AtlanteFest – Mappe, saperi, strumenti per le ecologie di domani 15 febbraio, 2019 | Redazione A Sud


Dettaglio eventi


Atlante fest
Mappe, saperi e strumenti per le ecologie di domani
Roma 8-9-10 marzo 2019

 

 

 

 

“Atlante per duro fato dell’ampio cielo porta il peso,

ai confini della terra, dalle Esperidi che hanno altissime voci,

lo regge con la testa e con le mani instancabili,

perché questa sorte fu fissata per lui dal pensiero di Zeus”

 

Atlante, dopo aver guidato la rivolta dei Titani contro gli dei dell’Olimpo, viene punito da Zeus e condannato a portare sulle spalle il peso della volta celeste. Ciò che per il Titano fu punizione, è per la nostra specie responsabilità: l’assedio dell’Olimpo è concluso e il fallimento di Atlante e dei suoi sodali richiama noi all’azione.

Si è imposto il predominio di una specie che non ha saputo sostenere il Pianeta, che ha curvato le spalle e piegato le ginocchia; resta poco tempo per risollevare la volta celeste e non servono Titani né eroi, ma donne e uomini coraggiosi che insieme ne condividano il peso. Abbiamo deciso di dedicare il nostro festival ad Atlante: atlanti sono gli strumenti con cui portiamo avanti il nostro lavoro, dall’Atlante Italiano dei Conflitti Ambientali a quello dell’economia circolare, a quello fotografico dell’Italia dei veleni; il disegno del mondo intero si chiama Atlante, come la prima vertebra, quella che regge le nostre teste. Lo abbiamo fatto perché siamo convinte che questo sia il tempo delle responsabilità, quello in cui porre i problemi e imporre le soluzioni. Chi governa il Pianeta è affannato nella difesa di interessi e valori che, lungi dal sollevarlo, lo hanno portato sull’orlo del collasso, ma ovunque esistono persone e comunità che hanno in testa un altro mondo possibile, che offrono soluzioni grandi e piccole cui occorre dare voce e spazio, che hanno idee da raccontare e obiettivi da perseguire. Non abbiamo la presunzione di averle raccolte tutte ma, negli ultimi quindici anni, ne abbiamo incontrate tantissime, che proviamo a sostenere con i nostri strumenti, nel nostro piccolo, ogni giorno: ve le racconteremo a Roma, l’8, 9 e 10 marzo.

 

PROGRAMMA

 

Un premio dedicato alle donne in prima linea nelle battaglie a tutela del territorio, giunto alla sua fortunata, VIII edizione. Quattro panel tematici su conflitti ambientali, cambiamenti climatici, economia circolare, ambiente e salute. Due pubblicazioni che raccontano l’Italia dei veleni e il fenomeno delle migrazioni ambientali. E gli strumenti – i nostri progetti – pensati per dare gambe al modello di società che vogliamo.

Una tre giorni attraversata da scienziati, esperti, attivisti per confrontarci sulle ecologie del domani.

Scarica il programma completo

______________________________________________________________________________________

Venerdì 8 marzo

Ore 20.00

 

Premio Donne Pace Ambiente

Wangari Maathai

VIII edizione

 

Il premio dedicato alle donne in prima linea in difesa dell’ambiente e dei diritti.

Durante la serata saranno consegnati i quattro premi Terra, Acqua, Aria e Fuoco più il premio Speciale Bertha Caceres a cinque attiviste italiane protagoniste di altrettante battaglie popolari a tutela del proprio territorio

Presenta: Michela Murgia

Introduce: Marica Di Pierri

 

C/o Teatro Centrale Preneste – Via Alberto da Giussano n.58 – ROMA

 

______________________________________________________________________________________

 

Sabato 9 marzo

Ore 10:00

 

Conflitti ambientali e comunità resilienti

Dai rifiuti alle grandi opere, dall’estrattivismo all’imprenditoria criminale: mappa della devastazione in Italia

 

Verso la manifestazione nazionale per la giustizia ambientale e climatica e contro le grandi opere del 23 marzo 2019 a Roma.

Ne parliamo con attivisti, giornalisti, ricercatori impegnati nel campo della giustizia ambientale.

L’incontro sarà occasione per presentare, ad oltre dieci anni dalla nascita del Centro di Documentazione Conflitti Ambientali, il Dossier Conflitti ambientali. Mappe, saperi e strumenti per le ecologie di domani.

 

Interviene: Maura Peca

 

Ne discutono:

Isabella Abate – Osservatorio Popolare Val D’Agri

Raniero Madonna – Stop Biocidio Campania

Christian Raimo – Osservatorio NO TMB

Alessandro Coltrè – Movimento Rifiutiamoli Colleferro

Monica Gagliardi, Marisa Meyer –  Movimento NO TAV

 

C/o Teatro Centrale Preneste – Via Alberto da Giussano n.58 – ROMA

 

______________________________________________________________________________________

 

Ore 14:00

 

CLIMATICA

Saperi e strumenti per salvare il pianeta dal climate change

 

La crisi climatica che sta attraversando il Pianeta richiede la messa all’opera di intelligenze, competenze e conoscenze diverse: dal mondo della scienza a quello dell’attivismo, dal diritto al mondo della cultura. Climatica è un confronto aperto tra chi ha deciso, da diverse angolazioni,  di mettersi al servizio della sfida più grande della nostra epoca.

Durante l’incontro sarà presentato il Dossier di A Sud e CDCA Crisi ambientale e migrazioni forzate. Nuovi esodi al tempo dei cambiamenti climatici.

 

Interviene: Lucie Greyl

 

Ne discutono:

Michele Carducci – Esperto Diritto Climatico, Docente di Diritto Costituzionale Univ. Salento

Alberto Bellini – Esperto di energia, Docente di Ingegneria dell’Energia Università di Bologna

Filippo Fantozzi – Notre Affaire à Tous, Francia

Riccardo Valentini* – Membro del Comitato Intergovernativo sui Cambiamenti Climatici IPCC

Salvatore Altiero – Ricercatore CDCA, curatore del dossier Crisi ambientale e migrazioni forzate

C/o Teatro Centrale Preneste – Via Alberto da Giussano n.58 – ROMA

*da confermare

______________________________________________________________________________________

 

Ore 16:00

 

Risollevare Leonia: disegnare la città circolare

Una nuova economia al servizio dei cittadini

 

Un nuovo modello economico, improntato alla circolarità, per scongiurare la produzione di scarti e rifiuti, può essere lo strumento per disegnare un nuovo modello di città, di Paese e di società.  Ne discuteremo con imprenditori, esperti, economisti, realtà sociali e rappresentanti istituzionali dei municipi romani per definire un modello di città a misura di pianeta. L’incontro sarà l’occasione per raccontare l’esperienza dell’Atlante Italiano dell’Economia Circolare e presentare in anteprima la seconda edizione del Concorso Storie di Economia Circolare.

 

Interviene: Alessandra De Santis

 

Ne discutono:

Giorgio Arienti – Direttore Generale ECODOM

Silvano Falocco – Direttore Fondazione Ecosistemi

Grazia Barberio – ENEA, Responsabile della Sezione di Supporto al coordinamento delle attività sull’Economia Circolare, dipartimento sostenibilità dei sistemi produttivi e territoriali.

assieme ai

Rappresentanti istituzionali dei Municipi di Roma

 

C/o Teatro Centrale Preneste – Via Alberto da Giussano n.58 – ROMA

______________________________________________________________________________________

 

ore 19:30

 

Ossigeno metropolitano: CONQUISTA IL TUO QUARTIERE!

Proposte e pratiche di rigenerazione territoriale

 

Insieme alla Cooperativa Folias e al Circolo Arci Sparwasser, nell’ambito della serata “Ossigeno Metropolitano”, discuteremo di cosa vuol dire rigenerare un quartiere e quali e quanti strumenti, dalla musica alla cultura, ai laboratori di partecipazione, possono essere utilizzati.

Presentazione del libro di Militant-A Assalti Frontali

 

Interventi tratti da:  “Malatempora. Roma ai tempi di  Virginia Raggi” di Daniela Amenta (Radio Capital) e incursioni di Folias,  A Sud e Sparwasser su come le realtà sociali trasformano il proprio territorio.

 

Interviene: Licia Gallo

 

A seguire concerto:

Gnut Canta NAPOLI

 

C/o Sparwasser – Via del Pigneto 215 – ROMA

 

______________________________________________________________________________________

 

Domenica 10 marzo

Ore 11:00

 

Amara terra mia

Salute e ambiente: cronache dal Paese dei veleni

 

Quante sono le terre avvelenate in Italia e quali conseguenze ha la devastazione ambientale sulla salute e sulla vita dei cittadini? Quali strumenti possono essere utilizzati per monitorare, raccontare e fermare il disastro? Ne discuteremo con medici, scienziati, giornalisti e attivisti. Racconteremo pratiche di monitoraggio dal basso, il nostro progetto di epidemiologia popolare in Campania Veritas, Costruire Comunità in Terra dei Fuochi; riporteremo studi internazionali e saperi territoriali e proveremo a condividere idee, soluzioni e azioni per renderle patrimonio di chiunque voglia adottarle.

 

Interviene:  Laura Greco

 

Ne discutono:

Gianni Tognoni – Epidemiologo

Anna Maria Moschetti – pediatra Taranto

Maria Luisa Clementi – Direttrice responsabile Epidemiologia e Prevenzione

Vincenzo Tosti – Rete di Cittadinanza e Comunità

 

C/o Casa della Cultura Villa De Sanctis – Via Casilina 665 – ROMA

 

______________________________________________________________________________________

Info e contatti:

maurapeca@asud.net

info@cdca.it

Stampa e interviste:

ritacantalino@asud.net

Evento facebook

www.asud.net

www.cdca.it



Back to Top ↑