Il bivio di parigi 4 novembre, 2015 | Redazione A Sud

49124_article_full[A cura di Alberto Castagnola su Comune-info.net] In vista della conferenza internazionale sul clima di Parigi (Cop21) che inizia a fine novembre e durerà fino al 15 di dicembre, Comune offre alcuni strumenti – pubblicazioni (notizie, articoli, ricerche, analisi) e iniziative (incontri e seminari: richieste info@comune-info.net) – per documentare la situazione globale, per segnalare politiche e azioni di contrasto sui cambiamenti climatici e per mostrare l’influsso delle grandi imprese sulle politiche per il clima.

 

Altri articoli dedicati al tema del cambiamento climatico nell’archivio di Comune sono leggibili nella Tag Clima.

 

Verso la Marcia globale per il clima

Assemblea a Roma il 6 novembre

 

Così maltrattiamo ogni giorno il pianeta Alberto Castagnola

Principali meccanismi di danno ambientale, un quadro di insieme

 

Fermiamo gli assassini del clima

Verso la conferenza sul clima di Parigi: questo è l’ultimo bivio. Appello

 

Le mani sporche sulla Cop 21

Nucleare, carbone, banche: gli sponsor della conferenza sul clima

 

Svezia, primo paese libero dal petrolio Maria Rita D’Orsogna

Stanziati 546 miloni di dollari solo per incentivare fonti no Oil

 

Ricordando il petrolio Giorgio Nebbia

Non solo le nostre auto, anche cibo, abiti e telefonini dipendono dal petrolio. Sappiamo quindi chi ringraziare se, alle prossime violente piogge, provocate dall’aumento dei gas serra, tante case, strade e campi andranno sott’acqua

 

Un clima pesante per l’agro-business Via Campesina

La mobilitazione contro le multinazionali prepara la protesta di novembre

 

Cambiare rotta per salvare il Pianeta Naomi Klein

Possiamo salvarci se abbandoniamo il mito del dominio e impariamo a lavorare con la natura. Il movimento globale per il clima non dice più “dobbiamo agire” ma “stiamo già agendo”. E propone improbabili alleanze: Naomi Klein in Vaticano

 

Un’onda verde sul clima. Appello di Zanotelli

Il Vertice sul clima di Parigi in dicembre è l’ultima opportunità per giungere a un accordo. Serve un Forum della società civile subito: la speranza viene soltanto dal basso. Il cambiamento è nelle nostre mani

 

Il clima ha bisogno di diritti umani Francesco Martone

Trattative in corso tra delegazioni governative alla Conferenza Onu

 

Cosa aspettiamo ancora? A.C.

Il 2015 dovrebbe costituire un punto di svolta a livello mondiale

 

Un cambiamento climatico di fatto Giorgio Nebbia
Le attività umane immettono ogni anno 30 miliardi di tonnellate di gas. I gas serra provocano un aumento della temperatura media terrestre. Stiamo sconvolgendo le condizioni di vita di molte generazioni

 

L’atollo di Carteret e i profughi del clima Maria Rita D’Orsogna

Il pianeta è sempre più caldo. Atolli come quello di di Carteret, Papa Nuova Guinea, vengono inghiottiti dalle acque. Nei prossimi trent’anni saranno 200 milioni le persone costrette a spostarsi a causa dei cambiamenti climatici

 

Ci restano soltanto quindici anni Leonardo Boff
Contro il cambiamento del clima e l’ossessione della crescita

 

Il clima è finito nel nostro piatto Michael Zezima

Alcuni “ambientalisti” ignorano la relazione tra gas serra e consumo di carne

 

Snowpiercer Maria G. Di Rienzo

Il tentativo di arrestare il surriscaldamento globale in un film straordinario

 

Le 10 scoperte sul clima che dovrebbero spaventarci Juan Cole

Diversi studi sui cambiamenti climatici hanno dimostrato che un pianeta più caldo favorisce maggiore violenza e provoca l’estinzione di molte specie, mentre gli oceani si innalzano e minacciano coste e città di tutto il mondo

 

Diciotto giorni in Antartide María Rosa Jijon

La stazione di Maldonado è una base ecuadoriana. Una stazione che non rivendica territorialità ma intreccia scienza e arte. Il racconto di un’artista dal territorio più inospitale e misterioso della terra. Che grazie allo sviluppo e allo scioglimento dei ghiacci potrebbe presto sparire

 

La sfida dell’uomo che fermò il deserto Pietro Dal Re

Yacouba, il contadino che non smette di seminare contro i cambiamenti climatici

 

Prepararsi al futuro. Subito A.C.

La crisi ambientale è evidente. Imprese, lavoratori, cittadini: idee per cambiare

 

L’Italia è un paese veramente fragile Giorgio Nebbia

L’estate troppo calda conferma che sta cambiando qualcosa

 

Il traffico di Copenhagen 

Questo video mette in grande discussione il dominio dell’auto, una delle principali cause dell’aumento dei gas serra

 

Cinquanta mesi

Un appello internazionale denuncia la gravità della situazione ambientale: il riscaldamento globale è più rapido del previsto. Secondo l’appello mancano poco più di quattro anni (cinquanta mesi) al superamento della soglia di un cambiamento climatico irreversibile

 

Un cambiamento climatico di fatto Giorgio Nebbia
Le attività umane immettono ogni anno 30 miliardi di tonnellate di gas. I gas serra provocano un aumento della temperatura media terrestre. Stiamo sconvolgendo le condizioni di vita di molte generazioni

 

Il Cantico che non c’era Paolo Cacciari

Una lettura critica ambientalista e libertaria della nuova enciclica

 

Gli alluvionati di domani ringraziano Giorgio Nebbia

Innalzare argini di cemento non è la soluzione, è la causa

 

A cura di Alberto Castagnola e redazione su Comune-info.net

 

Tags:



Back to Top ↑