Patto Terra dei fuochi, cittadini segnaleranno i roghi 16 novembre, 2014 | Redazione A Sud

rogo_terra dei fuochi[su Il Desk]

 

Giovedì la firma del protocollo a cui aderiscono i comitati

 

Napoli |  Nella Terra dei fuochi si apre la strada ai cittadini-sentinella dei roghi tossici. Giovedì prossimo alle 11 presso la Prefettura di Napoli, nel corso della riunione della cabina di regia del Patto per la Terra dei Fuochi, l’incaricato del Ministero dell’Interno per i roghi di rifiuti in Campania, Donato Cafagna, e la Federazione delle Associazioni Coheirs sottoscriveranno il protocollo operativo del progetto “Civic Observers for Health and Environment: Initiative for Responsibility and Sustainability”,  promosso dalla Commissione Europea nell’ambito del Programma Europa per i cittadini, con l’obiettivo di verificare l’applicazione del principio di precauzione.
 

Coheirs prevede il coinvolgimento attivo dei cittadini, grazie alla figura degli osservatori civici per l’ambiente e la salute, impegnati a svolgere gratuitamente una funzione di segnalazione, di formazione civica, nonché di proposta, a livello locale. La cabina di regia si occuperà, pertanto, anche di avviare un’adeguata interazione tra gli osservatori civici e le amministrazioni, gli enti e le associazioni, che ne sono parte, secondo quanto previsto dal Patto per la Terra dei Fuochi.
 

Il progetto è coordinato da Alda (Association of Local Democracy Agencies presso il Consiglio d’Europa in Strasburgo), ed è implementato per l’Italia dall’Isbem (Istituto Scientifico Biomedico Euro Mediterraneo) e da Isde (Medici per l’Ambiente)
 

Aderiscono alla Federazione Coheirs e alla sottoscrizione del Protocollo: il Coordinamento Comitati Fuochi, L’E.c.o della Fascia Costiera, Cittadini Campani per un piano alternativo dei rifiuti, Coordinamento Comitati Vesuviani, Zero Waste Campania, Forum Ambiente Area Nolana, ISDE Medici per l’Ambiente.
 

*Articolo pubblicato su ildesk.it, titolo originale: “Patto Terra dei fuochi, cittadini segnaleranno i roghi tossici col progetto Ue”, 4 novembre 2014

 

Tags:



Back to Top ↑