salvare il pianeta dal cambiamento climatico e dal sovrasfruttamento delle risorse. Articolo su Ansa
  • NORVEGIA: La troppa dipendenza e l’economia eccessivamente esposta al calo dei prezzi del barile preoccupano Oslo. Ma il Paese utilizza i ricavi che derivano dal settore degli idrocarburi proprio per investire sulle fonti rinnovabili. Articolo su IlFattoQuotidiano
  • GREEN NEW DEAL: Nel mese di settembre del 2017 Christiana Figueres, ex segretaria generale dell’Unfccc, lanciò una sfida al mondo della finanza: se banche, fondi e assicurazioni investissero l’1% del loro capitali nel settore delle energie rinnovabili, significherebbe circa 700 miliardi di dollari. Ovvero un Green New Deal. Articolo su Valori
  • VENEZUELA: In molti stati del Venezuela l’elettricità manca dal 7 marzo: al momento non si può dire con certezza quante siano le vittime negli ospedali, ma il paese è nel caos. Articolo su LifeGate
  • API: Le api soffrono per i cambiamenti climatici, i pesticidi e la cementificazione selvaggia. Oltre al profondo ruolo che hanno nell’impollinazione e riproduzione della flora, sono anche spia della sofferenza dell’intero ecosistema. Pillole di Mercalli su RaiNews
  • PALLONCINI: Siamo abituati ad associare i palloncini a feste ed eventi lieti, per la fauna marina, invece, in molti casi significano una morte straziante. Articolo su Lifegate
  • POISON FREE: «La chimica nel nostro cibo è una questione di democrazia, la libertà dei cittadini da ciò che è nocivo deve essere garantita»: con queste parole Vandana Shiva, presidente di Navdanya International, ha lanciato a Roma, alla Camera dei Deputati, la campagna “Cibo e Agricoltura Liberi dai pesticidi”. Articolo su TerraNuova
  • GLIFOSATO: Miami non utilizzerà più erbicidi contenenti glifosato, una decisione presa per evitare eventuali danni alla salute dei giardinieri della città e dei suoi bacini idrici. Articolo su LifeGate

 

RASSEGNA STAMPA 11 Marzo 2019

DAI TERRITORI:

  • 8M:
    -Per il terzo anno consecutivo lo sciopero femminista dell’8 marzo conquista le piazze di tutta Italia. Interruzioni dal lavoro, assemblee, azioni e cortei hanno composto una costellazione di pratiche e intrecciato le lotte dentro e fuori il mondo del lavoro. Aricolo e Foto (Roma, Bologna, Milano) su DinamoPress
    -Altissima astensione dal lavoro, in Italia e nel mondo. Piazze inondate di corpi, complicità, dignità e rabbia. Il mondo che vuole farla finita con il machismo, il razzismo, e la precarizzazione senza limite del lavoro. Articolo di Clap
  • SICCITà: E’ allarme siccità per effetto di un inverno asciuttosegnato da precipitazioni dimezzate al nord (-50%, rispetto alla media storica), che hanno lasciato a secco fiumi, laghi, invasi, terreni e senza neve le montagne. Articolo su Dire
  • CLIMA: Lettera del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in materia di cambiamento climatico, sicurezza dei territori e (ancora) sviluppo economico “sostenibile” in vista della visita nel bellunese. Pubblicata (chiaramente) su Repubblica
  • FRIDAYS FOR FUTURE:
    -Fridays For Future Ladispoli invita gli studenti, i genitori, gli insegnanti e tutti coloro che hanno a cuore il destino del nostro Pianeta a partecipare a questo grande evento che avrà luogo a Roma, a partire dalle ore 11, venerdì 15 marzo 2019 in piazzale della Madonna di Loreto. Articolo su TerzoBinario
    -Un sub sulla metro B di Roma. Un’iniziativa andata in scena nella mattinata di martedì 6 marzo per denunciare l’emergenza climatica, con tanto di hashtag: #Romasottacqua. Artiocolo su TerzoBinario
  • LATTE:
    -Venerdì, il settimo tavolo di trattativa in Prefettura a Sassari ha sancito la tregua definitiva nella guerra del latte che ha visto scontrarsi i pastori sardi con gli industriali dei caseifici sul prezzo del latte. Un accordo è stato raggiunto dai rappresentanti dei pastori e degli industriali: nuovo prezzo del latte a 74 centesimi a litro e 23 milioni del governo per rilanciare la filiera. Articolo su InfoAut
    -Nel Porto di Catania si è svolto l’ultimo capitolo, in ordine temporale, della protesta che sta scuotendo l’entroterra di Sardegna e Sicilia. La protesta dei pastori sardi ha infatti, da circa un mese, coinvolto anche gli allevatori siciliani che a loro volta stanno provando ad allargarne il raggio. Articolo su InfoAut
  • ULIVI: L’Italia sta affrontando una grave crisi climatica e i raccolti di olive continuano a diminuire, con un calo di ben il 57% nella produzione di olive. E, secondo uno dei maggiori scienziati del clima,Riccardo Valentini, le condizioni meteorologiche estreme sono in cima alla lista degli imputati per la carenza dei raccolti. Articolo su GreenMe
  • ILVA: La protesta è riesplosa ieri: ad animarla gli abitanti di “Tamburi”, il quartiere a ridosso degli stabilimenti dell’Ilva. Dopo settimane di proteste, assieme ai comitati e alle associazioni ambientaliste hanno occupato simbolicamente la sede del Comune. Articolo su DinamoPress
  • BOLZANO: Da area industriale a enorme quartiere dell’innovazione: NOI Techpark è il nuovo polo culturale e tecnologico di Bolzano nato per ospitare aziende, start up, centri di ricerca e università. Articolo su GreeNEWS
  • PETROLCHIMICO: L’inchiesta della procura aretusea ha portato al sequestro preventivo di quattro impianti e a 19 avvisi di garanzia per inquinamento ambientale, nel Siracusano. Articolo su LaStampa
  • CONFERENZE: La nascita di Italia Meteo, il trasferimento in Italia del centro di calcolo dell’ECMWF sono due eventi che contribuiscono a stimolare attenzioni e aspettative sulle previsioni meteorologiche e climatiche nel nostro Paese e sulle implicazioni future nei settori della ricerca, delle applicazioni e dei relativi servizi legati alle attività di previsione. Invito alla Conferenza il 17-18 giugno a Bologna
  • NEVE:
    -La neve artificiale è il prodotto finale di impianti industriali, non solo cannoni che processano un mix di acqua e aria compresse. Servono energia e chilometri di tubazioni interrate, torri di raffreddamento ed edifici di servizio che imbruttiscono il paesaggio e occupano permanentemente il territorio. Articolo su Dislivelli
    -Lo sci è un’industria piuttosto giovane e piuttosto arrembante, che da poco più di mezzo secolo costruisce e vende divertimento outdoor e da qualche tempo produce anche la materia prima, la neve, un po’ come se gli impianti balneari fabbricassero l’acqua del mare. Articolo su Dislivelli
  • VALLE DEL SACCO:
    – La bonifica della Valle del Sacco diventa realtà. Le risorse disponibili per gli interventi ammontano a oltre 53 milioni in quattro anni. Articolo su Dire

DAL MONDO:

  • 8M:
    -Intersezionalità è la parola d’ordine, anzi la parola disordinante, della marea femminista che calca ormai da anni e stabilmente la scena pubblica transnazionale, come un’onda di ultrasuoni che rimbalza dalla Polonia all’Argentina, dalla Spagna agli Stati Uniti. Articolo su Internazionale
    -Centinaia di migliaia in piazza per il terzo sciopero globale delle donne, trans, travestiti e lesbiche. Buenos Aires fin dalla mattina si è riempita di manifestazioni, blocchi, azioni comunicative, astensione dal lavoro produttivo e riproduttivo, agitazione diffusa nei quartieri, nelle scuole, nelle fabbriche. Fotogallery su DinamoPress
    -L’uguaglianza di genere viene considerata dai critici come una «ideologia diabolica» proprio perché vedono la diversità di genere come una «costruzione sociale» contingente imposta contro la distinzione naturale tra i sessi ordinata da Dio. Ma se si considera attentamente la teoria del genere, essa non è né distruttiva né indottrinante. Cerca semplicemente una forma di libertà politica per abitare in un mondo più equo e vivibile. Articolo di Judith Butler su GlobalProject
  • ONU: Al via da dall’11 al 15 marzo,  a Nairobi, la quarta Assemblea delle Nazioni Unite sull’ambiente, che riunisce i 193 Stati membri dell’Onu. Obiettivo del forum ambientale più importante del mondo è capire come salvare il pianeta dal cambiamento climatico e dal sovrasfruttamento delle risorse. Articolo su Ansa
  • VERDE URBANO: Se si vive in una città dove ci sono molti spazi verdi e in generale, un arredo urbano curato, si è più felici. Parola degli scienziati dello Urban Realities Lab dell’Università di Waterloo che in nuovo studio spiegano il perché. Articolo su GreenMe
  • FRIDAYS FOR FUTURE: I ragazzi di tutto il mondo non andranno a scuola o all’università venerdì 15 marzo. Scioperi e manifestazioni in piazza, senza bandiere, per far sentire la propria voce, soprattutto ai capi di stato e di governo a cui chiedono impegni concreti contro i cambiamenti climatici. Articolo su Ansa
  • PESTICIDI:
    -Milioni di persone in tutto il mondo sono quotidianamente esposte ai pericoli provocati dall’uso di pesticidi e diserbanti in agricoltura che hanno un impatto gravissimo sulla nostra salute oltre che sull’ambiente. Appello su MarciaStopPesticidi
    -La Corte Ue ha annullato le decisioni con cui l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha negato l’accesso agli studi sulla tossicità e la cancerogenicità del glifosato, la sostanza attiva presente nell’erbicida Roundup – il più venduto al mondo – prodotto dalla multinazionale americana Monsanto. Articolo su Ansa
  • ISRAELE: In vista delle elezioni anticipate del 9 aprile, i partiti di centro Hosen L’Yisrael (Resilienza d’Israele), guidato dall’ex capo di stato maggiore Benny Gantz, e Yesh atid (C’è futuro), guidato dal giornalista Yair Lapid, hanno presentato un’alleanza elettorale: Kahol lavan (Blu e bianco) sfiderà il Likud (il partito di destra al governo) guidato dal premier Benjamin Netanyahu. Articolo su Internazionale
  • ALPI: Il cambiamento climatico risulta più rapido nelle zone montuose rispetto a quelle pianeggianti. Ogni grado centigrado in più registrato nelle terre emerse, infatti, corrisponde a un +2° sulle Alpi. Il Politecnico di Zurigo ipotizza per la Svizzera un aumento da 2,5° a 4,5° C entro la metà del secolo, e tutto lascia pensare che lo stesso possa accadere nel resto dell’arco alpino. Articolo su Dislivelli
  • POLONIA: La Polonia è uno dei paesi europei in cui la legge sull’interruzione di gravidanza è più restrittiva: è permessa solo in caso di pericolo di vita per la madre, gravissima malformazione del feto o stupro. Articolo su Internazionale
  • FUKUSHIMA: Sull’incidente nucleare, “il governo giapponese sta deliberatamente ingannando gli organismi e gli esperti delle Nazioni Unite che si occupano di violazioni dei diritti umani”. L’accusa arriva da Greenpeace, che a 8 anni dal disastro, pubblica il rapporto “Sul fronte dell’incidente nucleare di Fukushima: lavoratori e bambini”. Articolo su Ansa
  • DUBAI: Dubai tenta di ampliare l’offerta per il turismo facendo leva su attitudini, che erano già nel Dna degli arabi come il campeggio – in perfetto stile Emirati, ovvero di lusso, adatto alle famiglie e con tutti i servizi necessari-. Articolo su Repubblica
  • DESTRE: Non tutti i partiti della destra europea, in corsa verso le elezioni,  si oppongono alle politiche sul clima mettendone in dubbio la validità scientifica. Gli argomenti, che stanno frenando il processo di transizione per rientrare negli accordi di Parigi sono, per esempio, che le energie rinnovabili peserebbero sulle bollette pagate dai cittadini. Articolo su Internazionale
  • UE: La Commissione europea porta l’Italia davanti alla Corte di giustizia Ue per la ripetuta violazione dei limiti annuali e orari di biossido di azoto (NO2) nell’aria delle città e per il mancato adeguamento alle norme Ue dei sistemi di trattamento delle acque di scarico. Articolo su Repubblica
  • ALLEVAMENTI: La trasformazione immediata della mucca in capitale (carne, pelle, ossa, sangue) è più vantaggiosa del costo che comporterebbe aspettare che la mucca metta al mondo il vitellino e lo alimenti. Motivo per cui spesso non si aspetta. Articolo su Internazionale

RASSEGNA STAMPA 8 Marzo 2019

DAI TERRITORI:

  • Sciopero globale transfemminista

DAL MONDO:

  • Sciopero globale transfemminista

RASSEGNA STAMPA 7 Marzo 2019

DAI TERRITORI:

  • TAV:
    -Mentre il vertice sulla Tav a Palazzo Chigi fa le ore piccole, il movimento NoTav, che ha sempre cercato soprattutto di chiarire ogni polverone mediatico sollevato, intervista Alberto Poggio, uno dei tecnici di riferimento del movimento. Ingegnere, ed elemento della commissione tecnica sulla Torino – Lione dei comuni della Valle di Susa e del Comune di Torino. Articolo su NoTav.info
    -Due punti (contradditori e incomprensibili) sembrano motivare coloro che vogliono l’infrastruttura a tal punto da scendere in piazza per reclamarla: 1) il progresso inteso come crescita economica e 2) la difesa dell’ambiente. C’è chi li sostiene entrambi, come Chiamparino, o chi invoca principalmente il primo, come Salvini o le madamin di Torino. Artiocolo su GliStatiGenerali
  • TRENTINO: È stato pubblicato il rapporto Grandi carnivori 2018, che analizza lo stato di salute di orsi, lupi e linci e le criticità legate alla loro gestione. Articolo su LifeGate
  • EX ILVA: Le madri di Tamburi hanno occupato il Comune per ribadire la necessità di chiudere la fabbrica. A Taranto intanto, in  via precauzionale chiudono le scuole, in attesa degli accertamenti sui rischi. Articolo su IlFattoQuotidiano
  • DIOSSINA: L’Arpa Puglia conferma, nel corso di un incontro convocato per analizzare i report delle centraline della rete di monitoraggio della qualità dell’aria di Taranto, l’allarme lanciato da PeaceLink. Articolo  su IlFattoQuotidiano
  • 23M:
    -Nelle prossime settimane, due importanti eventi porteranno in piazza il nesso tra ambiente e diritti, tra cambiamenti climatici e modello economico, tra partecipazione alle scelte e qualità della democrazia. Articolo sulle mobilitazioni di marzo su A Sud
    -Report dell’assemblea nazionale a Napoli: il dato più interessante che emerge è l’enorme partecipazione di realtà meridionali che, “fino a questo momento, ancora non avevano trovato un’occasione di raccordo al percorso nazionale che si muove per la costruzione della Marcia per il clima, contro le grandi opere e la devastazione ambientale”. Articolo su NoTav.info
    -Centinaia di persone provenienti da tutta Italia si sono ritrovate domenica scorsa al Maschio Angioino di Napoli, nell’ultima assemblea nazionale verso la mobilitazione del prossimo 23 marzo a Roma per la giustizia climatica e contro le grandi opere. Report su GlobalProject
  • INCENERITORI:
    Si è svolta ieri al TAR di Catania, l’udienza pubblica in merito al  ricorso  sull’AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale) della Raffineria di Milazzo, presentato da 7 comuni della valle del Mela e sostenuto dall’intervento di varie associazioni del territorio. Articolo su CittadiniControInceneritore
    -Stop agli investimenti di fondi strutturali europei per finanziare inceneritori e il ciclo indifferenziato per i rifiuti. Il no arriva dalla Commissione regionale per i fondi (REGI). Articolo su Valori
  • ESTRAZIONI: Il gruppo francese Socotec incorpora l’irpina Dimms che diventa la filiale Socotec Italia. Il gruppo italiano è specialista in indagini e analisi di laboratorio dei materiali a servizio dei settori della costruzione di infrastrutture e della estrazione di Oil & Gas, in indagini geofisiche e geognostiche (onshore ed offshore). Articolo su IlSole24Ore
  • PESTICIDI: Il Mesurol 500 FS è composto dal principio attivo Methiocarb, che viene prodotto dalla Bayer AG Crop Science. Non è una sostanza illegale, ma la sua tossicità richiede il rispetto di avvertenze rigide. Con il sospetto di non averlo fatto, in Friuli, sono finiti sotto inchiesta più di quattrocento agricoltori e circa 250 fondi agricoli hanno subito il sequestro preventivo. Articolo su IlFattoQuotidiano
  •  VAL DI MELLO: Bufera di polemiche per il progetto Ersaf che porterebbe a snaturare il percorso naturalistico della Riserva, per renderlo sì accessibile ad anziani e disabili, ma privandoli comunque del contesto adeguato. Articolo su IlGiorno Petizione su Change.org
  • BASILICATA: Le attività estrattive degli idrocarburi producono in Basilicata uno “sviluppo distorto” che non si concilia con la vocazione economica del territorio (caratterizzato dalla presenza di produzioni agricole e di attività turistiche), con la sua bellezza, il suo paesaggio, la sua cultura. Articolo di Scanziamo Le Scorie su Change.org
  • PUGLIA: A Barletta si è svolto un incontro sul dramma della plastice in mare, presso la sede della Laga Navale. I pescatori recupereranno i rifiuti per consegnarli alla ditta addetta alla selezione e allo smaltimento. Articolo su PugliaReporter

 

DAL MONDO:

 

  • GLOBAL COMPACT: Il Global compact sulle migrazioni è stato siglato a Marrakech da 164 paesi; assente l’Italia, che l’ha bocciato in Parlamento. Ecco cosa prevede l’accordo. Articolo su LifeGate
  • 8M: In tutto il mondo, anche quest’anno nei 5 continenti l’8 marzo sarà una giornata di sciopero globale, nella quale le donne incroceranno le braccia astenendosi da qualsiasi attività produttiva e riproduttiva, retribuita o gratuita. Articolo su DinamoPress
  • FRIDAYFORFUTURE: Siamo studenti, universitari, siamo figli, genitori, nonni, siamo cittadini e siamo persone: siamo tutti ugualmente preoccupati per i cambiamenti climatici causati dall’attività umana. Articolo su Change.org
  • SCOZIA: Attirare un miliardo di sterline di investimenti (circa 1,16 miliardi di euro) per proteggere il capitale naturale della Scozia. È la sfida lanciata dalla Sepa (Scottish environment protection agency, l’agenzia locale per la protezione dell’ambiente) e dall’organizzazione benefica Scottish wildlife trust. Articolo su LifeGate
  • PALESTINA: La nuova legge dello stato nazione voluta da Netanyahu è una legge ignobile: autorizza gli israeliani che già si sentivano superiori ai palestinesi a mettere in pratica il loro razzismo senza rischiare nulla. Intervista a Amira Hass su Internazionale
  • ANTROPOCENE:
    -La crisi ambientale è anche una crisi economica e sociale. E potremmo non essere preparati ad affrontarla, perché abbiamo chiuso gli occhi troppo a lungo. Lo sostiene un report dell’Ippr. Articolo su LifeGate
    -Intervenendo all’Human Rights Council dell’Onu in corso a Ginevra, il relatore speciale sui diritti dell’uomo e l’ambiente David R. Boyd, ha messo in guardia tutti i delegati sulle «Enormi conseguenze del cambiamento climatico e del declino della biodiversità sul godimento dei diritti umani nel mondo». Articolo su GreenReport
    -Una vita umana finisce prematuramente, a causa della sua esposizione all’inquinamento atmosferico, ogni 5 secondi, per circa 800 decessi all’ora. Una realtà così grave da far dichiarare all’esperto Onu per i diritti umani e l’ambiente, David Boyd, che “l’umanità sta per causare la sesta estinzione di massa nel mondo”. Articolo su Ansa
  • AFRICA: Più di 300 rappresentanti di governi, docenti universitari e ricercatori, imprenditori ed esponenti della società civile si sono riuniti  ad Abidjan, in Costa d’Avorio, per la terza edizione del Forum africain pour la resilience –  che ha come tema “Fragilità, migrazione e resilienza – per discutere della migrazione africana e del suo «impatto positivo» sulle economie dei Paesi interessati e le opportunità che offre come “vettore” di sviluppo. Articolo su GreenReport
  • UE: La Commissione Ue sta per deferire l’Italia alla Corte di giustizia per il ripetuto superamento dei limiti di biossido di azoto (NO2) nell’aria e per il mancato adeguamento dei sistemi di trattamento delle acque reflue nei piccoli centri urbani. Articolo su Ansa
  • VIETNAM: Le sostanze chimiche spruzzate dagli americani nella guerra del Vietnam, come il famigerato Agente arancio, avvelenano ancora oggi le foreste e i campi coltivati del Paese. Articolo su LifeGate
  • TURCHIA: La banca italiana Unicredit è il principale finanziatore straniero di alcune miniere e centrali a carbone che stanno depauperano il territorio turco e affamando le popolazioni locali. Articolo su Valori
  • ALGERIA:
    -In Algeria si moltiplicano le proteste contro il presidente Abdelaziz Bouteflika, che si presenta per un quinto mandato consecutivo. Articolo su LifeGate
    -Una democratizzazione pacifica dell’Algeria potrebbe permettere una riconciliazione dei paesi del Maghreb. Una distensione che potrebbe dare il via a un boom economico regionale in grado di cambiare la situazione tra le due rive del Mediterraneo, in tutto il Sahel e in gran parte dell’Africa. Articolo su Internazionale

 

RASSEGNA STAMPA 5 Marzo 2019

DAI TERRITORI:

  • FRIULI: Sequestro preventivo, da parte del Corpo forestale regionale, di una serie di terreni in vari comuni della provincia di Udine con il divieto di coltivazione di mais conciato con qualsiasi principio attivo tossico per le api. Articolo su Repubblica
  • 8 MARZO: Venerdì 8 marzo – giornata internazionale della donna – in più di cento paesi del mondo ci sarà uno sciopero delle donne organizzato dai movimenti femministi. In Italia lo sciopero generale dura ventiquattr’ore, coinvolge il settore pubblico e quello privato, ed è organizzato da Non una di meno, che lo proclama per il terzo anno consecutivo. Articolo su Internazionale
  • EX ILVA: Un folto gruppo di cittadini del rione Tamburi, soprattutto mamme, e di rappresentanti di movimenti e associazioni hanno posto una catena al cancello degli uffici della direzione dello stabilimento Arcelor Mittal (ex Ilva) e un cartello con la scritta: “Oggi vi chiudiamo noi”. Articolo su EcoDalleCittà
  • ENI:
    -Incidente (?) sul lavoro. Una gru della piattaforma petrolifera dell’Eni, denominata ‘Barbara F’, che stava effettuando delle operazioni di carico, si sarebbe staccata dalla struttura finendo in mare. Nella caduta, la gru ha colpito il supply vessel ferendo due persone a bordo dell’imbarcazione e provocando la morte dell’operatore. Articolo su FanPage
    -Nell’esprimere tutta la nostra vicinanza alle famiglie colpite da questa terribile tragedia non possiamo che prendere atto che questo è solo l’ultimo di una catena di incidenti su questo tipo di piattaforme sia in Italia che nella nostra regione. Articolo su GlobalProject
  • CURE: Pazienti affetti da tumore e sottoposti a trattamenti d’elezione in ospedali pubblici hanno presentato risposta nettamente diversa a seconda delle condizioni socio-economiche. Articolo su IlFattoQuotidiano
  • SCIOPERO: Lo sciopero femminista globale dell8 marzo e quello per il clima di venerdì 15 marzo saranno due giornate straordinarie che riconsegnano a uno strumento di lotta abusato come lo sciopero senso e forza. Un buon motivo per ragionare anche di sciopero del consumo. Articolo su ComuneInfo
  • TERRA DEI FUOCHI:
    – Bonifiche: l’Anac apre un’inchiesta ad Acerra. Al centro delle attenzioni dell’autorità nazionale anti corruzione è finito un appalto comunale per la rimozione dei rifiuti e la bonifica di un terreno in via Molino Vecchio, periferia nord della città. Articolo su IlMediano
    – La Cedu ha accolto in via preliminare i ricorsi ricevuti da cittadini e associazioni che denunciano la violazione dei loro diritti alla vita e al rispetto della vita famigliare, sanciti dalla convenzione europea. I ricorrenti sostengono che lo Stato non abbia preso misure per ridurre il pericolo, nonostante fosse consapevole del rischio reale e immediato. Articolo su IlFattoQuotidiano.
    Nascita e sviluppo del progetto su A Sud
    – Il Progetto Veritas è il più grande progetto scientifico mai ideato dal basso, il cui obiettivo è indagare sul nesso tra ambiente e salute attraverso avanzati test tossicologi su persone affette da gravi patologie. I test, svolti dall’Università Federico II di Napoli, sono coordinati da Rete della Cittadinanza e della Solidarietà. Articolo su Repubblica
  • TAV:
    – “Qui ormai si tratta di tifo da stadio: tav sì, tav no, ma non si vanno mai ad approfondire le motivazioni per cui è nata questa grande protesta trentennale”. Luca Mercalli ai microfoni di Radio Cusano Campus. Articolo su EcoDalleCittà
    – Conte non può decidere che indirizzo dare al Governo: troppo lontane le posizioni sul tavolo, troppo fumosa l’idea di una rinegoziazione dell’opera (vista anche la posizione francese), poco consistenti le soluzioni di compromesso. Venerdì l’esito. Articolo su FanPage
    In questi giorni si parla del lancio dei bandi per le gare del tunnel di base da parte di Telt. Una mossa tecnica che vuole rispondere, da parte del sistema Tav, alla pubblicazione dell’analisi costi benefici negativa e tentare di far avanzare l’iter dell’opera per mettere in difficoltà la pausa attuale. Per fermare tutto ciò, basterebbe attenersi ai regolamenti e prendere delle decisioni chiare come quella di bloccare l’operato di Telt. Articolo su NoTav.info
  • ORTE-CIVITAVECCHIA: Uno dei casi più eclatanti di incuria nei confronti dell’ambiente da parte della pubblica amministrazione,  è sicuramente la non ancora conclusa vicenda della superstrada Orte-Civitavecchia, su cui si ragione escluvamente in termini di costi (come ogni altra Opera). Articolo su IlFattoQuotidiano
  • CAMBIARE ORDINE: C’è un pezzo di società che si ostina a mettere in discussione in molti modi diversi xenofobia e razzismo. Il Forum nazionale Insieme per cambiare l’ordine delle cose si svolgerà a Roma il 30 e 31 marzo a Garbatella con l’obiettivo di mettere in rete le realtà territoriali attive e proporre cambiamenti profondi delle politiche migratorie. Articolo su ComuneInfo

DAL MONDO:

  • FREE PLASTIC: Se la svolta per il bando alla plastica monouso sta prendendo piede nei cinque continenti, quello che manca ora è un “trattato globale vincolante” che freni l’inquinamento marino da plastica di cui tutto il mondo sembra essersi accorto. Articolo su Repubblica
  • COLOMBIA: La Comunidad de Paz di San José de Apartadó, sempre più impegnata nella resistenza all’assedio dei paramilitari colombiani, è in viaggio per l’Europa più attenta a osservare chi resiste all’oppressione in modo non-violento. Articolo su ComuneInfo
  • ENERGIA CIRCOLARE: Tre anni dopo l‘attuazione del Piano d’Azione per l’economia circolare, la Commissione europea ha pubblicato la  relazione sulle potenzialità della “crescita sostenibile”: economia competitiva che genera occupazione nel rispetto dell’ambiente. I dati verranno discussi nei prossimi giorni a Bruxelles. Articolo su EcodalleCittà
  • SOYALISM: “Il documentario parla della monocolture di soia e di come queste stiano aumentando in tutto il mondo, in particolare in Sudamerica”, spiega nel video Enrico Parenti, regista di Soyalism. Articolo su Internazionale
  • ENERGIA: Nell’ambito del protocollo di Kyoto, l’Europa si era impegnata a tagliare i consumi della stessa quota dell’implemento del rinnovabile (il 20%), entro il 2020. E, da questo punto di vista, le cose vanno decisamente male (prova che la transizione ha un costo, con questo sistema di sviluppo che nessuno vuole sostenere). Articolo su ilSole24Ore
  • OGM: Marco Cappato e Marco Perduca, coordinatori di Science for Democracy, sono stati identificati a Strasburgo subito dopo l’assaggio di una merenda di riso geneticamente editato. Articolo su IlFattoQuotidiano
  • MAPUCHE: La repressione degli apparati dello Stato resta violenta e durissima ma gli indigeni della Patagonia cilena non sono più soli. In tutto il Cile si allarga la consapevolezza che l’indomabile e secolare resistenza dei Mapuche esprime rivendicazioni giuste. Articolo su ComuneInfo
  • TURCHIA: La Turchia del presidente Recep Tayyip Erdoğan continua a scivolare verso l’autoritarismo. Il 20 febbraio un procuratore di Istanbul ha pronunciato una requisitoria con la richiesta di una condanna all’ergastolo per sedici persone che sono già in isolamento da quasi 500 giorni. Articolo su Internazionale
  • ISLANDA: Nei prossimi cinque anni l’Islanda ucciderà più di duemila balene. Le autorità dell’isola hanno dato il via libera ad un piano di pesca, spacciato per sostenibile,  che consentirà ai balenieri di cacciare, di qui al 2023, circa 430 cetacei all’anno. Articolo su Corriere
  • AUSTRALIA: Il numero di ondate di caldo che colpiscono gli oceani è aumentato notevolmente negli ultimi decenni, colpendo ampie fasce di vita marina, “come incendi che distruggono vaste aree di foreste”.  Articolo su Ansa
  • ECOSOCIALISMO: Viviamo immersi in un sistema socio-economico che avvalora l’avidità, l’arricchimento individuale, l’egoismo, il disinteresse verso l’altro da sé. La soluzione è un sistema di relazioni umane improntato sul riconoscimento dei limiti naturali e sulla equa condivisione dei beni comuni della Terra. Articolo su ComuneInfo
  • INDIA: L’India ha l’aria più irrespirabile del Pianeta. Nel Paese si trovano 7 delle 10 città più inquinate al mondo, che salgono a 22 se si guarda alle 30 località peggiori. Articolo su Ansa
  •  WILDLIFE WORLD DAY: Cambiamento climatico, inquinamento e overfishing minacciano sempre di più la biodiversità oceanica. A lanciare quest’allarme sono le Nazioni Unite in occasione del Wildlife World Day, che quest’anno è dedicato alla biodiversità marina. Articolo su Corriere

 

RASSEGNA STAMPA 5 Marzo 2019

DAI TERRITORI:

  • 8M: Tutti gli appelli e le adesioni dei settori e delle categorie professionali e non, allo sciopero globale femminista dei generi, dai generi, dal lavoro di cura e dai consumi su NonUnaDiMeno
  • SICUREZZA: Ogni secondo l’Italia perde irreversibilmente 2 metri quadrati di suolo, cioè circa 14 ettari al giorno, mentre quasi l’8 percento del territorio nazionale è stato interessato da frane negli ultimi 900 anni, con un totale di 23.700 chilometri quadrati coinvolti. Articolo sul nuovo Rapporto Ambiente su FanPage
  • ROMA:
    – Un solo assessore ma affiancato da un gruppo di consiglieri con deleghe e responsabilità specifiche. Potrebbe essere questa la soluzione finale per il post Pinuccia Montanari. Ma ancora non si trova un o una sostituto/a. Articolo su RomaToday
    – Sabato 2 marzo, in una puntata dedicata alla gestione rifiuti, il programma di Riccardo Iacona ha realizzato un’inchiesta sul TMB Salario. L’impianto, che è stato distrutto da un incendio lo scorso dicembre e le cui cause sono ancora in fase di accertamento, ha lavorato per anni ha lavorato in deroga a numerose norme rendendo impossibile la vita dei residenti. Articolo su EcoDalleCittà
    – La Riserva Laurentino Acqua Acetosa resta una discarica. Non è andato in porto il sogno dei residenti. La proposta di ampliarne il perimetro per trasformare un’area oggi degradata in un polmone verde, è naufragata. Articolo su RomaToday
  • LATTE: I pastori sardi restano sull’allerta metre ad una delegazione è stato dato il mandato per proseguire le trattative: il 7 marzo è un programma il secondo round in prefettura a Sassari per cercare di chiudere un accordo tra allevatori e industriali caseari. Articolo su AgriFoodToday
  • SGOMBERI: La comunità senegalese del Pigneto, che nell’immobile di via Fanfulla da Lodi ci vive da circa 30 anniora è costretta a vivere in due tende in mezzo alla strada dallo scorso 19 febbraio. Ma non sono soli. Comitato di quartiere, realtà sociali e abitanti di zona stanno dando loro il supporto necessario. Articolo su RomaToday
  • XYLELLA: Quattro milioni di alberi morti, 50mila ettari desertificati e il 10% di olio perso. Sono i numeri della strage compiuta dalla Xylella da quando la malattia ha colpito la Puglia, secondo le ultime stime di Italia Olivicola su dati Istat, Ismea, Sian e aziende agricole sul territorio. Articolo su Ansa
  • BELLA STORIA: “Bella storia. Narrazioni di strada” è il titolo del festival che nei prossimi mesi attraverserà le strade di Roma Est: un progetto autofinanziato e patrocinato dal V Municipio, dall’AAMOD – Archivio Audiovisivo del movimento Operaio e Democratico, dal Museo storico della Liberazione di Roma, dell’Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Stefano e da Forte Apache Cinema e Teatro. Articolo su DinamoPress
  • ECO BONUS E ECO TASSA: L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato una risoluzione ad hoc con le prime indicazioni relative all’imposta sui veicoli inquinanti e sulle detrazioni fiscali per l’installazione dei punti di ricarica e la rottamazione di mezzi ad alte emissioni di CO2. Articolo su EcoDalleCittà
  • RIDERS: Domenica 3 marzo a Bologna i rider di Deliveroo hanno nuovamente scioperato e bloccato le consegne. Le immagini di Vittorio Giannitelli e il comunicato di Riders Union Bologna su DinamoPress

DAL MONDO:

  • USA:
    -Almeno 23 persone, tra cui due bambini, sono state uccise da un tornado che si è abbattuto domenica scorsa sulla contea di Lee, nello stato dell’Alabama, distruggendo case prefabbricate e sradicando alberi. Articolo su Corriere
    -Alla fine di febbraio di quest’anno la Suprema Corte degli Stati Uniti, con un verdetto di 7 a 1, ha rigettato la pretesa della Banca mondiale di avere una completa immunità legale. Articolo su ReCommon
  • IRAQ: L’attacco di Mosul, del 28 febbraio, ha coinciso con il diffondersi dell’angosciante notizia del rientro clandestino di centinaia di membri di Daesh, in fuga dai pesanti combattimenti che hanno colpito i loro ultimi rifugi in Siria nei mesi scorsi. Articolo su Internazionale
  • UE: L’ECHA ha finalmente appurato che «l’uso di microplastiche nei prodotti che comportano il rilascio nell’ambiente non è stato adeguatamente controllato»  e ne propone la restrizione alla Commissione europea. Articolo su Valori
  • AMERICA MERIDIONALE: L’anno scorso tre agenzie delle Nazioni Unite, tra cui la Pan american health organization, hanno sottolineato che “i tassi di fertilità adolescenziali sono scesi di pochissimo” negli ultimi trent’anni. Articolo su Internazionale
  • ALGERIA: Dieci giorni di proteste contro la candidatura di Bouteflika a presidente del paese per la quinta volta. Alla fine quest’ultimo promette futuri cambiamenti ma le proteste segnano un momento importante per un paese sottomesso da anni all’autoritarismo. Articolo su DinamoPress
  • SVEZIA: A metà gennaio, il fondo pensione pubblico svedese AP4, che ha un patrimonio di circa 35 miliardi di euro (come il totale dei primi dieci fondi negoziali italiani), ha comunicato di aver disinvestito da 45 imprese che producono armi nucleari e da cinque imprese che ottengono più del 20% del fatturato estraendo petrolio dalle sabbie bituminoseper un totale di circa 285 milioni di euro, prontamente reinvestiti in altre azioni a livello globale. Articolo su Valori
  • ARTICO: L’Unione europea aderirà presto all’accordo internazionale per prevenire la pesca non regolamentata nel mar glaciale Artico. Il via libera oggi dal Consiglio Ue che ha adottato una decisione sull’accordo. Articolo su Ansa
  • EMISSIONI: A peggiorare i rischi del riscaldamento globale potrebbe essere la scomparsa di alcune specifiche nuvole che hanno il compito di proteggerci dai raggi solari. Gli scienziati hanno effettuato alcuni test in laboratorio ed hanno scoperto le preoccupanti conseguenze dell’incremento della CO2 nell’aria di cui siamo responsabili. Articolo su FanPage
  • ENI: Le testimonianze di due alti dirigenti Eni al processo milanese mettono in luce una due diligence quantomeno sospetta sull’affare del maxigiacimento petrolifero in Nigeria. Articolo su Valori
  • GREEN WASHING: La Nestlé ha deciso di adottare un nuovo packaging, in cartone, più sostenibile. “Nestlé prende parte alla lotta contro l’inquinamento della plastica”: si legge sul sito ufficiale della multinazionale svizzera. Articolo su Repubblica
  • ONU: L’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha dato il via al decennio per il Ripristino dell’Ecosistema. Mira a combattere le crisi climatiche, migliorare la sicurezza alimentare e l’approvvigionamento idrico. Articolo su Ansa
  • FONTI FOSSILI: Le scelte di due colossi delle fonti fossili possono aiutare a capire fino a che punto le lobby continuino a spingere il mondo verso il baratro. BHP Billiton e Shell hanno infatti deciso di abbandonare alcune tra le rispettive federazioni e associazioni di categoria. Articolo su Valori
  • FILIPPINE: Più di 1.500 tartarughe vive sono state trovate legate con dello scotch da pacchi dentro a quattro valigie abbandonate nell’aeroporto di Manila, nelle Filippine. Gli ufficiali della dogana hanno detto che appartengono a specie rare e protette. Articolo su Corriere

RASSEGNA STAMPA 4 Marzo 2019

DAI TERRITORI:

  • 8 MARZO:
    -Mancano pochi giorni dallo sciopero femminista globale dell’8 marzo, in preparazione con assemblee di Non una di meno e assemblee nei luoghi di lavoro di tante città in Italia e nel mondo, eppure per tv e stampa la notizia non c’è. Articolo su ComuneInfo
    -Da mesi associazioni per i diritti delle donne, centri anti violenza, movimenti, comitati cittadini e organizzazioni per l’infanzia protestano chiedendo il ritiro del disegno di legge 735 sull’affido condiviso dei figli minori e il loro mantenimento proposto dal senatore leghista Simone Pillon. Articolo su ValigiaBlu
  • PROTEGGI ITALIA: 11 miliardi di euro totali per il triennio 2019-2021 che Regioni ed enti locali potranno utilizzare contro il dissesto idrogeologico ed il maltempo, di cui 3 miliardi di euro già disponibili per il 2019. Articolo su MeteoWeb
  • UCCELLI: A Gennaio, oltre duemila uccelli erano stati sequestrati, per un valore di circa 150-200mila euro. Operazione dei carabinieri forestali di Forli-Cesena, coadiuvati da ornitologi della Lipu e da medici-veterinari dell’Ausl, che venerdì hanno liberato gli animali. Articolo su IlSole24ore
  • PRIMO MORONI: Antropologo della città, intellettuale rivoluzionario e punto di riferimento per diverse generazioni di militanti, Primo Moroni ha saputo unire diversità e percorsi singolari senza mai dimenticare l’obiettivo di un mondo che fosse per tutti migliore, costantemente a “socializzare saperi senza fondare poteri”. Straming della presentazione della sua biografia su DinamoPress
  • REGGIO CALABRIA: A Reggio Calabria è in corso uno scontro per il controllo del territorio di cui però non si parla tanto oltre i confini della regione. L’ultima vittima si chiama Francesco Catalano, cinquant’anni, ucciso a colpi di pistola la sera del 14 febbraio. Articolo su Internazionale
  • ENI: “Keep it in the ground”, i centri sociali del Nord Est si appropriano di questo slogan internazionale e rilanciano, con un’iniziativa sin dalle prime ore del mattino di venerdì, bloccando la raffineria Eni di Venezia. Articolo su GlobalProject
  • MOBILITA’: La Ciclovia del Sole prende sempre più forma ed entro un anno sarà possibile raggiungere Bologna da Verona solamente pedalando. A fine marzo, infatti, partiranno i lavori per completare il tratto bolognese di una delle piste ciclabili più grandi e attese d’Italia. Articolo su GreenMe
  • RELITTI: Proseguono le operazioni di recupero del rimorchiatore Galesus, rimasto incagliato sul litorale di Bari sulla spiaggia di Pane e Pomodoro mentre tentava di soccorrere il mercantile turco arenatosi a sua volta il 23 febbraio scorso a causa della mareggiata in corso. Articolo su GazzettadelMezzogiorno
  • SICUREZZA:
    -Si moltiplicano i casi di intolleranza istituzionale e di strette repressive delle amministrazioni comunali nei confronti dei clochard. Dietro di queste, la figura del senzatetto “volontario”. Eppure alcune ricerche etnografiche mostrano una realtà ben più complessa. Articolo su DinamoPress
    -Un mercoledì di follia dentro e fuori gli stadi di Firenze e Spezia. Dopo il match di coppa Italia Fiorentina-Atalanta la celere attacca un bus di tifosi bergamaschi provocando feriti e contusi. Nello stadio dello Spezia cariche a freddo contro i tifosi amaranto. Articolo su DinamoPress
  • ATLANTI:
    -8, 9 e 10 marzo tra il quartiere del Pigneto e Centocelle, c’è Atlante Fest: 3 giorni di premiazioni, dibattiti, seminari sulle mappe e sui saperi a tutela dei territori e a difesa della giustizia ambientale. Programma su A Sud
    -Le piazze dello ScioperoGlobale dell’8 marzo in Italia e in tutto il mondo, tra mobilitazioni territoriali e appuntamenti che convergono nelle capitali. Atlas su 8m
    -Inizia oggi a Bologna (fino al 10 marzo) “Atlas of Transitions Biennale” che per dieci giorni rifletterà sull’immaginario delle migrazioni con un fitto programma di performance artistiche, interventi nella città, incontri e processi partecipativi. Tema di quest’anno è la “casa”: luogo proprietario e securitario per eccellenza, continuamente messo alla prova dal diritto di fuga e di accesso. Articolo su DinamoPress

DAL MONDO:

  • LIBANO: Il Libano è diventato un immenso campo profughi, l’esodo di un milione e mezzo di siriani si è aggiunto a quello storico dei palestinesi. Il nord del Paese oggi è una infinita tendopoli per rifugiati che Beirut non può e non vuole integrare. Ma che non torneranno mai a casa. Articolo su L’Espresso
  • AFGHANISTAN: Il Sud dell’Afghanistan è stato colpito da piogge torrenziali e inondazioni che hanno distrutto case e provocato vittime: lo ha reso noto l’agenzia dell’Onu per il Coordinamento delle azioni umanitarie (Ocha). Almeno 20 persone sono morte nelle ultime ore. Notizia su MeteoWeb
  • NIGER: Con la visita ufficiale in Niger della ministra Trenta, si rafforza l’impegno italiano in un paese tatticamente decisivo affinché i migranti africani restino ben lontani dalle coste italiane. Non a caso proprio il Niger vanta il record mondiale per gli aiuti pro-capite dell’Unione Europea. Articolo su ComuneInfo
  • ALGERIA: il popolo algerino torna di nuovo in piazza par allontanare lo spettro di un quinto mandato del presidente Abdelaziz Bouteflika, al potere dal lontano 1999 e parzialmente invalido dopo aver subito un ictus nel 2013. Articolo su ValigiaBlu
  • LUPI: Nella seduta del Consiglio regionale di martedì 26 febbraio, si doveva discutere ed approvare la proposta di legge della Lega e della Lista Zaia che riguardava le modifiche alla legge sulla viabilità silvopastorale. Dopo le accese proteste, c’è stata una doppia vittoria ambientalista. Il Lupo è salvo e i fuoristrada sui sentieri di montagna per i cacciatori sono stati vietati. Articolo su MountainWilderness
  • ENI: Un’udienza complicata per l’Eni, quella durata buona parte della giornata di mercoledì scorso. Chiamati a testimoniare dall’accusa c’erano due dipendenti della compagnia petrolifera che hanno avuto un ruolo di primo piano nell’affare OPL245Enrico Calligaris ufficio legale e Donatella Ranco nel periodo relativo alla trattativa, faceva parte dell’ufficio contratti, e più nello specifico era una delle persone incaricate di negoziare con la controparte nigeriana. Articolo su Recommon
  • TERRA: Fiumi in ebollizione, laghi che possono esplodere, un campo magnetico instabile e illusioni ottiche: il pianeta Terra è molto più strano di quanto si possa immaginare. Articolo su MeteoWeb
  • MIGRANTI: Nuove rotte che sfuggono ai controlli e che perciò possono costituire una minaccia per la sicurezza in Europa. Tutta colpa degli ‘sbarchi occulti’, le traversate con mezzi piccoli e veloci per evitare di essere intercettati in mare e poi a terra, dove per scelta politica la presenza di Guardia Costiera e Marina militare è stata diradata permettendo a centinaia di persone di mettere piede in Italia senza che le autorità ne sappiano nulla. Articolo su Avvenire
  • UCCELLI: Ricercatori australiani che studiano il contenuto intestinale di uccelli marini morti hanno scoperto che i palloncini scoppiati o sgonfi sono il tipo più letale di plastica che possano ingoiare uccelli possano ingoiare uccelli come albatros petrelli e berte che passano gran parte della loro vita in volo sul mare. Articolo su GreenReport
  • HANOI: Donald Trump ha rinunciato a un accordo con il leader nordcoreano Kim Jong-un, ritenendo che i conti non tornassero, e in questo c’è qualcosa di molto rassicurante. Articolo su Internazionale
  • OFFSHORE: Gli oligarchi amici di Vladimir Putin che fanno affari in Italia protetti dalle offshore. Dovrebbero essere nelle black list della Ue, ma i potenti russi riescono ad aggirarle grazie a società nei paradisi fiscali. Articolo su L’Espresso
  • SCHIAVITU’: La schiavitù non è una cosa del passato: è un’industria fiorente: oltre 40 milioni di schiavi nel mondo producono 150 miliardi di dollari all’anno per i loro padroni e, come dice Ludovic Dupin di Novethic, «Questa economia non è lontana da noi, è presente in numerosi settori dei quali ogni giorno consumiamo i prodotti». Articolo GreenReport
  • CLIMATE STRIKE: Venerdì 15 marzo milioni e milioni di studenti e studentesse, in decine di migliaia di scuole di tutto il mondo, faranno sciopero e riempiranno le strade di cortei. Ad essi si uniranno anche molte altre cittadine e cittadini che ne condividono rabbia e obiettivi. Articolo su ComuneInfo
  • ASSORBENTI: Un nuovo test, svolto in Francia, segnala la presenza di glifosato e ftalati anche nei marchi biologici di assorbenti e tamponi. Purtroppo non esiste una regolamentazione che obbliga i marchi di assorbenti e tamponi a esporre la composizione dei prodotti, a meno che non abbiano all’interno una delle 26 sostanze allergizzanti elencate nel regolamento europeo sui cosmetici. Articolo su GreenMe
  • RUSSIA: Vladislav Surkov, consigliere del presidente Vladimir Putin, ha un ruolo importante nel formulare il pensiero che guida la cerchia della presidenza. In un articolo pubblicato sul quotidiano Nezavisimaja Gazeta, l’ideologo del Cremlino ha coniato l’espressione “democrazia sovrana” per descrivere il regime di Putin. Articolo su Internazionale
  • BIRRA: Birra e vino al glifosato e purtroppo non è una novità. Un nuovo studio conferma quello che già sapevamo, le famose bevande bevute in tutto il mondo, contengono tracce del pesticida Roundup della Monsanto, più volte sotto accusa perché potenzialmente cancerogeno. Articolo su GreenMe
  • DEEP BLUE: Una foto in cui si vede un branco di squali grigi del reef che afferrano e divorano un pesce pappagallo è la vincitrice assoluta del premio Underwater photography of the year, concorso britannico nato nel 1965. Questo e gli altri scatti su Internazionale

Rassegna Stampa 1 Marzo 2019

Dai Territori:

  • PROTEGGI ITALIA:
    -Il Governo M5S-Lega ha presentato ieri a Palazzo Chigi il nuovo Piano nazionale per la sicurezza del territorio “ProteggItalia”, attraverso il quale aggredire il cronico problema del dissesto idrogeologico. Come ai tempi del Governo Renzi – che a contrasto del fenomeno lanciò un Piano nazionale 2015-2020–, dall’esecutivo sono state rese disponibili solo una conferenza stampa e alcune slide. Articolo su GreenReport
    -“E’ un piano integrato che coinvolge vari ministeri e vari dipartimenti. I suoi pilastri sono emergenza, prevenzione, rafforzamento della governance. L’Italia è un Paese fragile, serve una terapia del territorio per metterlo in sicurezza”, ha detto il Presidente del Consiglio. Articolo su EcoDalleCittà
  • TARANTO:
    -Aumenta la produzione, schizzano i valori delle emissioni inquinanti all’interno dello stabilimento ex Ilva di Taranto. A denunciarlo è l’associazione Peacelink, che riporta i dati registrati dalle centraline di monitoraggio dell’Arpa. Articolo su Repubblica
    Stamattina sono state effettuate misurazioni di Ipa dentro una scuola di Taranto. I dati hanno superato i 60 ng/m3: un valore elevato, tenendo conto che gli Ipa, miscela cancerogena frutto della combustione, sono neurotossici e genotossici”. E’ quanto denuncia Alessandro Marescotti, presidente di Peacelink Taranto, riportato su LaNuovaEcologia Report su TarantoSociale
    -Si apre un nuovo fronte sulle notizie trapelate rispetto agli aumenti di diossina nel tarantino. Le analisi di Arpa nel deposimetro della Masseria Fornaro darebbero aumenti di deposizioni considerevoli. Articolo su PeaceLink
    -Scoperto traffico di Cavallucci marini: pescati a Taranto, la specie protetta verrebbe venduta per pochi euro al chilo ai commercianti asiatici, che alla fine della filiera li rivenderebbero a prezzi elevatissimi per fare afrodisiaci e liquori. Articolo su Repubblica
  • GENOVA: Il Comitato ‘Liberi Cittadini di Certosa’, sostenuto dall’ONA (Osservatorio Nazionale Amianto)  ha presentato ieri mattina alla Procura della Repubblica di Genova, un dettagliato esposto che fa riferimento al potenziale rischio amianto e presenza di polveri nocive in relazione al tragico crollo del ponte del 14 agosto 2018 che, oltre a provocare la morte di 43 persone, rischia di avere ulteriori ripercussioni sulla salute degli abitanti dei quartieri limitrofi. Articolo su GreenNews
  • GIORGIO NEBBIA: Conflitti, futuro e giustizia ambientale. I temi affrontati dal professore emerito, sostenitore della battaglia contro il nucleare e tra i padri dell’ambientalismo. Intervista sull’ambientalismo di ieri e di oggi su LaNuovaEcologia
  • ROMA:
    – Roma non riesce ad uscire dalla crisi dei rifiuti. Va deserta, per la terza volta di fila, la maxi-gara da 225 milioni di euro, promossa dalla società capitolina Ama Spa per il trasferimento dell’immondizia fuori dalla città. Articolo su IlFattoQuotidiano
    – Lo sviluppo di tecnologie utili allo sfruttamento delle energie naturali di origine marina. È questo il fil rouge che caratterizza il protocollo d’intesa siglato dall’Università Roma Tre e il Cnr in base al quale il Dipartimento di Ingegneria di Roma Tre ospiterà l’Istituto per lo studio degli impatti antropici e sostenibilità in ambiente marino del Cnr. Articolo su LaNuovaEcologia
  • M’ILLUMINO DI MENO: “L’economia circolare è una seconda opportunità. E una terza e altre ancora. Senza fine”: così recita il primo punto del “manifesto dell’economia circolare”, cuore pulsante dell’appuntamento 2019 di “M’illumino di meno”. Articolo sull’iniziativa di oggi su LaStampa
  • AMAZON: Il 16 marzo a Passo Corese si discuterà di lavoro e precarietà, insieme a giornalisti, saggisti, teorici, sindacalisti, lavoratori e attivisti, per capire quali sono gli elementi che determinano il mercato del lavoro e qual è l’impatto sui territori, a partire dalla nascita del polo della logistica Amazon, proprio a Passo Corese, nel 2016. Articolo su DinamoPress
  • RAZZISMO:
    -In Italia come nella maggior parte dei paesi occidentali i crimini di odio, motivati da ragioni etniche, religiose e razziali sono in aumento da anni, anche se le cause di questo incremento sono difficili da stabilire. Il problema principale è che in Italia non esiste una banca dati ufficiale. Articolo su Internazionale
    -La politica della paura e la cultura della discriminazione vengono sistematicamente perseguite per alimentare l’odio e per creare cittadini e cittadine di serie A e di serie B. Per noi, invece, il nemico è la diseguaglianza. Appello di People 2 March Milano su Comune.info
  • INCHIESTE: E’ uscito Il libro nero della Lega (Laterza Editore), scritto da Giovanni Tizian e Stefano Vergine. I due autori già si erano fatti conoscere nell’ultimo anno per le inchieste sulla Lega, in particolare quella sui 49 milioni di euro, ora analizzato i rapporti tra il partito e la Russia di Putin. Articolo su ValigiaBlu
  • LATTE: Mentre i pastori sardi versavano il loro latte in strada per protestare contro i bassi prezzi d’acquisto, il gruppo Eurospin lanciava un’asta al buio per assicurarsi al minor prezzo possibile una partita da diecimila quintali di pecorino. Articolo su Internazionale
  • CLIMATE STRIKE: Sono già più di 60 le piazze italiane che venerdì 15 marzo saranno coinvolte nel primo ‘Global Strike For Future’, lo sciopero generale per il Clima. I Fridays for future sono invece i venerdì di avvicinamento alla manifestazione, nati dall’azione di Greta Thunberg, la quindicenne svedese che dal 20 agosto dello scorso anno ha manifestato ogni venerdì di fronte al Parlamento svedese per sensibilizzare il proprio governo sui cambiamenti climatici e la salvaguardia del pianeta. Articolo su EcoDalleCittà
  • RIDE WITH US: I ciclisti di RideWithUs, assieme ad altri appassionati di bicicletta, torneranno in sella domenica 18 marzo a Venezia per accompagnare The Climate Ride, una carovana su due ruote che raggiungerà Roma per partecipare alla Marcia per il Clima che si svolgerà nella capitale sabato 23. Sei giorni di viaggio da nord a sud lungo la penisola, sulle strade del Veneto, dell’Emilia Romagna, delle Marche, dell’Umbria e del Lazio per sensibilizzare l’opinione pubblica. Articolo su EcoMagazine
  • AGRICOLTURA: E’ stata approvata alla Camera dei Deputati la mozione promossa da Rossella Muroni (Liberi e uguali) e Serse Soverini (Gruppo Misto) e firmata anche da Federico Fornaro (capogruppo LeU alla Camera), Giuseppina Occhionero (Leu), Federico Conte ( Articolo 21 – Movimento democratico e progressista)  per applicare il divieto dell’utilizzo dei pesticidi nocivi nel nostro Paese. Articolo su GreenReport

Dal Mondo:

  • BALENE: Una petizione di change.org, firmata da diverse star del cinema, per fare luce sui cetacei rinchiusi in uno spazio marino ristretto nell’isola di Nakhodka, vicino a Vladivostok, ha svelato i traffici per vendere gli animali al mercato cinese. Articolo su Repubblica
  • ONG: In tutto il mondo si stanno intensificando gli attacchi contro le Organizzazioni non governative (Ong). A documentare quest’assalto globale il nuovo report di Amnesty International “Obiettivo: silenzio. La repressione globale contro le organizzazioni della società civile”. Pubblicato su Amnesty
  • LIBANO: Le sorelle Yamout sono assistenti sociali forensi, specializzate in deradicalizzazione. Lavorano con i detenuti della prigione di Roumieh, a Beirut, per capire cosa li ha spinti ad unirsi a gruppi di estremisti. In sette anni hanno intervistato oltre cento prigionieri. Articolo e Video su Internazionale
  • VENEZUELA: I media occidentali non hanno avuto dubbi nell’additare gli esecutivi succedutisi al potere dopo l’elezione del “dittatore” Chávez alla presidenza nel 1998 come unici responsabili della crisi, nascondendone la matrice di gran lunga più importante: le barbare sanzioni americane contro ilVenezuela decise da Obama nel 2015 e inasprite da Trump nel 2017 e nel 2018. Articolo su IlFattoQuotidiano
  • PLASTICA: La rivolta pubblica contro la plastica non era stata prevista dagli scienziati o dagli ambientalisti, che sono abituati a non veder prendere in considerazione i loro avvertimenti. In effetti, oggi alcuni scienziati sembrano vagamente imbarazzati dalla portata assunta dalla faccenda. A cosa è dovuta questa improvvisa avversione? Articolo su EcoMagazine
  • MIELE: Completando lo  studio “A worldwide survey of neonicotinoids in honey”, pubblicato su Science nel 2017, un team di ricercatori svizzeri dell’Université de Neuchâtel (UniNe) ha messo a punto un metodo per quantificare anche le bassissime concentrazioni di neonicotinoidi nel miele. Articolo su GreenReport
  • ARMI: Sia gli accordi europei sia le leggi italiane sembrano applicabili al Turkmenistan, dove il governo punisce spietatamente qualsiasi manifestazione di opposizione politica o religiosa, ed esercita un controllo totale sull’accesso alle informazioni. “Eppur si muove”. Articolo su Internazionale
  • DISEGUAGLIANZE: Il recente rapporto Oxfam, pubblicato in prossimità del vertice mondiale di Davos, ha registrato un aumento della disuguaglianza a livello mondiale che raggiunge un ormai insostenibile in-equità nella distribuzione dei redditi e della ricchezza a livello mondiale. Articolo su Comune.Info
  • EUROPEE: “Nasce in Italia “Clima Europa”, un’iniziativa dal consenso trasversale per l’adozione del più ambizioso programma di trasformazione dell’economia e della società dai tempi del Piano Marshall. L’obiettivo è far diventare l’Europa la prima economia al mondo a zero emissioni nette e resiliente agli impatti del cambiamento climatico”. Articolo su LaStampa
  • ALGERIA: Dal 22 febbraio centinaia di migliaia di algerini scendono in piazza in varie città per protestare contro la candidatura a un quinto mandato di Abdelaziz Bouteflika, 81 anni, al potere dal 1999. Articolo su Internazionale
  • AGRICOLTURA: Il nuovo rapporto “Net-zero agriculture in 2050: how to get there”  dell’Institute for European Environmental Policy (Ieep) esplora come potrebbe apparire il settore agricolo dell’Ue in un mondo a zero emissioni, quali ruoli svolgerebbe e cosa è necessario per realizzare la transizione entro la metà del secolo. Articolo su GreenReport
  • FUGA DEI CERVELLI: Chi va via è mediamente più giovane e più istruito del resto della popolazione (tanto che il 18,8 per cento dei dottori di ricerca vive all’estero), ma comunque solo la metà ha il diploma o la laurea. Sono alcuni dei numeri di un rapporto curato da ministero del lavoro, Istat, Inps, Inail e Anpal e pubblicato il 25 febbraio. Articolo su Internazionale



Back to Top ↑