Stop biocidio, supporti dal Messico e Casal Monferrato 3 dicembre, 2014 | Redazione A Sud

marciastop[su Campania Notizie] Ci sono anche le delegazioni della Carovana di Migranti dal Messico e di Casale Monferrato alla seconda marcia contro il biocidio che sta muovendo i primi passi da Casal di Principe alla volta di Frottaminore per chiedere bonifiche reali e lo stop alla devastazione ambientale.

 

 

Un filo rosso ideale, infatti, lega chi è morto avvelenato dall’amianto e quanti muoiono avvelenati dai rifiuti smaltiti illecitamente in Campania. Così come può essere considerata legata la richiesta di verità e giustizia per i desaparecidos messicani.

 

 

Sono più di un migliaio i manifestanti che hanno scelto di scendere in piazza nella serata di oggi in quella che dovrebbe essere la seconda edizione del Fiume in piena contro il biocidio. In corteo ci sono anche le silhouette dei social strikers, i protagonisti dello sciopero sociale contro il jobs act che lo scorso 14 novembre hanno portato in piazza migliaia di persone: precari, partite iva, migranti, studenti. Chi in pratica non ha il diritto di sciopero ma ha scelto di lottare contro la precarietà imposta dal governo contro il jobs act.

 

 

*Articolo pubblicato su campanianotizie.com, titolo originale: “Casal di Principe: “marcia stop biocidio”, delegazioni dal Messico e Casale Monferrato”,  29 novembre 2014

 

 

LINK CORRELATI

Tags:



Back to Top ↑