Corso di formazione intensivo in giornalismo ambientale d’inchiesta 14 marzo, 2017 | Redazione A Sud


Flyer Corso Giornalismo ISFCI 2017Corso di formazione intensivo in Giornalismo ambientale d’inchiesta

 

12-13-14-19-20-21 Maggio 2017

ISFCI – Via degli Ausoni 1, Roma

 

Scarica la locandina

Scarica la brochure in pdf

 

 

 

A cura di:

A Sud

CDCA – Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali

 

In collaborazione con:

SdF – Scuola di fotogiornalismo dell’ISFCI – Istituto di Fotografia e Comunicazione Integrata

 

 

IL CORSO

 

I corsi di giornalismo e comunicazione ambientale promossi da A Sud e dal CDCA – Centro Documentazione Conflitti ambientali sono ormai un’esperienza consolidata nell’ambito dell’offerta formativa e professionalizzante della nostra associazione, giunta alla sua quinta edizione. Il Corso di formazione intensivo in giornalismo ambientale d’inchiesta, promosso in collaborazione con Sdf – Scuola di fotogiornalismo ISFCI, si rivolge a giornalisti, aspiranti giornalisti, studenti ed altre figure interessate alla comunicazione ambientale. Il percorso didattico è articolato in 4 lezioni  teoriche e 2 giornate di formazione pratica sul montaggio video e sulla realizzazione di servizi radiofonici. La prima lezione, tenuta da Marica Di Pierri (A Sud) fornirà, attraverso dati, illustrazione di report scientifici e casi specifici, gli strumenti per una comprensione teorica dell’emergenza ambientale dal punto di vista locale e globale. Nella seconda lezione, tenuta da Salvatore Altiero (ricercatore del CDCA e giornalista free lance, premio DIG 2015), verranno chiariti i punti di forza di una specializzazione ambientale nel settore dell’editoria, passando poi all’utilizzo dei social media nell’ambito dell’informazione, alla ricerca delle fonti sul web, all’illustrazione di alcuni casi d’inchiesta e al “glossario giuridico”. La terza lezione, tenuta da Manuele Bonaccorsi (giornalista de La7), sarà incentrata sull’individuazione della notizia e sul linguaggio della carta stampata e della TV, con un laboratorio pratico di scrittura. Nella quarta lezione, Nello Trocchia (Giornalista e scrittore, collaboratore de il Fatto Quotidiano, L’Espresso e Rai) accompagnerà i discenti nei passaggi di costruzione di un’inchiesta ambientale, dalla proposta, alla ricerca, selezione e verifica delle fonti, fino alla scrittura. Andrea Palladino (Giornalista, documentarista e scrittore), proporrà nella quinta lezione un approfondimento delle tematiche relative al giornalismo d’inchiesta in campo ambientale, con ulteriori spunti rispetto alla ricerca e alla lettura delle fonti giornalistiche. Nella sesta lezione, Fabrizio Arnone, (giornalista, web project manager e consulente per la comunicazione online), si concentrerà sull’ottimizzazione dei contenuti e sull’indicizzazione per la scrittura web, sui social media, sul SEO, la SEM e i viral content. La settima lezione, consistente in 9 ore di formazione pratica sul montaggio video, sarà tenuta da Andrea Arena (fotogiornalista freelance e multimedia). Dopo una breve introduzione su analisi del girato, selezione dei contenuti, indirizzi sulle tecniche e le strumentazioni, si passerà ad una parte pratica di montaggio video. L’ottava ed ultima lezione, anch’essa soprattutto pratica, sarà tenuta da Carla Manzocchi (giornalista di Radio Rai) che accompagnerà i discenti nella realizzazione di un servizio radiofonico.

 

DOPO IL CORSO

 

Ai partecipanti sarà data la possibilità di:

  • pubblicare articoli sul sito dell’associazione A Sud e sulla piattaforma web del CDCA
  • entrare a far parte del gruppo di lavoro costituito da coloro che hanno partecipato alle passate edizioni dei corsi di giornalismo ambientale di A Sud per la realizzazione di un nuovo progetto editoriale di giornalismo e comunicazione ambientale.

 

PROGRAMMA

 

Venerdì 12 Maggio (h. 14:00-18:30)

Strumenti di comprensione: dall’emergenza globale al sintomo locale

Marica Di Pierri

 

Sabato 13 Maggio (h. 09:30-14:00)

Il “glossario giuridico” per l’inchiesta ambientale

Salvatore Altiero

 

Sabato 13 Maggio (h. 15:00-19:00)

Cosa è una notizia e come si racconta: il giornalismo dalla carta stampata alla televisione 

Manuele Bonaccorsi

 

Domenica 14 Maggio (h. 09:30-14:00)

Costruire un’inchiesta ambientale: dalla ricerca delle fonti alla scrittura

Nello Trocchia

 

Domenica 14 Maggio (h. 15:00-19:00)

L’inchiesta sul campo: studiare le fonti

Andrea Palladino

 

Venerdì 19 Maggio (h. 14:00-18:30)

La scrittura per il web

Fabrizio Arnone

 

Sabato 20 Maggio (h. 09:30-14:00/15:00-19:30)

Tecniche per il montaggio video e introduzione alle grafiche animate

Andrea Arena

 

Domenica 21 Maggio (h. 09:30-14:30)

Il linguaggio radiofonico

Carla Manzocchi

 

SEDE E DATE

 

Il corso si terrà i prossimi 12-13-14-19-20-21 Maggio presso le aule dell’Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata. Tutti i moduli si svolgeranno presso la sede di Via Degli Ausoni 1

 

MATERIALI

 

Scarica il programma didattico completo

Scarica la descrizione delle realtà che promuovono il corso

 

 

  • Costo: il contributo per la partecipazione al corso è di 350 euro
  • Agevolazioni e sconti: per chi ha già seguito un corso di formazione di A Sud e per gli studenti della Scuola di Fotogiornalismo dell’ISFCI è previsto uno sconto del 20% sul costo dell’iscrizione.
  • Iscrizioni: per l’iscrizione invia una mail a segreteriacorsi@asud.net entro il 10 maggio 2017. Il corso verrà realizzato al raggiungimento di un minimo di 15 ed un massimo di 30 iscritti
  • Info e contatti: per informazioni sul programma e sulla didattica, Salvatore Altiero, mail: salvatorealtiero@asud.net, cel. +393342270795
  •  Sede: il corso verrà realizzato presso la sede dell’ISFCI – Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata, Via degli Ausoni 1, Roma

 

PROGRAMMA DIDATTICO

 

Venerdì 12 Maggio (h. 14:00-18:30)

Strumenti di comprensione. Dall’emergenza globale al sintomo locale

Marica Di Pierri

 

L’emergenza globale: • I report dell’IPCC – International Panel on Climate Change • Il protocollo di Kyoto e la Convenzione quadro sui Cambiamenti climatici • Il depauperamento delle risorse: land grabbing, consumo idrico, modello energetico, estrattivismo, traffico di rifiuti • Analisi critica di casi studio. L’emergenza italiana:  La storia dello sviluppo industriale italiano  I Siti di interesse nazionale per le bonifiche  Ambiente e salute: lo studio S.E.N.T.I.E.R.I. – Studio Epidemiologico Nazionale dei Territori e degli Insediamenti Esposti a Rischio da Inquinamento  Gli impatti della produzione di energia  La Strategia Energetica Nazionale  Gli ultimi anni di legislazione ambientale e lo “Sblocca Italia”  Analisi critica di casi studio. Gli impatti sui territori:  La gestione dei rifiuti  Le grandi opere infrastrutturali  Le centrali elettriche  Petrolio e petrolchimica  Analisi critica di casi studio

 

 

 

Sabato 13 Maggio (h. 09:30-14:00)

Il “glossario giuridico” per l’inchiesta ambientale

Salvatore Altiero

 

Giornalismo ambientale:  Perché puntare sulla specializzazione  La ricerca delle fonti sul web  L’accesso ai dati  La diffusione tramite i social mediaGlossario giuridico:  Le procedure di autorizzazione: VIA, VAS, AIA  Il Testo Unico Ambientale  La Conferenza dei servizi  I reati ambientali tra disciplina giuridica e prescrizione  La giustizia amministrativa in materia ambientale: TAR e Consiglio di Stato  Le condotte che integrano il traffico illecito di rifiuti  L’interdittiva antimafia  Le procedure di bonifica secondo la legislazione italiana  I decreti emergenziali  Analisi critica di alcuni casi studio. La ricerca delle fonti sul web: • Come valutare la credibilità di una fonte • Strategie di ricerca in internet • Database Siti istituzionali I dati delle ONG • Gli strumenti per la ricerca nella rete

 

 

 

Sabato 13 Maggio (h. 15:00-19:00)

Cosa è una notizia e come si racconta: il giornalismo dalla carta stampata alla televisionea 

Manuele Bonaccorsi

 

Per una notizia servono tre ingredienti: una fonte, che ce la indichi; l’intuito per saperla riconoscere; e lo stile, per riuscire a raccontarla. Il corso spiegherà come trovare e gestire le fonti primarie di un’inchiesta. Come riuscire a valorizzare le informazioni di cui siamo entrati in possesso. Come costruire un racconto capace di renderle avvincenti. Approfondiremo questi temi sia nel campo della carta stampata, che in quello del web e della televisione. Seguirà una breve esercitazione pratica

 

 

 

Domenica 14 Maggio (h. 09:30-14:00)

Costruire un’inchiesta ambientale: dalla ricerca delle fonti alla scrittura

Nello Trocchia

 

Concetti introduttivi: • Il giornalista adattivo: modelli di integrazione  Le regole del cronista  La notizia nell’era del giornalista free-lance  Ambiente: la sfida della specializzazione. La costruzione dell’inchiesta ambientale:  Illuminare gli accadimenti: la proposta  Raccolta dati e informazioni disponibili  Ricerca e selezione delle fonti  Le fonti territoriali dell’inchiesta ambientale  Verifica e riscontro  La scrittura

 

 

 

Domenica 14 Maggio (h. 15:00-19:00)

L’inchiesta sul campo: studiare le fonti

Andrea Palladino

 

 

 

Venerdì 19 Maggio (h. 14:00-18:30)

La scrittura per il web

Fabrizio Arnone

 

Ottimizzare i contenuti per migliorare l’indicizzazione • Un sito internet: come progettarlo e gestirlo • L’architettura dell’informazione • L’ecosistema informativo • Social media e nuove redazioni: SEO, SEM e viral content • Strutturazione logica dei contenuti multimediali • Tecniche di engagement degli utenti • Utilizzo virtuoso dei social in funzione dell’audience.

 

 

 

Sabato 20 Maggio (h. 09:30-14:00/15:00-19:30)

Lezione intensiva di montaggio videoa scrittura per il web

Andrea Arena

 

Analisi del girato • Selezione dei contenuti • Indirizzi su tecniche e strumentazioni • Introduzione alla narrazione giornalistica video • Organizzazione in cartelle del materiale • Importazione sulla timeline • Sincronizzazione del suono e del video nelle interviste • I livelli ottimali per il missaggio audio • La ricerca di musiche freesource, i formati ottimali di esportazione.

 

Lezione pratica di montaggio e video: verranno visualizzati alcuni esempi nazionali e internazionali di montaggio per cinema e video. Saranno spiegate le basi dell’animazione: titoli, mappe e grafici. Alla fine della giornata avremo esportato un montato d’esempio, che caricheremo su una piattaforma online. I software utilizzati nella lezione saranno Adobe Premiere e Adobe After Effects, ma potrete in ogni caso portare i programmi a vostra disposizione.

 

 

 

Domenica 21 Maggio (h. 09:30-14:30)

Il linguaggio radiofonico

Carla Manzocchi

 

La radio d’informazione in Italia • La scelta del tema • La notiziabilità in un’emittente radiofonica generalista • Il linguaggio della radio • Come raccogliere le informazioni, come selezionare le fonti • Dare voce: le testimonianze dirette, il racconto dai territori • Tecniche di reportage radiofonico.

 

Lezione pratica e partecipativa: discuteremo di come scrivere e parlare in modo efficace e avvincente in radio, a seconda dei format, di come realizzare un’intervista, di come ideare e costruire un reportage radiofonico. Assieme faremo alcune esercitazioni di scrittura e speech, registreremo delle interviste e realizzeremo un montaggio radio.

 

CURRICULA DEI FORMATORI
  • Marica Di Pierri

 

Attivista dell’associazione A Sud e giornalista, si occupa da anni di tematiche ambientali e sociali. Dirige ed è tra i fondatori del Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali di Roma (www.cdca.it) attraverso cui porta avanti attività di ricerca, formazione e documentazione sui conflitti ambientali. Coordinatrice per il CDCA e A Sud dell’area comunicazione, cura progetti editoriali e pubblicazioni su questioni ambientali e tematiche di genere, è autrice di saggi e articoli e collabora con periodici, quotidiani e riviste specializzate. Ha collaborato con Gad Lerner nella trasmissione Zeta (La7). Esperta di tematiche ambientali, è ospite di trasmissioni televisive di approfondimento politico.

 

  • Salvatore Altiero

 

Dottore di ricerca in Diritto agrario, alimentare e dell’ambiente nazionale e comunitario. Attivista dell’associazione A Sud con cui collabora nell’area ricerca e comunicazione. Giornalista pubblicista dal 2006 e ricercatore per il CDCA – Centro di documentazione sui conflitti ambientali. Blogger de Il Fatto Quotidiano. Autore di saggi, articoli e analisi sui temi ambientali per quotidiani, periodici e riviste. Ha redatto per A Sud e per il CDCA report legali in materia di diritto ambientale. Membro del consiglio scientifico del Master universitario di I Livello in Studi del territorio dove coordina il Corso in comunicazione e giornalismo d’inchiesta ambientale (Università Roma Tre). Vincitore con Manuele Bonaccorsi e Marcello Brecciaroli del premio Documentari Inchieste Giornalismi 2015 con il documentario inchiesta “Italian Offshore. Chi vince e chi perde nella nuova corsa al petrolio nei mari italiani”, Targa Federico Caffè 2017. Nel 2016, cura il libro “Crisi ambientali e migrazioni forzate. L’”ondata” silenziosa oltre la fortezza Europa“.

 

  • Manuele Bonaccorsi

 

Manuele Bonaccorsi (Catania, 1981), giornalista professionista, ha lavorato a Liberazione, Left (l’Unità) e attualmente è inviato a La7. È autore di Potere Assoluto, la Protezione civile ai tempi di Bertolaso (Alegre 2009), Nuova Panda Schiavi in mano (Derive e approdi, 2011), Roma come Napoli (Castelvecchi, 2012). Nel 2015 ha vinto il premio Dig awards col documentario di inchiesta ItalianOffshore, sulle trivellazioni nel Mediterraneo. Si occupa di politica, economia, finanza, lavoro.

 

  • Nello Trocchia 

 

Giornalista professionista dal 2008. Ha scritto Federalismo Criminale, Nutrimenti edizioni, menzione speciale al premio “Giancarlo Siani”, un’inchiesta, la prima in Italia, sui comuni sciolti per mafia; La Peste (libro con), Rizzoli editore; Roma come Napoli (libro con), Castelvecchi Editore. Ha partecipato alla stesura di due libri collettivi: Strozzateci tutti, Aliberti Editore; Dizionario Enciclopedico delle mafie, Aliberti Editore. Ha ricevuto la menzione speciale al premio Francesco Landolfo per un’inchiesta sulla finta crisi rifiuti. Ha firmato articoli per il Manifesto, La Voce della Campania. Collabora con Il Fatto Quotidiano, Espresso, La 7-La Gabbia. Nel 2016 esce il suo ultimo libro, Io morto per dovere, scritto con Luca Ferrari e Monika Mancini.

 

  • Andrea Palladino 

 

Giornalista e documentarista, ha vissuto a lungo in America Latina, occupandomi di diritti umani, comunicazione e cultura popolare. Ha realizzato inchieste sulle ecomafie e sulla criminalità organizzata per diverse testate italiane (il Fatto quotidiano, l’Espresso, il manifesto, Famiglia cristiana, l’Unità) ed europee (Le Monde e Stern.de). E’ autore di libri d’inchiesta: Evelina e Marcellino (con altri autori, Sensibili alle foglie 1995), Racconto sulla vita dei bambini di strada brasiliani; Bandiera nera. Le navi dei veleni (manifestolibri 2010); Die Müllmafia: Das kriminelle Netzwerk in Europa (con S. Mattioli, Herbig 2011), inchiesta sull’intreccio tra le mafie italiane e le organizzazioni criminali europee per la gestione delle scorie industriali e Trafficanti. Sulle piste di veleni, armi, rifiuti (Laterza, 2012).
Ha vinto il primo premio per il giornalismo d’inchiesta “Gruppo dello zuccherificio”, edizione 2013, insieme a Luciano Scalettari, per l’inchiesta “L’ultimo viaggio di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin in Somalia e quell’ombra di Gladio”, pubblicata su Il Fatto quotidiano.

 

  • Fabrizio Arnone

 

Giornalista professionista e progettista editoriale. Si occupa di comunicazione per grandi organizzazioni, editori e PA, con particolare attenzione all’uso delle tecnologie digitali. Esperto di progettazione e comunicazione digitale. Ha lavorato come project manager per enti come Greenpeace, Legambiente e Unicef, gestendo progetti nei campi dell’editoria web e della produzione video per webtv, web-conference, citizen journalism ed edutainment. Lavora nel campo della diffusione e dell’integrazione di strumenti open source e 2.0, dello sviluppo dei siti web, ma anche nella gestione operativa dei progetti. Dalle piattaforme di groupware e di time management, alle piattaforme di gestione task, knowledge base, collaborazione online ed e-learning; dai cms ai crm; dalle piattaforme di e-commerce e pagamenti online al crowdsourcing/founding. Tiene lezioni di web project management, come docente ospite, presso l’Accademia di Belle Arti Santa Giulia di Brescia, nell’ambito del laboratorio del corso “Art direction”. Dal 2013 tiene corsi di web-marketing per artigiani e piccoli imprenditori. Ha fondato la webagency Akama. E’ stato ideatore e direttore di produzione della prima loyalty-webtv in Italia. Ha curato lo startup di sei quotidiani locali (a Genova, Reggio Emilia, Parma, Modena, Napoli e Foggia) nel loro passaggio alla tecnologia di produzione digitale.

 

  • Andrea Arena

 

Fotogiornalista freelance focalizzato sul multimedia. Laureato in Tecniche Artistiche dello Spettacolo a Venezia, si è specializzato in multimedia e fotogiornalismo alla Danish School of Media and Journalism di Aarhus, per poi completare come tutor un corso in fotogiornalismo all’ISFCI di Roma. Ha lavorato nella comunicazione, in teatro d’opera e in varie produzioni cinematografiche nazionali e internazionali. Nel 2015 realizza L’isola del sole nero sul Sito di Interesse Nazionale Sulcis-Iglesiente-Guspinese (Cagliari). Si diploma nel 2015 come tutor in fotogiornalismo presso l’Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata. Frequenta un Advance Undergraduate Programme nel 2014 presso la Scuola Danese di Media e Giornalismo (DMJX) in cui studia fotogiornalismo, produzione multimediale e magazine design. Completa nel 2013 una laurea in Filosofia e Beni Culturali presso l’Università Ca ‘Foscari di Venezia.

 

  • Carla Manzocchi

Romana, giornalista professionista. Lavora al Giornale Radio Rai. Ha realizzato reportage radiofonici e servizi giornalistici su immigrazione, tematiche ambientali, diritti dei minori, vittime innocenti della criminalità organizzata, ecomafie, periferie urbane, rom. Ha vinto il premio L’Anello Debole (radio, tv, cinema contro l’esclusione), il Premio Cronista – Piero Passetti, il premio Marco Rossi per la categoria reportage, documentari e inchieste. Attualmente lavora al programma di approfondimento di Radio1 Rai “Restate Scomodi”.

 

 

1

           

2

3

4

5

6

 

Tags:



Back to Top ↑