“Le ecoballe che vanno in Portogallo? Nessun recupero, finiranno in discarica. E i fondi sono a rischio” 31 ottobre, 2016 | Redazione A Sud

[di Peppe Pace per Youmedia.Fanpage.it] Lavori a rilento, fondi a rischio, dietrofront della Regione Campania su ammodernamento impianti STIR che avrebbero dovuto lavorare le ecoballe per recuperarne parte del materiale. Questa la situazione all’interno del deposito di ecoballe di Villa Literno: secondo i responsabili della struttura, le ecoballe che stiamo inviando in Portogallo non hanno potere calorifico adeguato per la termovalorizzazione e finiranno in discarica. Inoltre, a causa della lentezza dei lavori, dal deposito escono circa 200 tonnellate di ecoballe al giorno, mentre il cronoprogramma prevedeva il trasferimento dal deposito di circa 500 tonnellate al giorno. Se il cronoprogramma non verrà rispettato, come sta accadendo, non arriverà il finanziamento del governo.

 

Pubblicato il 20 ottobre 2016

Tags:



Back to Top ↑