ResponsabilMENTE – Giovani e consumo critico 24 luglio, 2013 | Redazione A Sud

logo responsabilmente.aiLa proposta progettuale “ResponsabilMENTE. Giovani menti per il consumo responsabile e la finanza etica” muove dall’esigenza, non più procrastinabile, di accrescere nella popolazione e in special modo tra i giovani, il grado di consapevolezza degli impatti negativi che modelli di vita determinanti uno sfruttamento irresponsabile delle risorse naturali e un inquinamento dell’ambiente, possono avere sulla società. La diffusione di modelli di consumo poco critici, l’eccessivo utilizzo e spreco di energie, lo scorretto smaltimento dei rifiuti con bassi livelli di riciclaggio, la pianificazione territoriale poco attenta a processi e meccanismi di impatto e sostenibilità ambientale e sociale, la ripartizione iniqua dei pesi e benefici ecologici, incidono notevolmente sullo stato di salute dell’ambiente dei territori e di conseguenza delle comunità che lo abitano.

 

Le nuove generazioni sono oggi come non mai chiamate ad essere protagoniste di un cambiamento epocale che le vede attori importanti per la promozione di nuovi stili di vita e di una responsabilizzazione collettiva rispetto a temi fondamentali quali l’educazione alla sobrietà e l’economia sostenibile.

 

Tanto a livello nazionale come a livello europeo sono chiare le indicazioni che orientano le politiche scolastiche e giovanili rispetto alla necessità di vedere centrale la questione della sostenibilità, come ad esempio la strategia europea 2020. La crisi ambientale declinata sui territori in cui oggi viviamo riguarda le scelte di gestione dei territori e delle risorse naturali, che, per includere maggiormente la cittadinanza deve passare per la promozione di pratiche anche individuali e domestiche di compatibilità ecologica e rispetto dell’ambiente.

 

Il progetto prevede la realizzazione di un percorso di arricchimento formativo su consumo critico e finanza etica destinato agli studenti volto a sostenere e potenziare l’offerta formativa delle scuole stesse, preceduto da una puntuale azione di ricerca di documenti e informazioni per l’analisi,  la preparazione degli interventi formativi e degli output del progetto (kit didattici, materiale multimediale, brochure) diretti agli studenti, ai docenti e alle famiglie.

 

 

  • Novembre 2013 – Giugno 2015
  • Comune di Roma - Dipartimento “Servizi educativi e scolastici”
  • Importo Finanziato: 21.200 € 
  • Favorire la conoscenza e la consapevolezza degli studenti sull’importanza del consumo critico;
  • Favorire la formazione degli studenti sul rapporto tra etica – economia – finanza;
  • Contribuire a migliorare i livelli di qualità della vita in ambito locale, agendo sulla consapevolezza e l’incremento di informazione della popolazione, con particolare riguardo alla popolazione giovanile;
  • Contribuire a sviluppare nei giovani, mediante attività di workshop di “educazione alla sobrietà”, ed all’ “economia sostenibile”con esperti tematici ed operatori di settore, capacità di proiezione critica verso il futuro delle scelte odierne;
  • Favorire la riflessione in merito a modelli culturali e comportamentali ecosostenibili.
  • Sono partner del progetto: A Sud; CDCA; Fondazione Culturale Responsabilità Etica.
  • Sono sostenitori del progetto: Commissione delle Elette della Provincia di Roma; Liceo Scientifico Statale “Farnesina” (Roma); ITAS G. Garibaldi (Roma) 
  • Studenti e docenti degli istituti superiori 

 



Back to Top ↑