Intervista a Patricia Gualinga, luchadora e difensora dell’ambiente 6 luglio, 2018 | Redazione A Sud

Mercoledì 4 luglio, a Roma, diverse realtà associative hanno conosciuto e ascoltato Patricia Gualinga. Attivista, luchadora e difensora dell’ambiente e della cultura dei popoli indigeni, Patricia è una delle Leader del popolo Kichwa di Sarayaku (una comunità indigena dell’amazzonia ecuadoriana). Per essersi sempre opposta all’appropriazione indebita da parte di imprese estrattive (prima argentine ora cinesi) nel territorio Sarayaku, per essere stata sempre dalla stessa parte e per aver sempre detto, senza peli sulla lingua, qual era la sua posizione e quella della sua comunità, il 5 Gennaio di quest’anno è stata minacciata di morte dopo un’aggressione alla sua abitazione nel Puyo.

 

In un territorio prossimo a quello di Patricia, a 4 minuti di avioneta (un piccolo aereo da 3 – 4 persone) o a 1 giorno a piedi (non ci sono strade per arrivarci), c’è il cosiddetto Blocco 10. Per collocare territorialmente le zona di sfruttamento petrolifero infatti si è deciso di dividere le aree in blocchi senza considerare le comunità, senza nessun riferimento ai territori delle varie nazionalità, senza tener conto della popolazione che quotidianamente vive quel territorio. Il blocco 10 è l’unico blocco petrolifero nella regione ecuadoriana gestito da ENI (conosciuta in Ecuador come Agip- Oil).

Approfondisci

Tags:



Back to Top ↑