Biomasse forestali ad uso energetico 30 marzo, 2018 | Redazione A Sud


Dettaglio eventi



BIOMASSE FORESTALI AD USO ENERGETICO
Aspetti ambientali, forestali, giuridici, economici e sanitari

 

 

 

Venerdì 6 aprile 2018 | h 9.00 – 18.00
Aula magna del Polo didattico della Sabina Universitas
Via Angelo M. Ricci, 35/A, Rieti

 

 

 

Giornata di studio su Biomasse forestali ad uso energetico. Nei giorni scorsi Mattarella ha firmato lo sciagurato decreto su “Testo Unico Forestale”, nonostante oltre 35.000 firme di cittadini, centinaia di associazioni e centinaia di esperti gli avessero chiesto di rivalutare la cosa. L’approvazione fa il paio con le politiche europee di sussidio alle biomasse. Per discuterne e denunciare la pericolosità del provvedimento appena approvato, A Sud e il CDCA invitano a partecipare al maxi convegno che si terrà a Rieti il 6 aprile.
L’appuntamento è organizzato da decine di realtà associative che si sono attivate contro il decreto, cui parteciperanno eminenti esponenti delle comunità scientifica.

 

 

PROGRAMMA

 

8.30 – 9.00. Apertura del Convegno: registrazioni
9.00 – 9.15 Saluti istituzionali e introduzione

 

Claudio Valentini, Assessore all’Ambiente del Comune di Rieti.

 

9.15 – 11.00 Relazioni
B. Schirone, Università della Tuscia. BIOMASSE FORESTALI. DALL’ECOLOGIA ALLE UTILIZZAZIONI
G. Tamino, Università di Padova. I PROCESSI DI COMBUSTIONE NELL’ECONOMIA DELLA NATURA (Skype)
G. Piovesan, Università della Tuscia. OBIETTIVI STRATEGICI NELLA GESTIONE FORESTALE SOSTENIBILE
P. Maddalena, Vice Presidente Emerito della Corte Costituzionale. LA DISTRUZIONE DELLE FORESTE: CAUSE PROSSIME E REMOTE
E. Giacometti, M.R. Signorini, Presidenti Italia Nostra Lazio e Toscana. ASPETTI PAESAGGISTICI E BIOMASSE: IL PUNTO DI VISTA DI ITALIA NOSTRA
T. Gomiero, Ricercatore indipendente. ENERGIA DA BIOMASSE: COSA C’E’ DI SOSTENIBILE E RINNOVABILE (Skype)
A. Bellini, Università di Bologna. L’ENERGIA NEL TERZO MILLENNIO (Skype)

 

11.00 – 11.15 Pausa

 

11.15 – 13.00 Relazioni
F. Pedrotti, Università di Camerino. CONSERVAZIONE, DEGRADAZIONE, REGRADAZIONE E RIABILITAZIONE DEL BOSCO
F. Spada, Università di Uppsala. BIOGEOGRAFIA DELLA SUCCESSIONE FORESTALE (Skype)
G. Damiani, CISDAM, già Direttore generale ANPA. LE FUNZIONI NASCOSTE DEL BOSCO “MATURO” SUL CHIMISMO DELLE ACQUE INTERNE, SULL’IDROGEOLOGIA, CLIMA E PER GLI ECOSISTEMI ACQUATICI
A. Petroselli, S. Grimaldi, Università della Tuscia. MODELLAZIONE E MONITORAGGIO DELL’EROSIONE SUPERFICIALE DEL SUOLO
D. Russo, Università di Napoli Federico II. NON GESTIRE PER GESTIRE: COSA (NON) OCCORRE FARE PER LA CONSERVAZIONE DELLA FAUNA FORESTALE
M. Bianco, European Consumers. LE FORESTE, LA FLORA E LA FAUNA FORESTALE NELLA DIRETTIVA 92/43/CEE (HABITAT): STATO, TREND E MINACCE
T. Andrisano, F. Contu, Tecnici forestali SISM. UTILIZZAZIONI FORESTALI E TESTO UNICO FORESTALE: CONSIDERAZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE

 

13.00 – 14.00 Pausa pranzo

 

14.00 – 15.30 Relazioni
P. Gentilini, ISDE Italia. ARIA: PRIMO ALIMENTO E PRIMO MEDICAMENTO. EMISSIONI DA CENTRALI A BIOMASSE E SALUTE UMANA
P. Avino, Università del Molise. PARTICELLE ULTRAFINI NEL TERRITORIO REATINO: IMPLICAZIONI PER LA SALUTE
U. Corrieri, ISDE Italia. I BENEFICI PER LA SALUTE UMANA DEL VERDE RICCO DI BIODIVERSITÀ
F. Laghi, ISDE Italia. LA CALABRIA (POLLINO, SILA, CROTONE)
D. Zavalloni, S. Gotti, Ecositituto Cesena, P.N. Foreste Casentinesi. L’APPENNINO ROMAGNOLO
U. Corrieri, ISDE Italia. LE PINETE GROSSETANE: IL TOMBOLO

 

15.30 – 15.45 Pausa

 

15.45 – 17.45 Discussione
17.45 – 18.00 Conclusioni

 

Scarica il programma



Back to Top ↑