Circular People 22 novembre, 2018 | Redazione A Sud

Il progetto Circular People intende coinvolgere gli studenti migranti del CPIA1 di Roma in un percorso formativo e professionalizzante, finalizzato al loro inserimento lavorativo, che si realizza attraverso dei moduli formativi sul tema dello sviluppo sostenibile e dell’Economia Circolare e l’attivazione di uno Sportello di consulenza e orienta- mento lavorativo per gli studenti del CPIA1.

Il progetto, inoltre, prevede la possibilità di un inserimento lavorativo professionalizzante presso le strutture dei partner, nel settore dell’agricoltura sociale con Orto 2.0 e della falegnameria sociale con K_Alma.

 

Si intendono trasmettere competenze specifiche e spendibili nel mercato del lavoro dell’Economia Circolare e più in generale nel settore dei green jobs al fine di formare figure professionali qualificate e sottraendole all’impiego in settori esposti allo sfruttamento lavorativo.

Grazie all’esperienza maturata dall’Associazione A Sud Ecologia e Cooperazione si vuole realizzare un’iniziativa capillare di orientamento dei giovani migranti dei CPIA1 facilitando il contatto con le realtà economiche che a livello nazionale lavorano in filiere di Economia Circolare promuovendo anche l’inserimento lavorativo di fasce di popolazione marginalizzata.

 

  • Formazione generale

Percorso formativo riguardante crisi ecologica, emergenze e conflitti ambientali, modelli di produzione e consumo alternativi, sviluppo sostenibile, green jobs ed Economia Circolare.

  • Formazione specifica

Studio di arredi in legno, di elementi di falegnameria, delle principali tecniche di coltivazioni sostenibili e dei processi di trasformazione e conservazione degli alimenti.

  • Inserimento lavorativo 

Inserimento lavorativo nel settore dell’agricoltura sociale e della falegnameria sociale presso le strutture dei partner progettuali Orto 2.0 e K_Alma.

  • Sportello e mappatura

Mappatura delle imprese di Economia Circolare con inserimento di migranti e sportello di orientamento lavorativo per fornire strumenti e mettere in contatto studenti e realtà economiche.

Promuovere l’inclusione sociale e l’inserimento lavorativo di giovani migranti attraverso un percorso formativo professionalizzante che offra competenze spendibili nel mercato del lavoro dell’Economia Circolare, anche attraverso un servizio di consulenza personalizzato, riducendo la dispersione scolastica e sottraendo i giovani migranti dal circuito delle economie sommerse e criminali.

  • Sviluppare tra gli studenti più consapevolezza sull’importanza della tutela ambientale e di uno stile di vita sostenibile.
  • Ridurre la marginalizzazione sociale degli studenti migranti favorendo l’integrazione socioculturale.
  • Creare coscienza critica rispetto al tema dell’Economia Circolare e all’imprenditorialità green.
  • Trasferire competenze specifiche spendibili nel mercato del lavoro.
  • Avviare gli studenti nel settore lavorativo dell’Economia Circolare.
  • Favorire il contatto tra le imprese che applicano l’Economia Circolare in Italia e gli studenti migranti del CPIA1.

Il progetto prevede la realizzazione di attività formative di orientamento lavorativo destinate agli studenti dei CPIA1 di Roma, per lo più giovani migranti.

 

Docenti e dipendenti dei centri CPIA1, vengono sensibilizzati sul tema della sostenibilità ambientale e dell’Economia Circolare.

 

Alcuni degli studenti delle classi coinvolte prenderanno parte al percorso d’inserimento lavorativo con i partner di progetto.

 

Operatori delle strutture partner hanno l’opportunità di lavorare con giovani migranti potendo scambiare conoscenze ed esperienze.

 

Il database e lo studio metodologico volto all’individuazione delle competenze di Economia Circolare saranno fruibili per istituzioni nazionali, regionali e locali, associazioni di categoria, enti di formazione accreditati, enti per l’orientamento al lavoro, associazioni no profit che lavorano sui temi dell’integrazione lavorativa, Centri per l’ Impiego e poli preposti dalle Istituzione Locali.

Il logo

La brochure

Realizzato con il contributo della

 

 

Tags:



Back to Top ↑