ENI – Il cane a sei zampe
(2015) 21 luglio, 2015 | Redazione A Sud

Microsoft Word - finalENImarch15_ENG.docxENI – IL CANE A SEI ZAMPE (draft)

Una multinazionale petrolifera al microscopio: l’Eni, il Golia italiano

 

a cura del CDCA | Lingua inglese | Marzo 2015

 

Scarica il report (in inglese)

 

Il report focalizza la sua attenzione sulla maggiore compagnia petrolifera italiana, Eni, analizzando come la natura e la struttura della compagnia siano tali da garantirle non solo tutela di interessi economici ma anche l’esercizio di una certa influenza sulle scelte energetiche nazionali.

 

La prima parte del testo descrive la storia e le caratteristiche della compagnia. La seconda parte traccia la storia di quattro casi di conflitto ambientale in Italia che vedono il diretto coinvolgimento dell’Eni: Porto Marghera, Gela, Val D’Agri e Taranto. Ciascun caso focalizza un diverso aspetto delle attività di Eni: esplorazione, estrazione e trasformazione del greggio, trattando in particolare la responsabilità sociale di impresa di Eni, gli impatti sociali ed ambientali generati dalle attività e le reazioni delle istituzioni e della società civile. La ricerca sui casi studio è stata realizzata da attivisti territoriali provenienti dalle vertenze raccontate e da ricercatori del CDCA, tenendo al suo interno elementi di analisi di contesto, disamina degli impatti prodotti e delle reazioni sociali in contesti di conflitto ambientale conclamati o potenziali.

 

Il testo offre al lettore un accurato quadro complessivo ed è stato realizzato adottando l’approccio di ricerca del CDCA sui conflitti ambientali. Tale approccio prevede l’integrazione delle indicazioni e dei dati forniti dalla compagnia nei report e documenti ufficiali, analisi e report della comunità scientifica e dati diffusi da istituzioni e istituti universitari, oltre che contenuti e analisi realizzati dalle realtà della società civile attive sul territorio.


Back to Top ↑