Ciclo di Seminari “Dai Conflitti Ambientali alla Democrazia Energetica” 21 novembre, 2012 | Redazione A Sud

conflitti7-290x166Il ciclo di seminari “Dai Conflitti Ambientali alla Democrazia della Terra” è rivolto a studenti universitari, neolaureati, laureandi e si compone di moduli didattici atti a fornire le conoscenze di base rispetto alla tematica dei conflitti ambientali, della loro origine, evoluzione e della loro sintomaticità rispetto al modello economico attuale.

 

Organizzato assieme al sindacato universitario Link presso la Facoltà di Ingegneria La Sapienza di Roma e pensato come ciclo di incontri di formazione non formale, il percorso formativo analizza diversi aspetti delle tematiche in oggetto, da una introduzione scientifica circa le emergenze ecologiche e climatiche in corso, ad una disamina della normativa a livello nazionale ed internazionale, fino ad una folta casistica di casi di conflitto situati in diversi continenti. Particolare attenzione e un intero modulo didattico sono riservate alle tematiche energetiche: nel contesto attuale l’importanza che riveste il modello energetico nel mantenimento dell’attuale assetto economico e politico è di assoluta centralità, come lo è l’esigenza di lavorare, attraverso le tecnologie esistenti, ad un transizione verso un nuovo modello decentrato e basato su fonti rinnovabili. Un sistema basato su fonti rinnovabili, basato sulla produzione distribuita e decentrata, capace al contempo di rispondere alle sfide ecologiche, di creare lavoro, di ridistribuire ricchezza.

 

Grazie all’esperienza maturata da A Sud attraverso l’apertura e la gestione del CDCA – Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali, inaugurato a Roma nel 2007, i formatori forniscono ai discenti, oltre alle lezioni frontali, materiali, dispense e documenti utili a ulteriori approfondimenti.

 

Informazioni e contatti sulla didattica:

formazione@asud.net

  • Marzo – Novembre 2012

  • Indagare tutti i diversi aspetti della crisi ambientale e climatica illustrandone cause e conseguenze e individuando le esperienze virtuose in atto, al fine di fornire agli studenti strumenti per la comprensione e l’analisi dello scenario attuale e stimolando processi di approfondimento sulle tematiche oggetto del corso.
  • Riflettere sulla necessaria transizione verso un nuovo modello basato sulla giustizia ambientale e sociale e in armonia con i limiti fisici del pianeta vuol dire partire dalla riconversione dell’attuale modello energetico verso un sistema fondato sulla democrazia energetica
  • Sindacato Universitario LINK
  • Il corso di formazione è rivolto a studenti universitari, laureandi e neolaureati.
  • L’iniziativa si svolge attraverso quattro incontri di tre ore ciascuno, tenuti da formatori esperti nelle materie di ciascun modulo formativo. Piuttosto che la classica lezione frontale, il corso utilizza una metodologia che favorisce l’intervento diretto del pubblico, creando un proficuo dibattito sulle tematiche proposte.
  • Ci si avvale dell’ausilio di presentazioni multimediali e di frammenti di film/documentari per rendere al meglio determinati concetti. 
  • Ai partecipanti vengono forniti materiali e dispense preparate dall’equipe didattica con articoli scientifici sul tema e con collegamenti web e bibliografie per approfondire gli argomenti.

  • MODULO 1: Crisi ecologica e climatica. Introduzione | Introduzione al corso ed identificazione degli obiettivi formativi / Crisi ecologica: definizione e contesto / Crisi climatica e obblighi di riduzione delle emissioni di gas serra: dal Trattato di Kyoto a Rio+20 / Diritti della Madre Terra e Necessità di una normativa internazionale in materia ambientale/ Giustizia ambientale e giustizia sociale: due facce della stessa medaglia
  • MODULO 2: Conflitti ambientali. Contesto e casistica | Cause e conseguenze dei conflitti ambientali / Conflitti ambientali e promozione della cittadinanza attiva come strumento preventivo / Attori, fonti e metodologia di lavoro del CDCA / CASISTICA sui conflitti ambientali: esame analitico di alcuni tra i più significativi conflitti ambientali mappati dal CDCA
  • MODULO 3: Ruolo del modello energetico nella crisi ecologica e produttiva | Politica energetica italiana ed europea: mancanza di un bilancio energetico nazionale / Produzione e consumo di energia in Italia: analisi e trend futuri / Energia e conflitti ambientali
  • MODULO 4: Riconversione energetica e industriale per una nuova sostenibilità | Verso un nuovo modello energetico / Fonti rinnovabili e decentralizzazione del modello produttivo e distributivo / Strumenti per la riconversione energetica / Comunità dell’energia / Esempi di riconversione: le città in transizione (Transition Town)



Back to Top ↑