Il veleno alle porte. Trattati commerciali e pesticidi 5 luglio, 2017 | Redazione A Sud

Locandina 10 luglioCONFERENZA: IL VELENO ALLE PORTE
Trattati commerciali e pesticidi: a rischio salute e occupazione

 

10 luglio, h 16:00
Sala Piccola Protomoteca
Piazza del Campidoglio, Roma

 

Il giorno lunedì 10 luglio alle ore 16, presso la Sala Piccola Protomoteca, Piazza del Campidoglio, Roma, si terrà una conferenza dal titolo “Il Veleno alle porte. I rischi per alimentazione, salute e ambiente nel nuovo mercato globale”.

 

L’evento sarà dedicato all’impatto dei trattati di libero commercio, come il CETA, sulla nostra alimentazione e sul nostro sistema produttivo con un focus particolare sui pesticidi e sui loro potenziali effetti negativi su consumatori e lavoratori. Saranno presentati i risultati delle recenti ricerche sulla presenza dei pesticidi nei prodotti canadesi, il rapporto “Il Veleno è servito”, curato dalle associazioni Navdanya International, A Sud e CDCA sull’utilizzo del glifosato in Italia e nel mondo, e ulteriori dati sugli effetti dei pesticidi sulla salute umana.

 

Parteciperanno all’evento, promosso dall’associazione Esclab, l’attivista e scienziata indiana Vandana Shiva, l’assessore all’Ambiente del Comune di Roma, Pinuccia Montanari, il presidente della Commissione Ambiente di Roma Capitale, Daniele Diaco, il medico oncologo e ematologo dell’Isde Italia, Patrizia Gentilini. Il mondo dell’associazionismo sarà rappresentato da Monica Di Sisto, portavoce campagna Stop Ttip Italia, Ruchi Shroff, Navdanya International, Marica Di Pierri, A Sud. Modera Manlio Masucci, giornalista.

 

Produzione e qualità del cibo rappresentano le priorità del nuovo secolo. La finanza internazionale, in seguito alla recente crisi, ha deciso di investire massicciamente sulla produzione e la distribuzione di generi alimentari. È decisivo allora comprendere al meglio le dinamiche di un processo di mercificazione del cibo pilotato da grandi conglomerati industriali privati che riservano maggiore attenzione alla quantità della produzione piuttosto che alla sua qualità, e ai propri profitti piuttosto che alla sostenibilità. La crescente industrializzazione del settore promette di avere profondi impatti per milioni di lavoratori e consumatori in Europa e nel mondo mentre le multinazionali continuano a mettere sotto pressione i governi nazionali per ottenere normative sempre più favorevoli: il CETA, il trattato di libero commercio fra Unione Europea e Canada, potrebbe essere presto definitivamente approvato dai paesi membri mentre in Europa continua il processo di approvazione del glifosato, un erbicida classificato dall’IARC come probabilmente cancerogeno, particolarmente utilizzato proprio nelle coltivazioni di grano canadese.

 

L’evento intende approfondire questi temi con un’attenzione particolare alla qualità dell’alimentazione che rischia di essere pregiudicata dalla superficialità della politica internazionale e nazionale e dalla disattenzione dell’opinione pubblica.

 

Per informazioni, materiali di approfondimento e interviste

 

Ufficio Stampa A Sud Onlus

 

+39 348.6861204
maricadipierri@asud.net



Back to Top ↑