Corso | Progettazione di base per il no profit 30 gennaio, 2016 | Redazione A Sud

12CORSO DI PROGETTAZIONE DI BASE PER IL NO PROFIT

 

Dalla definizione teorica all’individuazione di strumenti pratico-operativi funzionali alla pianificazione e gestione di attività progettuali

 

ROMA | 4-6 febbraio

Associazione A Sud, Via Montuori 5 (Zona Garbatella)

 

DESCRIZIONE

 

L’Associazione A Sud, in collaborazione con il CDCA (Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali), organizza un “Corso di progettazione di base per il no profit”, volto a favorire l’acquisizione di metodi di progettazione nel settore non profit e destinato a: lavoratori, volontari e attivisti impegnati all’interno di organizzazioni del terzo settore, studenti universitari e a tutti gli interessati all’argomento.
Attraverso laboratori pratici, esercitazioni, attività di gruppo e grazie all’utilizzo di tecniche di progettazione partecipata, i corsisti – affiancati da docenti impegnati da anni nel settore della progettazione – potranno acquisire strumenti utili a sviluppare le proprie idee progettuali.
Saranno presi in esame vari Bandi tra cui Erasmus +, Fondazione Charlemagne e Tavola Valdese.
Il corso è pensato per fornire elementi di progettazione di base e analisi di strategie per la ricerca di finanziamenti e fondi, non richiede pertanto competenze specifiche nell’ambito del Project Managment.

 

METODOLOGIA

 

L’approccio formativo adottato prevede l’applicazione di un kit di strumenti innovativi che si avvalgono del design thinking e del visual mapping applicati alle diverse fasi del ciclo di vita di un progetto. L’innovatività risiede nell’utilizzo di strumenti che favoriscono la visualizzazione grafica degli step di management, supportando e alimentando il processo creativo, in affiancamento agli altri, indispensabili strumenti come il Project Cycle Management ed il Logical Framework.

 

Saranno dunque favoriti l’experiential learning, il confronto, il brainstorming e le simulazioni intervallate da agili ma mirati momenti teorici. I partecipanti si confronteranno così con le più complesse tecniche di management al fine di ideare e simulare la strutturazione del loro progetto improntato a criteri di fattibilità e sostenibilità nel tempo. Valore aggiunto dell’impianto corsuale è rappresentato dall’analisi di best practices dalle quali saranno prese in esame punti di forza ed elementi significativi.

 

 

INFO E ISCRIZIONI

 

segreteriacorsi@asud.net

 

Scadenza iscrizioni: 30 gennaio 2016

 

Numero minimo di iscritti: 15

 

 

Il contributo previsto per l’iscrizione al corso è di 200 euro

 

È prevista una riduzione del 20% per:

 

  • Studenti
  • Disoccupati
  • Iscritti entro il 10 gennaio

 

 

PROGRAMMA DIDATTICO

 

Modulo I – Giovedì 4 Febbraio 2016 | ore 09.00/18.00

  • Presentazione del corso
  • Il project cycle management, dalla definizione di progetto all’analisi delle fasi della progettazione
  • Identificazione di obiettivi, beneficiari e risultati attesi

Modulo II – Venerdì 5 Febbraio 2016 | ore 09.00/18.00

  • L’ideazione: cosa rende la nostra idea progettuale vincente?
  • Lettura strategica di un bando
  • La rete: strumenti, canali e strategie
  • Laboratorio: Analisi partecipata di un bando

Modulo III – Sabato 6 Febbraio 2016 | ore 09.00/18.00

  • La bandistica nazionale ed europea: focus su Erasmus + e Fondazioni Italiane
  • Best practice: esempi di progetti virtuosi su tema ambientale e culturale
  • Laboratorio: Analisi partecipata di un formulario

 

 

DOCENTI

 

I docenti del corso fanno parte dell’equipe di progettazione e formazione di A Sud/CDCA e vantano tutti pluriennale esperienza nel campo della progettazione per il Non Profit e della formazione.

 

  • Lucie Greyl, laureata in Antropologia e specializzata in Scienze Politiche, è responsabile scientifica del CDCA  - Centro di Documentazione Conflitti Ambientali, di cui coordina l’area di progettazione europea. Dal 2008 collabora con A Sud in qualità di progettista e fa parte dell’equipe di ricerca del CDCA come ricercatrice nei campi dell’ecologia politica e dell’economia ecologica. Sulle stesse tematiche ha svolto e svolge attività di formazione universitaria e post-universitaria. E’ stata responsabile progetto per il CDCA dei progetti di ricerca europei Ceecec e EJOLT. Ha decennale esperienza nella scrittura e nella gestione di progetti di cooperazione internazionale e di ricerca. E’ membro del comitato scientifico del progetto di dottorato europeo in Ecologia Politica ENTITLE.
  • Simona Maltese, progettista sociale, collabora come volontaria da 10 anni e come professionista da 5 con enti del Terzo Settore operanti nell’ambito della cultura, l’integrazione sociale, la mobilità internazionale e l’ambiente. Laureata in Scienze Politiche presso l’università di Padova e con un master in Europrogettazione, ha collaborato in Svezia con l’agenzia di consulenza sui programmi europei European Minds, condotto una tesi di ricerca in Turchia dove insieme alla camera di commercio di Eskisehir ha promosso un progetto sulla diffusione della cultura italiana all’estero e ha partecipato come trainee e trainer a corsi di formazione in Italia e all’estero sul project e financial management e il mentoring. Per l’associazione A Sud si occupa della redazione e gestione di progetti nel settore dell’ambiente nonché della formazione.
  • Laura Greco, Antropologa, nel 2003 fonda l’Associazione A Sud e si occupa di progettazione di interventi di cooperazione internazionale in America Latina, di coordinamento delle attività di formazione e ricerca dell’Associazione. Nel 2007 è cofondatrice del CDCA, Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali. Ha condotto programmi televisivi sui temi ambientali, si occupa della redazione di articoli e pubblicazioni sui temi della giustizia ambientale. Attualmente gestisce e coordina l’area progettazione di A Sud e di CDCA.

 

 

 

 

Tags:



Back to Top ↑