15-24 maggio “Europa: non solo elezioni, ma azioni per la solidarietà e la democrazia dal basso” 14 maggio, 2014 | Redazione A Sud

logos-paintbomb-2014-cmyk-1024x483[su *Global Project]

A Bruxelles giovedì 15 maggio con la contestazione al summit delle Confindustrie di tutto il continente iniziano le Giornate europee d’azione promosse dalla coalizione Blockupy

Giovedì 15 maggio, con le iniziative di contestazione che circonderanno lo European Business Summit a Bruxelles (appuntamento annuale delle organizzazioni confindustriali di tutta Europa), prenderanno l’avvio le “Giornate europee di azione” proposte con questo appello, qui in italiano e ,qui in altre lingue dalla coalizione transnazionale Blockupy.

 

Una delegazione dei Centri sociali del Nordest, della Coalizione centri sociali Emilia Romagna e dei Centri Sociali delle Marche parteciperà attivamente alle iniziative e Globalproject.info seguirà in diretta dalla capitale belga sia la contestazione del mattino – lanciata dalla  coalizione belga D19-20 e dall’ Altersummit -, sia l’appuntamento – promosso dal Trans National Institute e dal Corporate Europe Observatory – con il “Tribunale popolare sulla governance economica dell’Unione Europea e la Troika” per il pomeriggio di giovedì 14 e l’intera giornata di venerdì 15 maggio.

 

Infatti l’appuntamento di Bruxelles non è che il “calcio d’inizio” di una partita che, attraverso le giornate d’azione diffuse su tutto il continente con l’hashtag #mayofsolidarity, ci porterà a costruire una mobilitazione di respiro pienamente europeo per il prossimo 11 luglio a Torino, in occasione del vertice dei Capi di governo della UE sulla “disoccupazione giovanile”, e a costruire su scala transnazionale una potenziale “agenda di lotta” dei movimenti sociali per il semestre autunnale di Presidenza italiana dell’Unione, fino al “giorno X” dell’inaugurazione della nuova torre della Banca Centrale Europea a Francoforte.

 

*  ******  *

 

«Europa: non solo elezioni, ma azioni per la solidarietà e la democrazia dal basso!»

Comunicato stampa della coalizione europea Blockupy sulle giornate europee di azione dal 15 al 25 maggio.

Una conferenza stampa internazionale si terrà a Bruxelles il 15 maggio, al termine delle proteste contro il Summit di Business Europe. 

Prima del voto per il Parlamento Europeo, attivisti dei movimenti sociali, “altermondialisti”, migranti, lavoratori precari e non, militanti di partiti e sindacati e molti altri lanciano un appello per le giornate europee di azione dal 15 al 25 maggio con lo slogan «solidarietà oltre i confini – costruire la democrazia dal basso». Sono già state annunciate iniziative in decine di città in nove diversi Paesi europei.

 

Secondo Hanno Bruchmann, della coalizione internazionale Blockupy: «Il regime europeo della crisi sta distruggendo la democrazia e i diritti sociali attraverso le misure autoritarie di austerity e il TTIP, l’accordo transatlantico per il libero commercio. La coalizione internazionale Blockupy si oppone a queste politiche durante la settimana con azioni di disobbedienza civile. Lottiamo in solidarietà per riprenderci i beni comuni e costruire la democrazia dal basso».

 

Il 15 maggio la coalizione internazionale Blockupy parteciperà all’assedio del summit di «Business Europe» come lancio delle dieci giornate d’azione. Come organizzazione ombrello di singole federazioni nazionali padronali, «Business Europe» è la più grande lobby continentale che cerca costantemente di influenzare e condizionare le istituzioni europee affinché continuino con le loro dure politiche neoliberiste, che scaricano sulle persone il prezzo più alto della crisi.

 

In tutta Europa riaffermeremo la diffusa opposizione sociale alle politiche di austerity portate avanti dalla Troika e punteremo il dito contro le oligarchie finanziarie che sono i mandanti di queste politiche.

 

Le alternative reali all’attuale situazione sono: l’autogoverno di ciò che è comune e il rafforzamento dei diritti sociali per una ridistribuzione più equa della ricchezza. La democrazia in Europa può essere costruita solo dal basso dall’iniziativa diretta di milioni di donne e uomini contro tutte le misure autoritarie ed escludenti. Nel “Maggio di solidarietà” combatteremo dunque il razzismo e il fascismo, il nazionalismo e la xenofobia alimentati dai politici di destra.

 

In questa situazione migranti e rifugiati sono tra i più colpiti dalla crisi, anche perché il regime europeo dei confini minaccia le loro vite con detenzioni e deportazioni, mentre allo stesso tempo si estrae ricchezza da loro attraverso uno sfruttamento estremo. Durante il “Maggio di solidarietà” migranti e non lotteranno insieme per migliorare le loro condizioni di vita, per i loro diritti, sui luoghi di lavoro, contro il razzismo istituzionale che crea gerarchie e divisioni, con manifestazioni quali la “Marcia per la libertà dei rifugiati”. Inoltre, azioni transnazionali coordinate davanti a numerosi “Apple store” contesteranno le insostenibili condizioni di lavoro e la catena globale di sfruttamento che connette i lavoratori nel centro dell’Europa con gli stabilimenti industriali Foxconn in Europa orientale e in Cina, che sono i maggiori rifornitori di Apple.

 

——————————————————————–

Per maggiori informazioni visista il sito mayofsolidarity.org

Twitter hashtag: #mayofsolidarity

——————————————————————–

 

Alcune delle principali iniziative nel calendario delle “Giornate europee d’azione

Belgio:

15 maggio – assedio del Summit di Business Europe a Bruxelles a partire dalle ore 8 a Palais d’Egmont – punto stampa vicino all’assedio: conferenza stampa internazionale alle ore 10 a Petit Sablon.

Spagna:

15 e 17 maggio – assemblee  a Puerta del Sol, Madrid

Germania:

17 maggio, Berlino, Amburgo, Düsseldorf e Stoccarda – Manifestazioni di Blockupy

Francia:

17 maggio, Parigi – Giornata europea di azione e alternative, manifestazione h.14 a Ópera

Italia:

17 maggio Roma – manifestazione nazionale contro austerity e privatizzazioni, per l’acqua pubblica, i beni comuni, i diritti sociali, la democrazia in Italia e in Europa.

18 maggio Bologna – Corteo contro la riapertura del centro di detenzione per i migranti.

Internazionale:

Azioni davanti agli Apple-store, in solidarietà con le lotte di migliaia di migranti rurali e altri giovani lavoratori cinesi contro la catena transnazionale dello sfruttamento che connette le maggiori multinazionali elettroniche con la Foxconn e altre fabbriche: Francoforte, Dusseldorf, Bologna, Milano, Roma, Varsavia.

24 maggio – giornata globale d’iniziativa sulla Monsanto – No OGM Monsanto Day

Marcia per la Libertà: inizio il 17 Maggio e conclusione durante la settimana di azione a Bruxelles dal 20 al 28 giugno

 

Vedi il manifesto

*Articolo pubblicato su globalproject.info 11/5/2014

titolo originale: “14-24 maggio “Europa: non solo elezioni, ma azioni per la solidarietà e la democrazia dal basso”

 

Tags:



Back to Top ↑