Corso | Giornalismo d’inchiesta ambientale 4 febbraio, 2016 | Redazione A Sud

2

Corso introduttivo al giornalismo d’inchiesta ambientale

A Sud, il CDCA - Centro di documentazione sui conflitti ambientali e l’Associazione Ya Basta Caminantes promuovono, con la collaborazione di Osservatorio Ambiente e Legalità di Legambiente Venezia e  Za Lab, un corso di formazione su  teorie e tecniche per il giornalismo ambientale.   Il corso si rivolge a giornalisti, aspiranti giornalisti o ad altre figure interessate alla comunicazione ambientale e alla realizzazione di inchieste e documentari.

 

Il percorso didattico è articolato in 3 moduli formativi e prevede due serate di approfondimento con esperti di documenteristica e inchiesta ambientale.

 

Scarica il flyer

Scarica la locandina

Scarica locandina “Incursioni”

Promuovi e diffondi evento facebook

 

Corso introduttivo al giornalismo d’inchiesta ambientale

Strumenti teorici e pratici per comunicare l’emergenza ambientale

 

19-20-21 febbraio 2016 | HUB – Piazza Gasparotto, Padova

 

Programma:

 

Modulo 1 – Cause e conseguenze dei conflitti ambientali

Venerdì 19 febbraio | 9.00-18.00

 

  • L’ambiente nell’agenda inernazionale, le grandi emergenze ambientali, i cambiamenti climatici, i conflitti ambientali e le categorie di analisi
  • L’Atlante del CDCA e la  casistica come strumenti per la costruzione di un’inchiesta giornalistica
  • Come costruire un’inchiesta e trasformarla in prodotto audiovisivo, l’esperienza di “Italian Offshore. Chi vince e chi perde nella nuova corsa al petrolio nei mari italiani” progetto doc vincitore del premio DIG – Documentari, Inchieste, Giornalismi 2015. Sezione Focus on Italy
  • La corruzione come motore immobile dell’emergenza ambientale
  • Presentazione del Master Master universitario II livello – GIScience e Sistemi a Pilotaggio Remoto (SAPR) a cura del Prof. Massimo De Marchi ed Eugenio Pappalardo

 

Docenti: Laura Greco, Salvatore Altiero, Gianni Belloni

 

Incursioni:  Proiezione del documentario “Polvere. Il grande processo dell’amianto”

di Niccolò Bruna e Andrea Prandstraller

Venerdì 19 febbraio | 21.00

 

A seguire, incontro coi registi

 

***

 

Modulo 2 – Lo strumento audiovisivo per la comunicazione ambientale

Sabato 20 febbraio | 9.00-18.00

 

  • La realizzazione di prodotti audiovisivi per il web; cenni di montaggio video con l’utilizzo di smart phone; la costruzione di un web doc e la sua diffusione
  • La costruzione di un documentario per il cinema; cenni su produzione e post produzione; l’esperienza di Za Lab e della produzione di “I sogni del lago salato”

 

Docenti: Matteo Calore, Ivan Grozny

 

Incursioni |Proiezione del documentario I sogni del lago salato

di Andrea Segre

 

***

 

Modulo 3 – Lo strumento web per la comunicazione ambientale, la scrittura giornalistica

Domenica 21 febbraio | 9.00-16.00

 

  • SEO – Search Engine Optimization, come migliorare rilevazione, analisi e lettura del sito web da parte dei motori di ricerca attraverso i loro spider, al fine di ottenere un elevato posizionamento nelle pagine di risposta alle interrogazioni degli utenti del web
  • Consigli pratici per l’utilizzo dei social network più diffusi e cenni  per la scrittura di testi per il web
  • La scrittura giornalistica e la realizzazione di comunicati stampa

 

Docenti: Claudio Calia, Vilma Mazza

 

Il corso è a cura di: A Sud, CDCA – Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali, Ya Basta Caminantes

In collaborazione con: Osservatorio Ambiente e Legalità di Legambiente Veneto, Za Lab, OBLO’, BeccoGiallo Edizioni.

 

Durante le giornate verrà presentato dal Prof. De Marchi  il Master in GIScience e Sistemi a Pilotaggio Remoto (SAPR) per la gestione integrata del territorio e delle risorse naturali a cui è possibile iscriversi entro il 29 gennaio 2016.  Per info www.mastergiscience.it

 

 

Per chi si iscrive entro il 15 gennaio 2016 o fa iscrivere almeno un amico sconto del 10%.

 

Ai partecipanti sarà data la possibilità di pubblicare articoli sul sito dell’associazione A Sud, sulla piattaforma web del CDCA, sul sito dell’Associaizone Ya Basta Caminantes e su altri portali che si occupano di questioni ambientali.

 

Inoltre sarà possibile far richiesta di un colloquio per la realizzazione di stage, tirocini o periodi di volontariato presso le associazioni promotrici al fine di proseguire il percorso formativo con una parte più pratica.

 

 

Formula All Inclusive, CORSO +3 notti ( ospitalità in formula Bnb), 3 pranzi e 2 cene : 250 Euro

 

Formula CORSO + pasti: 220 Euro

 

Solo CORSO: 180 Euro

 

 

Il corso si terrà i prossimi 19-20 e 21 febbraio 2016 presso HUB Piazza Gasparotto, Padova

 

 

Per info sulla logistica, sui pasti e sulla sistemazione contattare: padova@yabasta.it

Per info sui contenuti didattici e sulle iscrizioni contattare: segreteriacorsi@asud.net

 

 

Salvatore Altiero: Ricercatore di A Sud e  responsabile comunicazione del CDCA, Centro di Documentaizone sui Conflitti Amientali. Laureato in scienze politiche per la cooperazione e lo sviluppo e dottore di ricerca in Diritto agrario, alimentare e dell’ambiente. Giornalista pubblicista e blogger del Fatto Quotidiano. Autore del progetto di inchiesta “Italian offshore” vincitore del premio DIG – Documentari Inchiiste Giornalismi 2015.

 

Laura Greco: Antropologa, nel 2003 fonda l’Associazione A Sud e si occupa di progettazione di interventi di cooperazione internazionale in America Latina, di coordinamento delle attività di formazione e ricerca dell’Associazione. Nel 2007 è cofondatrice del CDCA, Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali. Ha condotto programmi televisivi sui temi ambientali, si occupa della redazione di articoli e pubblicazioni sui temi della giustizia ambientale. Attualmente gestisce e coordina l’area progettazione di A Sud e di CDCA.

 

Vilma Mazza: giornalista professionista, impegnata nella comunicazione collegata ai movimenti di base, presidente dall’Associazione Ya Basta di Padova cura il sito www.yabasta.it. Ha promosso i progetto Coltivare il futuro, Energetico Risparmio e la pubblicazione dell’e-book “La falsa soluzione della geoingegneria”. Cura Oblò, Rassegna di docufilm e graphic novel. Coordina i progetti “Diritti al futuro” in Messico, WeGov  in Tunisia. E’ attualmente impegnata nella produzione multimediale di “Mex ¿Que?, dal Chiapas a Guerrero, da Morellos a Oaxaca, da Mexico DF a Michoacan le storie di chi resiste a una guerra non dichiarata.”

 

Ivan Grozny Compasso è un reporter freelance, già autore di doc come“Carlo Petrini una vita in due tempi” e “Fora da Copa”, ha pubblicato con Agenzia X “Ladri di Sport” e “Kobane Dentro”.In quest’ultimo anno ha trascorso diversi periodi in regioni curde tra Siria, Iraq e Turchia. Ha pubblicato sull’argomento alcuni reportage su Repubblica. Parte del materiale raccolto in questo viaggio è confluito nel documentario “Puzzlestan” (44 min).

 

Matteo Calore: Operatore e direttore della fotografia, ha firmato la fotografia di programmi e documentari per cinema e televisione. Dal 2006 collabora con il regista Andrea Segre come operatore, direttore della fotografia e assistente alla regia. Nel 2011 esordisce alla regia insieme a Stefano Collizzolli con il documentatrio “I Nostri Anni Migliori”, nel 2013 dirige il suo secondo documentario “Limbo” (Doc3) e nel 2015 cura la regia di una web serie sui lavoratori stranieri vittima del caporale to per Repubblica TV ( MINI EXPORT). È socio e segretario dell’associazione ZaLab.

 

Gianni Belloni: Giornalista professionista, è attualmente coordinatore dell’Osservatorio «Ambiente e legalità» di Legambiente Veneto e collabora al FattoQuotidiano.it. Si è occupato a lungo di formazione e di sviluppo locale ed è autore, su questi temi, di diversi articoli su riviste, blog e siti d’informazione. Ha curato un volume sullo sviluppo del Veneto: Contrade a venire. Il Veneto dopo il Duemila. Idee e voci per una regione più verde (Nuovadimensione, 2005). Tra le altre pubblicazioni: Camorra e criminalità ambientale in Veneto (in «Meridiana», 2012, 73-72); Imprenditori e camorristi in Veneto. Il successo del logo casalese (con Antonio Vesco, in Mafie del nord. Strategie criminali e contesti locali, a cura di R. Sciarrone, Donzelli, 2014)

 

Claudio Calia: lavora nel settore IT da vent’anni, dall’iniziale attività di grafico passa alla programmazione trovandosi a conoscere da vicino tutte le problematiche relative alla pubblicazione e promozione di siti web, prevalentemente orientati all’informazione online, fino a specializzarsi nelle attività di Web Copywriting e SEO per importanti marchi nazionali e internazionali. Collabora con enti pubblici e aziende in qualità di insegnante, analista funzionale, consulente.

 

Tags:



Back to Top ↑